Ricette: il cavolfiore

Ricette: il cavolfiore

Il cavolfiore previene e cura le ulcere ed è uno straordinario anticancerogeno. Modelli di “alimentazione preventiva”, i cavoli sono particolarmente preziosi per la nostra salute. Ricchi di provitamina A, di vitamina C, vitamina E e di fibre, la loro caratteristica è quella di mantenere le cellule in buono stato: le crocifere (broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles) contengono isotiocianati, ottimi agenti antitumorali per quanto riguarda il colon e l’esofago.

 

POLPETTONE DI CAVOLFIORE

Ingredienti: 2 cavolfiori di media grandezza, 2 spicchi d’aglio, 4 cucchiai di pinoli, 2 bicchieri di farina (possibilmente di grano duro), un bicchiere di parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di shoyu (salsa di soia), olio.

Lavare con cura i cavolfiori, separarne le infiorescenze e tagliare il gambo a pezzettini. Far scaldare alcuni cucchiai di olio con l’aglio affettato e i pinoli, quindi unire il cavolfiore e, dopo averlo lasciato rosolare qualche minuto, bagnare con un bicchiere di acqua; abbassare la fiamma e proseguire la cottura per circa 20 minuti a pentola coperta. Quando il cavolo sarà cotto prelevarlo dalla pentola con una schiumarola e porlo in un recipiente dove, dopo averlo schiacciato con una forchetta, lo si mescolerà alla farina, al parmigiano, allo shoyu e a un paio di cucchiai di olio. Amalgamare con cura gli ingredienti in modo da ottenere un composto abbastanza sodo, con il quale si formerà un polpettone di circa 3-4 cm di spessore che si disporrà in una teglia unta d’olio e si farà cuocere a fiamma media per circa ¼ d’ora.

 

CAVOLFIORE GRATINATO ALLA GHIOTTONA

Ingredienti: un cavolfiore di circa un chilo, 100 g di pangrattato, 30 g di pinoli, uno spicchio d’aglio, un cucchiaio di salsa di pomodoro, una manciatina di prezzemolo, poco latte, vino bianco secco, olio, sale, pepe. Per quattro persone

Mondare il cavolfiore, lavarlo e lessarlo in acqua leggermente salata. Nel frattempo ammollare in poco latte la metà del pangrattato, unire il prezzemolo tritato con l’aglio, i pinoli schiacciati, la salsa di pomodoro diluita con un po’ di vino bianco e qualche cucchiaio di olio; pepare e, se necessario, salare. Scolare il cavolfiore un po’ al dente, dividerlo in cimette e farlo insaporire in un tegame con qualche cucchiaio d’olio e un pizzico di sale; dopo pochi minuti versarlo in una pirofila unta di olio, cospargere con il miscuglio preparato e con il rimanente pangrattato, irrorare con un filo d’olio e far gratinare in forno ben caldo.

 

FUSILLI, BROCCOLI E CAVOLFIORE

Ingredienti: 250 g di fusilli integrali, 200 g di broccoletti, 200 g di cavolfiore, parmigiano grattugiato, 7 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, 2 spicchi d’aglio, una manciata di foglie di salvia, sale, pepe. Per 4 persone

Pulire i broccoletti e il cavolfiore e dividerli in cimette non troppo grandi, quindi lavarli accuratamente e asciugarli. Far scaldare abbondante acqua in una pentola e, quando bolle, salarla e aggiungere 2 cucchiai di olio. Buttarvi prima le cimette di cavolfiore e di broccoletti e poi, quando riprende il bollore, i fusilli. Lasciar cuocere tutto al dente. Nel frattempo scaldare sul fuoco bassissimo 5 cucchiai d’olio e aggiungere 2 spicchi di aglio schiacciati. Dopo 5 minuti, unire una manciata di foglie di salvia spezzettate e lasciar insaporire per qualche minuto. Scolare la pasta e le verdure e trasferirla in una ciotola. Togliere l’aglio, versare l’olio aromatico sulla pasta, mescolare, pepare e portare in tavola con abbondante parmigiano grattugiato a filetti.

 

Lo sapevate?

A seconda di come il cavolo viene cotto, si producono importanti perdite di vitamine. Queste perdite in genere sono maggiori nella cottura in acqua piuttosto che in quella a vapore. Attenzione ai tempi di cottura: mai più di cinque minuti a vapore, otto o dieci minuti in acqua bollente. Oltre questo tempo, il cavolfiore si impoverisce di vitamina C e di composti solforati!

 

Ricette tratte da:

 

 

 

 

 

1 comment

Trackbacks & Pingbacks

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.