La dittatura della finanza 0
in Andrea Bizzocchi Disinformazione e attualità

La dittatura della finanza

Articolo pubblicato su www.andreabizzocchi.it

Se per vivere abbiamo bisogno di denaro, è abbastanza ovvio che le nostre vite siano dipendenti e controllate da chi il denaro lo emette e lo gestisce. E fin qui siamo tutti d’accordo. Le soluzioni sarebbero dunque due: non dipendere dal denaro o comunque cercare di ridurre la nostra dipendenza (coosa che un numero crescente di persone sta facendo, anche se per ovvi motivi non vanno a  finire su giornali e telegiornali) oppure in qualche modo non subire il denaro e chi lo gestisce ma cercare, per quanto è possibile, di gestirlo. Il problema, in entrambi i casi, è che chi gestisce il denaro non si fa estromettere facilmente. Questo per dire che a mio modo di vedere non è possibile trovare soluzioni “mondiali” ma solo personali o a livello locale e di piccola comunità. Per adesso possiamo fare questo, in futuro si vedrà. Bisogna aver fiducia, non tanto in un generico e fumoso “essere umano” (“aver fiducia nell’essere umano” si dice) quanto in noi stessi e in chi ci è vicino. Ciò che possiamo fare oggi sono solo delle piccole “isole” di salvezza. Capisco che sono isole circondate da immondizia (in tutti i sensi) ma più isole si riesce a creare più speranze ci sono per tutti.

 

Continua a leggere sul sito di Andrea Bizzocchi…

 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche questi:

Le “foreste” di Marte: Vedere per credere…

Presentazione di Derubati di sovranità, il video

Il click dentro

Nove comandamenti per vivere in un mondo difficile

L’attitudine distruttiva della civiltà

CONTRO IL LAVORO

Scie chimiche: cosa sono?

I “sopra” e i “sotto”

Il controllo dell’umanità (e cosa possiamo fare) – parte 2

Scoperte mediche non autorizzate: il booktrailer

Esperimenti scientifici non autorizzati – recensione su Da Sapere

Alcuni casi di avvistamenti UFO documentati

Un villaggio di case sugli alberi in Piemonte è in continua espansione

Il nostro futuro tra democrazie, referendum e debiti pubblici

La Fabbrica della “Salute” (si fa per dire)

L’acrilammide, un veleno nascosto

I pesticidi in frutta e verdura d’importazione

Smettere di lavorare: il booktrailer

Altro che “Je suis Paris”

Il controllo dell’umanità (e cosa possiamo fare) – parte 1

Esperimenti scientifici non autorizzati – recensione su Mangialibri

La “bontà” degli USA e la propaganda

Quando l’uomo andrà su Marte troverà vita?

Storica decisione dello IARC: le carni rosse lavorate sono cancerogene come l’amianto

Euroballe – recensione su Archivio storico

Gli inganni dell’industria alimentare: l’olio di palma

“Smettere” di lavorare e assumersi la responsabilità della propria Vita – parte 2

Analisi breve per capire come la finanza estrapola ricchezza dalla società (e come difendersi da essa)

Ritorno alla realtà

Marco Pizzuti – intervista a Esserciweb

La malattia e la salute sono la stessa cosa

Il debito pubblico, gli interessi, le bugie e Matteo Renzi

Il Toxoplasma, parassita che influenza il comportamento di uomini e topi

Grazie alla crisi possiamo riprenderci la nostra vita

Scelte alimentari autorizzate

Come nasce una stella?

Grecia: sequestro casa e stipendio per chi non paga le tasse… l’Italia è la prossima?

Una società malata di morte non può amare la Vita

Gianluca Ferrara, Derubati di sovranità, le interviste

Siamo alla frutta (ridendo ma non troppo)

La logica del dominio – Da dove viene e come superarla?

Derubati di sovranità, di Gianluca Ferrara

Derubati di sovranità, la recensione di Giovanni Acquati

Esci, se ne hai il coraggio

Il debito pubblico in Italia

Andrea Bizzocchi: video-intervista in redazione!

Charlie Hebdo: un attentato false flag e l’insopportabile retorica della libertà

“Smettere” di lavorare e assumersi la responsabilità della propria Vita – parte 1

Andrea Bizzocchi parla di signoraggio

Se l’economia reale (cioè la gente) perde, è sempre perché la finanza vince

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.