Mudra per la schiena

Mudra per la schiena

Questo mudra risulta particolarmente efficace nei casi in cui una persona con la schiena debole ha eseguito un’attività faticosa (per esempio, pulizie o giardinaggio) che ha sforzato troppo la schiena provocando dolore e tensione, oppure quando si è rimasti seduti troppo a lungo nella posizione sbagliata. Il mal di schiena può avere una grande varietà di cause. Lo sforzo mentale continuo, la paura, i pasti troppo pesanti, la carenza di sonno e il troppo o troppo poco esercizio fisico sono altre cause di dolori alla schiena.

Mano destra: unite pollice, medio e mignolo; l’indice e l’anulare sono distesi.
Mano sinistra: appoggiate l’unghia dell’indice alla base della falange superiore del pollice.

Eseguite quattro volte al giorno per 4 minuti, oppure fino a ottenere un risultato nei casi acuti. Questo mudra può essere ancora più efficace quando viene eseguito in una posizione che dà sollievo alla schiena (vedi illustrazione). Quando vi mettete nella posizione, fate in modo che il mento vada un po’ verso il basso, così da allungare la parte posteriore del collo; questa tensione influenza tutta la schiena.

Sono sufficienti venti minuti in questa posizione, perché i dischi intravertebrali ricevano nuovamente il nutrimento adeguato e tutto il metabolismo riprenda a funzionare al meglio. Forse potete eseguire l’esercizio durante la pausa pranzo in ufficio, per poter arrivare alla fine della giornata senza contrazioni e dolori. Quello che pensate durante l’esercizio è molto importante, perciò fate particolare attenzione alla visualizzazione e all’affermazione collegate a questo mudra.

Lo sapevate?
Quando soffrite di mal di schiena un massaggio di olio di iperico, di oliva o di mandorle ha un effetto riscaldante e rilassante.

Nella vostra mente, siete in un luogo che vi fa stare bene – dove vi sentite bene. Siete da soli o con persone che vi danno forza e che vi fanno sentire felici. Oppure siete impegnati in un’attività o uno sport di cui siete entusiasti. Oppure, osservate semplicemente il respiro e fate attenzione che i vostri pensieri non vi distraggano.

Affermazione
La mia spina dorsale è forte, la mia schiena è ampia e aperta, io sono protetto e sostenuto sia all’interno che all’esterno.

Letture per approfondire:

2 comments

Trackbacks & Pingbacks

  • […] Le ossa rappresentano pertanto quanto vi è di più profondo in noi, nella nostra psicologia non conscia, di cui sono l’architettura. Sono ciò su cui e attorno cui si costruisce e si fonda il nostro rapporto con la vita. Allorché siamo profondamente turbati, toccati, sconvolti nelle credenze fondamentali e profonde riguardanti l’esistenza, in ciò che crediamo essa sia o dovrebbe essere, la nostra struttura ossea lo esprime con una sofferenza o un fastidio (per un esercizio di rilassamento della schiena, leggi anche Mudra per la schiena). […]

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Related Posts