Pulizie naturali: il bucato

Pulizie naturali: il bucato

Le ditte di prodotti per il bucato investono molto in pubblicità per convincerci che i loro prodotti contengono ingredienti “magici”. Ebbene, con un potere pulente che deriva dalla candeggina e dagli sbiancanti ottici (che sono forti allergeni), tali ingredienti sono tutt’altro che magici… Vediamo allora alcune preparazioni per un BUCATO pulito e profumato senza additivi nocivi

Sapone da bucato liquido: ricetta base
– 30 ml sapone di Marsiglia liquido
– 2 cucchiai glicerina
– 1 tazza soda
– 1 tazza bicarbonato di sodio
– 2 tazze acqua calda
– 10 gocce olio essenziale a scelta
L’aggiunta di glicerina e oli essenziali conferisce un maggior potere pulente, ma conserva la delicatezza sui tessuti. Versate tutti gli ingredienti in un contenitore di plastica robusto e agitate bene prima dell’uso. Usate un quarto di tazza o mezza tazza, a seconda del carico e di quanto sono sporchi i capi.

Ammorbidente al limone
– 6 tazze aceto
– 1 tazza acqua
– 1 tazza bicarbonato
– 15 gocce olio essenziale di limone o lemongrass
Versate gli ingredienti in un contenitore di plastica robusto. Aggiungete al ciclo di risciacquo una tazza per ciascun carico e otterrete un vero bucato fresco di limone!

La regola d’oro del bucato: pretrattate le macchie quanto prima possibile. Risciacquate sempre in acqua fredda, perché quella calda rischia di fissare le macchie di frutta e di zucchero.

Biancheria. La biancheria talvolta ingiallisce se rimane per lungo tempo in un armadio: immergete il capo in un infuso fatto con una tazza di succo di limone diluito in due tazze d’acqua. Lasciate asciugare il tessuto al sole. Se necessario, ripetete.
Erba. Immergete l’indumento nell’aceto, poi applicate sopra la macchia una pasta di acqua e bicarbonato. Lavate in acqua calda.
Frutti di bosco-vino rosso. Se la macchia è fresca, strofinatevi sopra alcune volte una fetta di limone. Se la macchia è vecchia, trattatela con glicerina e attendete trenta minuti. Risciacquate e lasciate asciugare all’aria.
Ruggine. Un modo per rimuovere la ruggine è di preparare una pasta con succo di limone e sale. Lasciate agire la pasta sulla macchia per qualche minuto, dopodiché versatevi sopra acqua bollente.
Tè e caffè. Sciacquate subito in acqua fredda, quindi immergete il capo in una soluzione di acqua e borace, infine lavate.

Lo sapevate?

Tenete a portata di mano l’aceto di vino bianco, perché ammorbidisce, rende vaporose le coperte e dissolve l’acido urico, cosa che lo rende perfetto per lavare gli indumenti del bebè. L’aceto inoltre riduce i residui di sapone, scioglie grasso o unto ed è un candeggiante naturale. Un ulteriore vantaggio è che lavare i capi con l’aceto aiuta a evitare che si formi elettricità statica nell’asciugatrice.

Letture per approfondire:

 

 

 

Più natura in casa è disponibile anche in EBOOK!

 

1 comment

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Related Posts