Intervista a Nirodh Fortini 0
in Crescita personale Nirodh Fortini Psiche ed emozioni Salute naturale

Intervista a Nirodh Fortini

Intervista a Nirodh Fortini, autore di Bodywork, Brainwaves per il mal di testaBrainwaves per l’insonniaBrainwaves per l’apprendimento, Jogging, Work music.

Cosa significa per te “osservare”?
Per me osservare significa sedermi all’interno di me stesso, come se fossi di fronte a un lago molto tranquillo, piatto… senza che alcun sasso venga gettato dentro. A questo punto posso vedere molto più chiaramente cosa sta succedendo nella realtà.

Se, invece, ti fai prendere dalla rabbia, per esempio, allora il lago diventa agitato e tu non riesci a vedere niente. E a quel punto, poiché non sei in grado di guardare serenamente, l’acqua ti travolge.
L’osservare non accade nello spazio del pensiero ma in quello del non-pensiero, perché se tu pensi, ti muovi. Può essere un movimento appena percettibile, ma si tratta sempre di un movimento; è un’increspatura sulla superficie di quel lago interiore.

Come tutto ciò può aiutare, particolarmente in caso di malattia?
Aiutandoti a renderti conto che il tuo essere testimone, il tuo osservare, non è malato; è solo il tuo corpo a esserlo. Se commettiamo l’errore di pensare che la testimonianza sia malata, siamo veramente malati!
Inoltre non dovremmo lasciarci andare al pensiero che se non possiamo fare yoga, o ballare o se non possiamo fare qualsiasi altra cosa, significa che non possiamo realizzarci, perché la realizzazione di noi stessi non è legata esclusivamente al corpo. Il corpo non è un parte intrinseca della crescita interiore. Al contrario, e questo vale per tutti a un certo punto della vita, dobbiamo renderci conto dei limiti del nostro corpo. La nostra testimonianza è come la musica su un CD. La musica non è il CD di plastica. La musica è l’essenza del CD.

E per coloro che sono disabili, ma che non sanno niente di meditazione e di come osservare…?
Essere malato ti costringe a entrare nella tua interiorità, ma se non lo fai seguendo una prospettiva meditativa, entri nella mente e nella sua disperazione. Per esempio, mi capita di incontrare persone disabili che sono molto arrabbiate con la vita e con tutto ciò che è legato ad essa, inclusi gli altri esseri umani.
Possono usare la loro malattia anche per manipolare gli altri. Per esempio, quando c’è una discussione, sanno che alla fine vinceranno perché possono tirar fuori il loro asso nella manica, ossia: “Ho ragione perché sono malato”. Questo atteggiamento funziona quando si gioca sul senso di colpa e di imbarazzo degli altri. È una forma di potere.
Può accadere che utilizzino la loro malattia per punire gli altri. Fanno sentire gli altri in difetto perché non si prendono cura di loro, non li aiutano a sopportare il dolore e così via. Quindi, ripeto, possono creare un senso di colpa in coloro che si prendono cura di loro. Alcuni utilizzano la loro malattia, altri la rinnegano.

Quali risvolti ha, a livello personale, il fatto di non poter contare sulla propria indipendenza?
Essere indipendente non significa essere un’isola e sentire che non hai bisogno di niente da nessuno; significa condividere, senza dipendenza reciproca, ma con amore. Può succedere che la persona disabile sia di aiuto agli altri. Gli altri possono aiutarla con il corpo e può succedere che la persona disabile possa aiutarli psicologicamente. L’importante è che sia uno scambio, non a direzione univoca.

