Mata Amritanandamayi

Nata in un remoto villaggio lungo la costa sudoccidentale dell'India, Sudhamani (Gioiello di Nettare), come venne chiamata dai suoi genitori, Mata Amritanandamayi porta i segni della divinità sin dalla nascita. Inizia ad avere molte visioni divine e, verso i diciassette anni, a vivere una permanente unione con il Divino. In questo periodo si impadronisce di lei un forte desiderio di realizzare la Madre Divina ed ella si sottopone a severe austerità, ottenendo l'apparizione della Madre che, divenendo una grande luce, si fonde in lei. Un giorno ode una voce interiore che le comunica la necessità di dare conforto e sollievo all'umanità sofferente. Da quel giorno ascolta pazientemente i problemi di chiunque giunga a lei, confortandolo come solo una madre può fare.




www.amma-italia.it

Ordinato per