La comunicazione, il cemento della coppia

La comunicazione, il cemento della coppia

Il vero cemento di una coppia è la comunicazione: è ciò che permette il funzionamento della relazione, la sua buona conservazione e, all’occorrenza, la riparazione. Tuttavia, a volte, comunicare in modo proficuo col proprio partner sembra una vera impresa, secondo il principio per cui le donne vengono da Venere e gli uomini da Marte. Non è tanto il sesso della persona, tuttavia, a determinarne le inclinazioni nel dialogo, ma la sua personale sensibilità. Traducendo questo concetto nella vita pratica, quando parlate con il vostro compagno o la vostra compagna, non ponetevi come se parlaste con uno totalmente diverso da voi con la sensazione che non vi capirà mai. Pensate invece che probabilmente provate le stesse cose e avete desideri ed esigenze simili, solo con modi diversi di comunicarli.

Ecco comunque qualche consiglio che può aiutarvi a migliorare la qualità della vostra comunicazione. Per gli uomini, questo suggerimento: se la vostra compagna vi racconta delle sue difficoltà, cercate di comprendere che non viene da voi perché vuole che le risolviate il problema, ma perché ha bisogno di sfogarsi, datele conforto affettivo più che soluzioni concrete. Per le donne: non preoccupatevi di farvi dire a tutti i costi dal vostro compagno cosa, perché, come si è sentito; lui non è interessato a comunicarvelo. Sforzatevi di mettere da parte le vostre preoccupazioni emotive e concentratevi sulla soluzione pratica. Per tutti, poi, valgono due principi fondamentali: ascoltate con comprensione ed esprimetevi senza aggressività. Siate attivi nell’ascolto e sottolineate sempre che ciò che dite è un vostro pensiero, non una verità universale: eviterete di sminuirlo.

Per chi è in difficoltà nella comunicazione, esiste un metodo per allenarsi a dialogare con l’altro senza giudicarlo e condividendo il suo punto di vista. Si chiama “riformulazione” e, come suggerisce il nome, consiste nel ripetere il concetto espresso dall’altro con parole proprie. Apparentemente sembra una cosa inutile ripetere e basta, invece ha tre funzioni molto utili: innanzitutto, ripetere il concetto espresso dall’altro ci aiuta a verificare se abbiamo ben capito cosa ci voleva trasmettere; in secondo luogo, ripetere il concetto che l’altro ci ha espresso ci aiuta ad assimilare il suo punto di vista; infine, ci impedisce di esprimere un parere, un giudizio o un qualunque trattamento dell’informazione ricevuta, evitando di giudicare il partner.

Il vantaggio della riformulazione è che spinge l’altro a continuare la conversazione approfondendo la sua posizione, cosa che le altre risposte non farebbero certo. Naturalmente non deve diventare una prassi: è sempre importante esprimere i propri pareri in sincerità al proprio compagno o compagna. La riformulazione serve da allenamento: ci deve insegnare sia a comprendere la posizione dell’altro, sia a portare avanti un dialogo senza giudicare. Quando si avranno ben assimilate queste due operazioni, sarà più facile esprimere le proprie opinioni, anche in netto contrasto con quelle dell’altro, senza minimizzare le sue e senza ferirlo.
Infine, ricordatevi che una buona comunicazione rende migliore il vostro rapporto e, conseguentemente, rende più felice la vostra vita amorosa. Non considerate il dialogo una funzione secondaria della vostra relazione, perché è grazie ad esso che riuscirete a risolvere i problemi e a confrontare i vostri pensieri, ma anche perché è una delle cose più piacevoli da fare insieme.

Fonti:
Y.A. Thalmann, Amore a prima svista e L’amore dopo un bebè.
Vignali, Muraro, Mantovani, I quattro passi.

1 comment

Trackbacks & Pingbacks

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.