Che tipo di atteggiamento hai verso il tuo corpo? Come ti senti, per esempio, quando non ti permette di fare qualcosa che vuoi fare?
Prima che scoprissi di avere questa malattia, la mia vita era molto intensa. Come molte menti artistiche ero anche piuttosto auto-distruttivo. Paradossalmente, la mia malattia mi ha portato ad abbandonare questo atteggiamento e mi ha obbligato a prestare attenzione al mio corpo. Quello che mi è successo mi ha fatto tornare coi piedi per terra perché, fino ad allora, avevo seguito idee, obiettivi, mettendoci tutta la mia energia e dimenticandomi di avere un corpo.
Il lento processo di una malattia progressiva offre una buona opportunità per osservare la mente, perché osservare è qualcosa che devi imparare, un processo a cui devi essere continuamente richiamato. È qualcosa che tutti noi – non solo chi soffre di una malattia – dimentichiamo e osservare il proprio corpo può essere una buona base per osservare anche tutti gli altri aspetti del nostro “sistema persona”.
Un’altra opportunità che mi si è presentata, attraverso il corpo, è avere tempo per utilizzare me stesso non per una vita molto dinamica, ma per una grande espansione interiore, come per esempio la creatività.

Con la tua compagna, Ushma, hai creato molti  CD per la meditazione e molti CD musicali, tutti reperibili in Italia e negli USA, vero?
Sì. Per anni ho anche condotto delle ricerche sul suono e la mente, lavorando simultaneamente su questo tema: collaboravo esternamente per un un istituto statale che ricovera persone psicotiche, situato sul Lago di Como. Studiando le onde prodotte dalle frasi, apparentemente senza senso, pronunciate da persone affette da turbe psichiche, ho scoperto che, in realtà, c’è un modulo, un ritmo e un significato in ciò che esprimono. Questa scoperta ha rappresentato la base per una pubblicazione dove ho sviluppato un metodo di riconoscimento che aiuta moltissimo la diagnosi.

Tutte le persone disabili hanno il potenziale per essere così creative?
Sì, essere creativi è una possibilità per tutti, anche per i disabili ma prima di esplorare la loro creatività, devono acquisire la consapevolezza dei limiti della loro malattia e della libertà di cui dispongono. Se si lasciano cadere nelle trappole della mente, lamentandosi o lasciandosi andare alla disperazione, perdono un’opportunità perchè, al di là di cosa facciano o non facciano, devono comunque vivere!

Non provi alcun risentimento a essere un portatore di handicap?
È molto importante essere capace di perdonare la madre, il padre o chiunque che ti hanno trasmesso la malattia, perdonare la società e te stesso. Inoltre non devi colpevolizzare nessuno perchè tutti fanno del loro meglio ma, al contrario, devi usare la situazione in cui ti trovi per tuffarti nell’amore e nella consapevolezza. Non è piacevole confrontarti con la società perchè ti fa sentire anormale. Ovviamente non puoi cambiare la società. Vedi persone che fanno cose che tu non puoi fare. È molto pesante da sopportare. Ciò fa parte del perdono che devi concedere a te stesso. Infine dobbiamo essere responsabili di ciò che siamo, dobbiamo accettarlo. Se abbiamo un problema, non dobbiamo crearne un altro!

Puoi essere connesso alla vita in qualsiasi luogo; l’energia non è concentrata maggiormente in un luogo piuttosto che in un altro. Se riusciamo a fare nostra questa percezione, allora ogni cosa assume una sua personalità e possiamo interagire con qualsiasi cosa, per esempio, una pianta in un vaso. È viva; necessita di cure e ogni giorno che passa puoi osservare i suoi cambiamenti. Persino i sassi, se li guardi da questa prospettiva, ti parlano dell’esistenza. Puoi esprimere la tua creatività abbellendo la tua stanza. Puoi decidere di dipingere le pareti di un nuovo colore, di installare un impianto hi-fi, di utilizzare fragranze profumate, insomma di renderla più confortevole in tanti modi diversi. Non è essenziale cercare un posto esterno ideale perché puoi dimenticarti di te stesso in qualsiasi posto! Questa verità vale per tutti e soprattutto per coloro che possono muoversi solo molto lentamente e con l’aiuto degli altri. Di solito le persone senza handicap fisici non prestano alcuna attenzione a ciò che fanno perchè le normali attività quotidiane sono del tutto naturali per loro, ma per le persone disabili, invece, queste attività assumono una grande importanza. Per loro, piccoli eventi o semplici azioni, come salire un gradino,possono rappresentare un problema grande quanto l’Himalaya.
A volte ci troviamo in un posto che ci sembra brutto, ma dentro di noi c’è uno spazio bello a cui non tutti possono accedere. Coloro che utilizzano una porta convenzionale che promette l’accesso alla felicità potrebbero, prima o poi, scoprire che in realtà non è così. Dipende da noi, da come utilizziamo le situazioni. Il senso di pienezza e il senso di felicità non sono cose pre-confezionate.

