Cellulite addio: un occhio all’alimentazione 0
in Dieta e alimentazione

Cellulite addio: un occhio all’alimentazione

Estremamente diffusa, la cellulite è una patologia che non solo crea fastidiosi problemi estetici, ma in realtà compromette anche alcune funzioni essenziali al buon funzionamento dell’organismo.

La cellulite è un problema molto diffuso, che colpisce un gran numero di donne giovani o mature, in condizioni di sovrappeso o anche in condizioni di peso normale. Troppo spesso, però, viene trattata come semplice problema estetico; altrettanto frequentemente le cure adottate (estetiche e chirurgiche) non agiscono sulle cause di origine e di sviluppo della patologia. Gli interventi, quali mesoterapia, microterapia, cromoterapia, talassoterapia, ozonoterapia e altri, non risolvono il problema della sua formazione, che dipende da fattori genetici, metabolici, di comportamento alimentare e da altre cause sulle quali le terapie locali possono agire limitatamente.

Per ottenere risultati correttivi permanenti vanno messe in atto più soluzioni, ma in primo luogo deve essere presa in considerazione un’adeguata alimentazione. Infatti, pur avendo cause diverse, la formazione della cellulite può essere accelerata e aggravata da un comportamento errato o disordinato nell’alimentazione e dai conseguenti squilibri del metabolismo.

Per esempio, l’introduzione eccessiva di calorie, di cibi ricchi di grassi e di sale favorisce l’accumulo di adipe localizzato e la ritenzione dei liquidi. In generale, un’alimentazione scorretta crea condizioni di intossicazione dell’organismo e un aumento ponderale, con conseguente alterazione del microcircolo e la formazione della cellulite.

 

Quali sono i cibi da evitare o ridurre?

Occorre evitare gli alimenti che sovraccaricano il fegato, che è l’organo deputato al metabolismo delle varie sostanze nutrienti e che svolge un’importante attività “depuratrice”:

  • I cibi ad alto contenuto di grassi di origine animale, come alcuni salumi (salame, pancetta, mortadella), lo strutto, il lardo, alcuni latticini e derivati quali il burro o i formaggi stagionati.
  • I cibi ad alto contenuto di grassi vegetali idrogenati, in particolare le margarine  e gli alimenti che li contengono come alcuni crackers, grissini e biscotti, in quanto il processo di idrogenazione comporta una variazione della struttura molecolare degli acidi grassi; in questa nuova configurazione gli acidi grassi non sono più ben utilizzati dal nostro organismo, anzi risultano potenziali sostanze estranee a esso e quindi capaci di sovraccaricarlo.
  • Lo zucchero bianco raffinato (saccarosio), in quanto privo di principi nutritivi importanti e definito anche “ladro di nutrienti”, perché per essere assorbito e metabolizzato dall’organismo utilizza vitamine e sali minerali importanti per le reazioni cellulari e induce l’organismo alla lipogenesi (formazione del grasso). Vanno quindi evitati tutti i cibi ricchi di zuccheri semplici come i dolci, i gelati, le brioches, i biscotti, la cioccolata e le bibite zuccherate.
  • Il caffè e i “classici” tè ricchi di sostanze eccitanti e di tannino vanno assunti con moderazione.
  • Gli alcolici e i superalcolici, in quanto incidono con un sovraccarico sull’attività epatica (il vino può essere utilizzato per la cottura dei cibi, in quanto la componente alcolica evapora).
  • I prodotti alimentari confezionati contenenti sostanze chimiche quali coloranti, conservanti, additivi ecc., in particolare se assunti con frequenza, per l’effetto “cumulo” di sostanze non utili all’organismo, con possibile attività tossica.
  • Poiché il problema della cellulite e della ritenzione idrica (cioè dell’accumulo di liquidi tra i tessuti dell’organismo) sono strettamente connessi tra loro, la dieta per risolvere questi due disturbi è analoga: va evitata quindi, con scrupolo, l’assunzione di alimenti che favoriscono la ritenzione idrica quali il sodio, assunto comunemente sottoforma di cloruro di sodio (il comune sale da cucina). Di conseguenza vanno evitati tutti i cibi ricchi di sodio, come gli insaccati, gli alimenti in scatola, i dadi da brodo arricchiti con glutammato, salse, conserve ecc., in quanto possono favorire la stasi idrica.

Tratto da:

 

Summary
Cellulite addio: un occhio all'alimentazione
Article Name
Cellulite addio: un occhio all'alimentazione
Description
Estremamente diffusa, la cellulite è una patologia che non solo crea fastidiosi problemi estetici, ma in realtà compromette anche alcune funzioni essenziali al buon funzionamento dell’organismo. La cellulite è un problema molto diffuso, che colpisce un gran numero di donne giovani o mature, in con...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Ricette: le fave

Ricette: l’arancia

Ricette: la menta

Alimenti fermentati per conservare i valori nutrizionali del cibo

Gli antiossidanti: protezione naturale grazie a frutta e verdura

Vegetarianismo: Carne insostituibile? Gli italiani non la pensano così!

