Scrub zucchero, mandorle e miele

Scrub zucchero, mandorle e miele

Prendersi cura della propria pelle non vuol necessariamente dire acquistare a prezzi spesso esorbitanti l’ultima tendenza in fatto di creme… anzi. Cosa ci può essere di meglio che preparare con le proprie mani un prodotto naturale, con gli ingredienti migliori che madre natura ci mette a disposizione? Fate la prova… ecco uno scrub semplicissimo da realizzare e molto goloso per rendere più brillante la pelle dopo l’abbronzatura estiva.

Scrub zucchero, mandorle e miele
Il miele, le mandorle e l’olio di mandorle dolci rendono questo scrub una cura ideale per le pelli secche.

Ingredienti
Per un vasetto da circa 200 ml:
– 50 g miele liquido
– 50 g olio di mandorle dolci
– 50 g mandorle in polvere (oppure nocciole in polvere)
– 80 g zucchero di canna grezzo a cristalli fini
– 5 gocce estratto di semi di pompelmo (facoltativo)

Istruzioni
Nel vaso sterilizzato, fate intiepidire a bagnomaria il miele e l’olio, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare, dopodiché incorporate l’estratto di semi di pompelmo. In una ciotola, mescolate lo zucchero e le mandorle in polvere. Versate questa miscela nel vaso incorporandola delicatamente con un cucchiaio o una spatola. Questa quantità è sufficiente per sei o otto scrub corporei.
Lo scrub si conserva per vari mesi. Va utilizzato sulla pelle bagnata, per sfruttare fino in fondo le proprietà dello zucchero di canna. Fate attenzione a non introdurre acqua nel vaso e a prelevare la quantità desiderata con un cucchiaio, anziché con le dita. Applicate zona per zona e massaggiate delicatamente effettuando movimenti circolari. Lasciate in posa per qualche minuto sulla pelle, dopodiché risciacquate con acqua tiepida e senza sapone.

Lo sapevate?
Lo zucchero di canna è un ingrediente particolarmente prezioso per la cura della pelle e in particolare per gli scrub. I suoi granuli producono un’esfoliazione meccanica, ma l’azione non finisce qui. Lo zucchero di canna è infatti anche un esfoliante chimico: sciogliendosi, produce acido glicolico, cioè il più piccolo acido della frutta, il quale contribuisce all’eliminazione delle cellule morte, stimola l’attività cellulare, migliora l’idratazione e l’aspetto della cute. È particolarmente adatto alle pelli mature, a quelle sensibili, alle pelli acneiche e a quelle secche. Lo zucchero di canna è disponibile in granuli più o meno fini, il che permette di adattarlo ai diversi tipi di scrub e a tutte le pelli. Scegliete preferibilmente uno zucchero grezzo, cioè non raffinato, proveniente dal commercio equosolidale. La sua produzione è infatti meno inquinante e il profumo assai più intenso.

Letture per approfondire:

 

 

 

Disponibili anche in EBOOK: Fare i cosmetici naturali è facile, Slow cosmétique

 

0 comments

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Related Posts