Summary
Intervista a Nirodh Fortini
Article Name
Intervista a Nirodh Fortini
Description
Intervista a Nirodh Fortini, autore di Bodywork, Brainwaves per il mal di testa, Brainwaves per l'insonnia, Brainwaves per l'apprendimento, Jogging, Work music. Cosa significa per te "osservare"? Per me osservare significa sedermi all’interno di me stesso, come se fossi di fronte a un lago molto ...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Gli antinfiammatori naturali: combatti l’infiammazione con le piante

I filtri solari: abbronzarsi proteggendo la pelle

Canto armonico, intervista e video di Roberto Laneri

La forza nel freddo | Wim Hof

Il lato positivo – recensione su L’angolo del personal coaching

Metodi naturali per curare allergie e intolleranze – recensione su La mente mente

Alimentazione e cancro: la dieta della prevenzione

Gianluca Magi – Chi ti ha insegnato che nulla si può cambiare, voleva solo un altro schiavo

Intervista a Gianna Tomlianovich

Aspettative: utili o dannose?

Meditazione fisica per la salute dello stomaco e dell’intestino

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

Attenti ai manipolatori!

La mente subconscia e il potere del cambiamento

L’ansia e la mente catastrofica

La paura

Depurare il fegato in primavera

Il piccolo libro della vita

Le proprietà degli oli essenziali

Il segreto delle guarigioni eccezionali

Le ore degli organi: guadagnare in salute e vitalità grazie ai ritmi corporei

L’idroterapia Kneipp, una fonte di benessere a portata di mano

Esercizio pratico di felinità: sorridi!

Il potere dei numeri

Il cambio degli armadi: come vestire bello e sano

Negoziare con gli altri: tutti i significati della parola NO

Simboli dei sogni: GLI ANIMALI

I difetti della vista: guarire si può, con la ginnastica oculare

Slow life: apprezzare il cammino, oltre che la meta

Le diete iperproteiche: servono o no?

…E dopo i cenoni, mi depuro!

Saper riconoscere le proprie emozioni

La forza delle emozioni

Correre o camminare? Camminata veloce!

Quando ci mettiamo in gabbia da soli…

Il miele: antibiotico naturale e molto altro

Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

L’echinacea, fiore della salute

Simboli dei sogni: LA VITA E LA MORTE

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei

Esercizio di sofrologia: dalla contrazione alla decontrazione

EBooklife: tutti gli ebook per il tuo benessere, e molto altro!

Intervista a Pierre Pellizzari

L’arte della fusione con l’altro

Dimagrire con l’intestino

San Patrizio: il trifoglio, il verde, il folletto e l’arcobaleno

Come prepararsi al digiuno

Il risparmio è una condizione mentale: piccole strategie per risparmiare in modo “indolore”

Il lutto: perdita ed elaborazione

L’arte del riciclo

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (seconda parte)

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

Come si manifesta la depressione

Che cos’è l’equilibrio acido-base?

Anche l’occhio vuole la sua parte

La dieta metabolica: come e perché

La medicina di santa Ildegarda

Il senso di colpa

La libertà personale

Caffè: amico o nemico?

I fantasmi di un amore passato

Alimenti acidificanti, alcalinizzanti e acidi

Come funziona l’intuizione

Come scegliere la scarpa giusta

Le punture d’insetto

L’amicizia tossica

Simboli dei sogni: LE PARTI DEL CORPO

Che “emisfero” siamo?

