Che “emisfero” siamo? 0
in Psiche ed emozioni

Che “emisfero” siamo?

Gli scienziati affermano che la presenza di un’asimmetria cerebrale (la divisione del cervello in emisfero sinistro ed emisfero destro), con le sue conseguenze in particolare a livello dell’acquisizione, lo sviluppo e la trasmissione di conoscenze, è un fenomeno fondamentale nel futuro dell’umanità.
Si ritiene che chi usa soprattutto l’emisfero sinistro abbia una mente logico-deduttiva, analitica, numerica, razionale, a suo agio con la teoria, l’astratto, il linguaggio e i codici. Al contrario, chi privilegia l’emisfero destro favorisce l’immagine e la sintesi, il quadro globale delle informazioni. È però anche l’universo della metafora e della creatività, certamente per la sua capacità di compiere sintesi.
In quale di questi due emisferi vi riconoscete? Esistono anche online numerosi test che vi aiuteranno a scoprirlo.

Sapere se diamo la preferenza all’emisfero destro o al sinistro ci serve sicuramente a conoscerci meglio, a comprendere gli strumenti che preferiamo, ma anche a correggere i nostri punti deboli. È importantissimo rendersi conto che possiamo passare senza problemi da una modalità di funzionamento all’altra: dall’analisi alla creazione pura, da una poesia a una fattura.
Il nostro cervello ha questo di geniale: anche se presenta zone specializzate, è del tutto idoneo a metterle in comunicazione, anche se questo principio non viene facilmente applicato alla vita corrente. Il nostro cervello, invece, può adattarsi in continuazione all’ambiente e alle attività fino a un’età avanzata!

I primi studi seri in neurologia hanno dimostrato l’importanza del corpo calloso, l’elemento chiave che unisce i due emisferi e che è formato da milioni di fibre nervose. Attraverso questo corpo si compie la trasmissione della memoria e dell’apprendimento. Recidendo il corpo calloso, i due emisferi continuavano a funzionare ciascuno per proprio conto.
Oggi siamo giunti alla conclusione, certamente ancora provvisoria, che i due emisferi del cervello possiedono ognuno una particolare percezione della realtà e che è la fusione di queste due percezioni a costituire la nostra realtà. Ciascun lato è in grado di fare ciò di cui l’altro si occupa, ma dal momento che tutti e due hanno la loro specialità, è più efficiente nel suo ambito. L’emisfero sinistro è sì la sede principale della parola, ma questo non impedisce alla parte destra di percepire, reagire o manifestare sentimenti.
I ricercatori di neuroscienze oggigiorno concordano nel ritenere che l’emisfero sinistro sia più sviluppato nelle donne, mentre quello destro negli uomini. Questa variazione avrebbe luogo sotto diretta influenza degli ormoni sessuali (testosterone, estrogeni ecc.). Per tale motivo, tradizionalmente si ritiene che la donna sia più portata allo scambio verbale, alla comunicazione e che l’uomo preferisca l’azione e la competizione. Voi cosa ne pensate? Stereotipo, condizionamento culturale oppure vera e propria differenza a livello anatomico?

Qui invece potete trovare un semplice esercizio di respirazione per armonizzare l’emisfero destro e quello sinistro del cervello.

Per saperne di più: Che emisfero sei?

Redazione

Summary
Che "emisfero" siamo?
Article Name
Che "emisfero" siamo?
Description
Gli scienziati affermano che la presenza di un’asimmetria cerebrale (la divisione del cervello in emisfero sinistro ed emisfero destro), con le sue conseguenze in particolare a livello dell’acquisizione, lo sviluppo e la trasmissione di conoscenze, è un fenomeno fondamentale nel futuro dell’umanit...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Il segreto delle guarigioni eccezionali

Mindfulness per super mamme in cinque minuti

Concentrarsi sul presente: una vera e propria terapia di Mindfulness

Scopri chi sei con gli archetipi della tua personalità

Riconoscere la violenza psicologica

La paura

Amore e dipendenza affettiva

Ecco perché ingrassiamo quando siamo stressati

Simboli dei sogni: LA VITA E LA MORTE

Il perfezionismo: dal desiderio di far bene all’ossessione

I fantasmi di un amore passato

Attenti ai manipolatori!

Perché incontro sempre l’uomo sbagliato?

Come esprimere la collera in maniera costruttiva

IL CANTO ARMONICO di ROBERTO LANERI

I pensieri ci fanno ammalare?

Viaggi nel tempo: realtà o illusione?

La dipendenza affettiva: quando l’amore fa soffrire

I sogni ricorrenti: cosa sono e il loro significato

Esercizio pratico di felinità: sorridi!

Simboli dei sogni: GLI ANIMALI

In ordine di nascita: il primogenito

Gli autosabotatori

L’interpretazione dei sogni

Come combattere la depressione stagionale

Canto armonico, intervista e video di Roberto Laneri

Le principali piante medicinali per attacchi di panico

Quando ci mettiamo in gabbia da soli…

L’adolescenza, un’identità in rivoluzione

Esercizio di sofrologia: dalla contrazione alla decontrazione

Un autosabotatore: il silenzio

Cos’è lo stress e come ridurlo

La mente subconscia e il potere del cambiamento

Stress? Impara a coccolarti e ritrova la tua serenità mentale

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei

Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

Avere successo in amore: elogio della vulnerabilità

Innamorarsi sempre delle stesse persone: i copioni inconsci

Il significato psicosomatico delle malattie

Il senso di colpa

L’arte della fusione con l’altro

Come si manifesta la depressione

Anche l’occhio vuole la sua parte

L’ansia e la mente catastrofica

La mente è il corpo

Esercizio di meditazione per superare un lutto

Simboli dei sogni: LE PARTI DEL CORPO

Il lutto: perdita ed elaborazione

Slow life: apprezzare il cammino, oltre che la meta

I sogni ci comunicano informazioni preziose

La forza delle emozioni

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

San Patrizio: il trifoglio, il verde, il folletto e l’arcobaleno

Il Toxoplasma, parassita che influenza il comportamento di uomini e topi

Insonnia e meditazione

Mindfulness in famiglia: meno crisi e più serenità!

Divieto di scarico!

Control freak: le personalità controllanti

Imparare a dire no

Trasforma otto emozioni letali in emozioni sane – recensione su La mente mente

Intervista a Nirodh Fortini

Saper riconoscere le proprie emozioni

Come funziona l’intuizione

Le nostre convinzioni possono guarirci?

Loading Facebook Comments ...

1 Commenti

  1. Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali | Liberi di Leggere

    […] il collegamento tra i due emisferi (per saperne di più sulle loro funzioni leggi qui) è da parecchio tempo interesse di numerose discipline, soprattutto quelle che si occupano del […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.