Che cos’è la felicità? 0
in Maestri e insegnamenti Spiritualità

Che cos’è la felicità?

“Chi sono io?” secondo Ramana Maharshi, uno dei più amati saggi dell’India moderna, è la domanda alla base del processo che permette di percorrere il “Sentiero della Conoscenza”, di acquietare la mente. Per mezzo dell’indagine “Chi sono io?”, dopo aver negato tutto ciò che “non si è” (il corpo grossolano, i cinque organi di senso conoscitivi, le cinque energie vitali, la mente che pensa), rimane soltanto ciò che siamo davvero, la Consapevolezza.

Chi sono io? è anche il titolo dato alla raccolta di risposte riguardanti l’indagine sul Sé date da Ramana a M. S. Pillai, nel 1902. Sri Pillai, laureato in filosofia, durante una visita di lavoro a Tiruvannamalai (all’epoca era funzionario dell’Ufficio delle Imposte) raggiunse la caverna Virupaksha, sulla sacra collina Arunachala e incontrò Ramana Maharshi. Cercò la sua guida spirituale e sollecitò risposte a domande concernenti l’indagine sul Sé. Poiché a quel tempo Bhagavan non parlava, rispose alle domande per iscritto. In seguito, Shivaprakasam Pillai diede un ordine alle domande e alle risposte e lo sottopose a Bhagavan per ottenerne l’approvazione.

Ecco come Ramana rispose alla domanda “Che cos’è la felicità?”:

La felicità è la natura stessa del Sé; la felicità e il Sé non sono diversi. Non c’è felicità in alcun oggetto del mondo. È solo attraverso la nostra ignoranza che immaginiamo di ricavare felicità dagli oggetti. Quando la mente si proietta all’esterno, sperimenta miseria. In verità, quando i suoi desideri sono realizzati, ritorna alla propria sede e gioisce la felicità che è il Sé. Similmente, nello stato di sonno, nel samadhi e nello svenimento, quando l’oggetto desiderato è ottenuto, o l’oggetto sgradevole viene rimosso, la mente si dirige all’interno e gioisce la pura felicità del Sé. Così la mente si muove senza riposo uscendo alternativamente dal Sé e ritornandovi. Sotto l’albero l’ombra è piacevole; al sole il calore è bruciante. Una persona che si è aggirata sotto il sole sente fresco quando raggiunge l’ombra. Chi continua a uscire dall’ombra e a dirigersi sotto il sole e poi ritorna all’ombra è uno sciocco. Un uomo saggio rimane permanentemente all’ombra. Similmente, la mente di colui che conosce la verità non lascia Brahman. Al contrario, la mente dell’ignorante si aggira nel mondo, sentendosi miserabile e dopo un po’ di tempo ritorna a Brahman per sperimentare la felicità. In effetti, ciò che è chiamato mondo è soltanto pensiero. Quando il mondo scompare, cioè quando non c’è pensiero, la mente sperimenta felicità e quando il mondo appare, attraversa miseria.

Per approfondire:

 

Summary
Che cos’è la felicità?
Article Name
Che cos’è la felicità?
Description
"Chi sono io?" secondo Ramana Maharshi, uno dei più amati saggi dell'India moderna, è la domanda alla base del processo che permette di percorrere il "Sentiero della Conoscenza", di acquietare la mente. Per mezzo dell’indagine "Chi sono io?", dopo aver negato tutto ciò che "non si è" (il c...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

You Might Also Like

L’amore incondizionato per noi stessi | don Miguel Ruiz Jr.

Tantra yoga: sessualità e liberazione

Storia di Pasqua

L’addomesticamento secondo don Miguel Ruiz

Sii ciò che sei, Ramana Maharshi – 1988 | 30 anni di Edizioni Il Punto d’Incontro

La padronanza dell’amore

Scienza e meditazione

La meditazione camminata, un esercizio di mindfulness da praticare ovunque

La nostra destinazione è qui e ora

I cinque livelli dell’attaccamento – recensione su La mente mente

Wallpaper: il reale non può essere distrutto

Ecco i vincitori del giveaway di Amare ciò che è

Una leggenda pellerossa

I cinque livelli dell’attaccamento – recensione su Nuove pagine

La mia vita con i maestri himalayani, di Swami Rama

Meditare con i Mandala 4

Tiziano Terzani, un saggio dei nostri tempi

Esercizio di consapevolezza con don Miguel Ruiz

Felicità – Racconto sufi

Se il fallimento fosse una possibilità? | Pema Chödrön

Mudra, la danza delle mani

La profondità e bellezza della Ribhu Gita

Lo sciamano: guida e guaritore | Nicolás Pauccar Calcina

Meditare con i Mandala

Tiziano Terzani e “il trucco della candela”: la meditazione come via di conoscenza e di vera libertà