Il lato positivo – recensione su Nuove pagine

L’indice glicemico ti rivela gli zuccheri nascosti

Le alghe, verdure di mare amiche della linea

Smettere di lavorare: il booktrailer

Le principali piante medicinali per attacchi di panico

L’amicizia

L’empowerment: come riacquistare il controllo sulla propria vita

Un massaggio rilassante

La “vera” deambulazione a piedi nudi: come si configura

Geometria della guarigione – recensione su La mente mente

Mudra per la schiena

Una riflessione sul tempo: il passato

Le articolazioni e il loro significato psicologico: la spalla

Il latte fa male?

L’addomesticamento secondo don Miguel Ruiz

Esci, se ne hai il coraggio

Esercizio: tecnica veloce di automassaggio cinese

Gli errori sono nostri amici

La salute passa anche dalla lingua – parte II

I piedi ci parlano

La cura delle mele: rivitalizzare e disintossicare

Cambio vita: mi trasferisco all’estero!

Control freak: le personalità controllanti

Il cioccolato, una miniera di benefici per la salute

Amare ciò che è

Le nostre convinzioni possono guarirci?

Ecco i vincitori del giveaway de Il gioco dell’eroe

Innamorarsi sempre delle stesse persone: i copioni inconsci

Costellazioni familiari sistemiche: presentazione con Daniele Ronchi

La crusca d’avena e i suoi benefici per la salute

Costruire la propria autostima

Esercizio di PNL: Creiamo la nostra ancora di fiducia

I pericoli dell’amalgama dentale

La rodiola o rhodiola: tutte le proprietà del più potente rimedio antistress

L’intolleranza al glutine nei bambini

La couperose o rosacea: cos’è e come si combatte

Ecco perché ingrassiamo quando siamo stressati

Esercizio di consapevolezza con don Miguel Ruiz

Vivere relazioni sane: i segnali di riconoscimento positivi e negativi

Trasforma otto emozioni letali in emozioni sane – recensione su La mente mente

La curcuma, una spezia-farmaco?

Alzarsi un’ora prima al mattino per essere più felici. Sì, ma come si fa?

Senso di appartenenza e libertà individuale

Intervista a Gary Quinn

Amore e dipendenza affettiva

Seminario AMARE CIÒ CHE È, The Work di Byron Katie

Esercizio: la respirazione naturale

La medicina nel piatto: le proprietà dello zenzero

Applicazioni pratiche di acqua e sale

Dimmi dove ti fa male e ti dirò perché – recensione su La mente mente

Carlo Scirocchi: L’evoluzione come terapia

Scopri chi sei con gli archetipi della tua personalità

Imparare a dire no

10 motivi per cui scegliere di praticare la camminata veloce

Cos’è lo stress e come ridurlo

Le erbe amiche del fegato

Le diluizioni in omeopatia

La chia, un piccolo seme dalle grandi virtù

Il primo animale a cui non fare del male è l’uomo…

L’interpretazione dei sogni

Gli oli essenziali: il fior di loto

L’arte di dare e ricevere

La corsa dolce, per un benessere a ogni età

L’argento colloidale: usi e proprietà

Giveaway: Il gioco dell’eroe

Curarsi con la luce: il disturbo affettivo stagionale (SAD)

La camminata veloce: la corretta andatura

Piante medicinali: il lampone

Perché incontro sempre l’uomo sbagliato?

La dipendenza affettiva: quando l’amore fa soffrire

Una riflessione sul tempo: il futuro

Intervista a Emanuele Tessarolo, autore di Mental Aikido

Il codice segreto del tuo nome – recensione su La mente mente

Aiutare gli adolescenti a sviluppare fiducia in se stessi

Siamo tutti disidratati?

