Nyogeni Senzaki e Paul Reps, a cura di

Il maestro cinese Ekai, detto Mu-Mon, visse tra il 1183 e il 1260. Sua è la trascrizione del Mu-Mon-Kan, letteralmente "barriera senza porta", diventato un classico dello Zen. Nato nell'Ottocento nella penisola di Kamchatka (Siberia), Nyogen Senzaki ancora in tenera età rimane orfano e viene adottato da un falegname giapponese. Fin da giovane percepisce un'intima connessione con il Buddha-Dharma e a diciannove anni porta a termine la lettura dell'intero Tripitaka, il canone sacro del buddhismo Mahayana. Conosce inoltre la poesia cinese e giapponese. Senzaki ha preferito non scegliere la vita del tempio, concependo l'esistenza come "un sogno", che dunque non richiede un'abitazione permanente.
Ordinato per