Giveaway: Amare ciò che è

Il bambino e il mago – recensione su La mente mente

Insonnia e meditazione

I cinque livelli dell’attaccamento, Don Miguel Ruiz Jr

Don Miguel Ruiz: preghiera per la Verità

Ananda Moyi Ma

La pratica della meditazione e la rivoluzione della coscienza

La via – Racconto zen

Canto della Notte dei Navajo

L’uomo che non credeva nell’amore, di don Miguel Ruiz

Il sentiero dell’amore, il sentiero della paura

I 36 stratagemmi

Vajrapradama mudra: sicurezza di sé

Tiziano Terzani: la forza della verità – Presentazione

Tao Te Ching – capitolo I

Lascia che ogni rapporto si sviluppi nel suo modo unico

Il saggio e la morte

Don Miguel Ruiz: la mia vita è una preghiera continua

Il cuore dell’universo – meditazione

La Bhagavad Gita: un tesoro che trascende il tempo e lo spazio

La meditazione – Racconto indiano

Cos’è la meditazione trascendentale?

Preghiera della vecchiaia – Wintu

Meditare con i Mandala 2

Capo Molti Trofei

Trova il tuo sorriso interiore

Annamalai Swami: tutta la felicità viene dal Sé

Tao Te Ching: il libro della Via

Amare ciò che è

Il libro della vita di Jiddu Krishnamurti

Videointervista a Gloria Germani, autrice di Tiziano Terzani: la forza della verità

Shakti, album antistress da colorare

Meditazione: nuovi studi scientifici ne dimostrano l’efficacia

Intervista a Don Miguel Ruiz: “L’arte tolteca della vita e della morte”

Messaggio per tutto il mondo…

L’amore in 10 frasi

Con gli occhi dell’amore, trovi il rapporto perfetto

La saggezza dimenticata dei “nonni”

Sai Baba, il santo di Shirdi

Koan zen: la cultura interiore di Ta-t’zu

Meditazione e risveglio spirituale

Preghiera per l’Amore di don Miguel Ruiz

La Grazia del Guru 1986-2016 | 30 anni di Edizioni Il Punto d’Incontro

Intervista a don Miguel Ruiz e a don José Ruiz

Gli obiettivi dell’io

Nisargadatta Maharaj: l’illuminazione non esiste

Don Miguel Ruiz – L’umanità è malata

L’amore è l’opposto della paura

Camminare verso la Pace

Conversazioni con Ramana Maharshi, dal diario di Annamalai Swami

Sai che gli alberi parlano? 1992 | 30 anni di Edizioni il Punto d’Incontro

Ecco i vincitori del giveaway del Calendario pellerossa 2015

I pensieri sono amici

Giveaway: Calendario pellerossa 2015

Meditazione camminata: presentazione e incontro con Volker Winkler

Lasciar cadere le maschere

Come l’ape ebbe il suo pungiglione (leggenda Cherokee)

Trasformare le esperienze in saggezza | La via del guerriero di pace

La libertà personale

Che tipo di messaggero sei?

I sette veli: unità e separazione nella visione degli Indiani d’America

Prima della coscienza, Nisargadatta Maharaji | 30 anni con Edizioni Il Punto d’Incontro

Don Miguel Ruiz: video della conferenza stampa a Milano 7/10/2012

Le erbe purificanti degli Indiani d’America

Coloring book, gli album anti-stress da colorare

Meditare con i Mandala 3

Storia zen: nessun attaccamento alla polvere

Doris Lessing: testimonianze da un’anima forte

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Annamalai Swami: tutta la felicità viene dal Sé | Liberi di Leggere

    […] Swami (1906-1995) incontrò Ramana Maharshi – uno dei maestri spirituali indiani più noti e amati del secolo scorso – nel 1928, dopo che […]

  2. Annamalai Swami: tutta la felicità viene dal Sé | Liberi di Leggere

    […] Swami (1906-1995) incontrò Ramana Maharshi – uno dei maestri spirituali indiani più noti e amati del secolo scorso – nel 1928, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.