L’idroterapia in casa: curarsi con l’acqua

Riconquistare la saggezza di vivere un giorno alla volta

Gli antiossidanti: protezione naturale grazie a frutta e verdura

Frullati VS centrifugati: proprietà e differenze

L’inganno della crescita – Luca Mercalli

La colonna vertebrale: un centro energetico

Come affrontare le vampate in menopausa

Dal russamento all’apnea del sonno: le conseguenze per la salute

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (prima parte)

La salute passa anche dalla lingua – parte I

Divieto di scarico!

Acqua e sale: rigenerarsi con il più naturale degli elementi

Come esprimere la collera in maniera costruttiva

L’efficacia del Nordic Walking

Naso chiuso addio!

La mente è il corpo

Vivere relazioni sane

I sogni ricorrenti: cosa sono e il loro significato

Avere successo in amore: elogio della vulnerabilità

Mollo tutto e vado all’estero: intervista a Francesco Narmenni

Sconfiggi la rassegnazione: videolezione con Rosario Alfano

Guarire l’ambiente, passo dopo passo

Piante medicinali: i chiodi di garofano

L’esame della lingua nelle medicine orientali

Il significato psicosomatico delle malattie

Trattare l’allergia: il punto di vista della naturopatia

Cure naturali per il raffreddore

Carenza di minerali, una delle cause principali dell’acidosi

Nati per spendere?

Oli essenziali per combattere i chili di troppo

Insonnia e meditazione

Purificarsi col respiro

Dieta alcalinizzante è sinonimo di salute

Esercizio di meditazione per superare un lutto

La betulla: un prezioso alleato per la depurazione primaverile

Omeopatia per bambini: il raffreddore

Il perfezionismo: dal desiderio di far bene all’ossessione

Disintossicarsi da metalli pesanti, tossine e inquinanti

Lo zucchero, un dolce veleno

Il colesterolo: amico o nemico?

Stress? Impara a coccolarti e ritrova la tua serenità mentale

Un autosabotatore: il silenzio

L’adolescenza, un’identità in rivoluzione

Come combattere la depressione stagionale

Rimedi per la cistite

I sintomi delle infezioni fungine o della candida

Proteggere gli occhi davanti al computer

Il fungo Reishi

La clorofilla: un’alleata per la salute

Luca Fortuna: estratto di semi di uva rossa, un elisir di salute

L’aglio, alleato della nostra salute

I sogni ci comunicano informazioni preziose

Psoriasi e stress

La salute a tavola: i superalimenti

EFT, tecniche di liberazione emozionale

Gluten Sensitivity: la sindrome da sensibilità al glutine

Mani che guariscono: il Quantum-Touch

Il manifesto dell’abbondanza di Joe Vitale

Acqua e spazzolature: aiutiamo il corpo a disintossicarsi

Il sale marino, elisir di lunga vita

Il Ki delle nove stelle ti dice chi sei

Regole generali per un’alimentazione contro i funghi

La leadership nel mondo degli indiani lakota

I pensieri ci fanno ammalare?

Essere donna: riscoprire il vero potere femminile

IL CANTO ARMONICO di ROBERTO LANERI

Gli autosabotatori

Concentrarsi sul presente: una vera e propria terapia di Mindfulness

Una riflessione sul tempo: il presente

Pronto soccorso aromatico per gli sportivi

Armonizza i tuoi spazi mentali con il feng shui interiore

Riconoscere la violenza psicologica

Mindfulness per super mamme in cinque minuti

Istruzioni mancanti sulla vita – recensione su La mente mente

La medicina naturale: dieta sana e igiene di vita

L’importanza della masticazione alternata

In ordine di nascita: il primogenito

L’importanza di un buon sonno

Viaggi nel tempo: realtà o illusione?

Il reishi: storia e proprietà del fungo curativo per eccellenza

Tempo di esami: un aiuto per memoria e concentrazione

Space clearing: anno nuovo, casa nuova!

Guarire con le campane tibetane – recensione su La Stampa

Mal di schiena? Dolori cervicali? Attenzione alla postura!

Cos’è e come si manifesta la sindrome del colon irritabile

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.