Diventare vegani: a ciascuno la sua ricetta!

Ricette: le mandorle

Intervista al dottor Luigi Torchio

L’eccezionale ricchezza nutritiva del lievito di birra

Ricette: La castagna

Dieta alcalinizzante è sinonimo di salute

Ricette: il sesamo

Intervista a Pierre Pellizzari

Ricette: i ceci

Il cioccolato: gusto e salute

Le alghe, verdure di mare amiche della linea

Ricette senza glutine: focaccia alle olive

Ricette: La noce

Dieta vegana: salvaguardi la salute, riduci l’inquinamento, rispetti la natura e gli animali

Come far mangiare le verdure ai bambini

Ricette: Il miele

La quinoa, superalimento con una marcia in più

L’aglio, alleato della nostra salute

Il sale marino, elisir di lunga vita

Ricette: la colazione vegan

Ricette: i fagioli

Ricette: funghi curativi

Ricette: l’uva

Regole generali per un’alimentazione contro i funghi

Ricette: l’aglio

Frullati VS centrifugati: proprietà e differenze

Perché mio figlio ha bisogno di una dieta vegetale e integrale? Conferenza di Nicla Signorelli

Ricette: il basilico

Il tè di gelsomino e la circolazione del Qi

Carenza di minerali, una delle cause principali dell’acidosi

La dieta metabolica: come e perché

Come preparare il latte di riso in casa

La dipendenza alimentare, una fame compulsiva

Ricette: il sedano

Ricette: il mais

L’importanza della vitamina B12 per adulti e bambini veg

L’allattamento al seno può contribuire allo sviluppo emotivo e sociale del bambino

Come prepararsi al digiuno

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

Ricette: il finocchio

La quinoa: ricette dolci

Sesso, desiderio e alimentazione: 6 stimolanti naturali

La betulla: un prezioso alleato per la depurazione primaverile

I germogli: perché consumarli e che benefici hanno

Ricette: lo zenzero

Una giornata “fruttaliana”

Ricette: La melanzana

L’intolleranza al glutine nei bambini

Gluten Sensitivity: la sindrome da sensibilità al glutine

Ricette: il prezzemolo

Frutta e semi oleaginosi, un concentrato di energia

La chia, un piccolo seme dalle grandi virtù

Ciò che non sai sul cibo e che potrebbe salvarti la vita: Stefano Momentè a SANA 2015

Ricette: la rucola

Intestino sempre in forma

La curcuma, una spezia-farmaco?

Ricette: La zucchina

Ricette: la patata

Frullati estivi per un pieno di energia

Intervista a Pierre Dukan – parte I

Ricette: la carota

La salute a tavola: i superalimenti

La crusca di avena – recensione su EcoCoaching

Gli inganni dell’industria alimentare: l’olio di palma

In forma per l’estate, senza dieta!

Siamo tutti disidratati?

Lo zucchero, un dolce veleno

Dimagrire con l’intestino

Ricette: il pomodoro

Ricette: La pera

Bicarbonato di sodio: carta di identità

Vegan e senza glutine: è possibile?

Ricette: gli asparagi

I formaggi vegan: presentazione e show cooking

La birra, protagonista del Saint Patrick’s Day

Ricette: il cavolfiore

Proteine vegetali, proteggono l’apparato cardiovascolare

Goji, la bacca dalle straordinarie proprietà terapeutiche

I pesticidi in frutta e verdura d’importazione

La cura delle mele: rivitalizzare e disintossicare

Bambini e alimentazione veg: imparare ad apprezzare nuovi sapori

…E dopo i cenoni, mi depuro!

Ricette: il carciofo

Intervista a Pierre Dukan – parte II

Il magico mondo delle spezie

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (seconda parte)

Intolleranze alimentari: il ruolo di frumento e latticini

Salute e longevità: i segreti dei “popoli centenari”

Scelte alimentari autorizzate

La clorofilla: un’alleata per la salute

Il latte fa male?

Ricette: le fragole

Storica decisione dello IARC: le carni rosse lavorate sono cancerogene come l’amianto

L’indice glicemico ti rivela gli zuccheri nascosti

Troppi antibiotici nel nostro corpo: mangi carne e ingerisci antibiotici

I benefici delle verdure fermentate: preparare i crauti

La medicina naturale: dieta sana e igiene di vita

Ricette: il melograno

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (terza parte)

Come conservare la nostra salute

Raw food: il crudismo, delizioso amico della linea

Disintossicazione d’autunno

Soia Edamame: buona, salutare e rigorosamente italiana

Il reishi: storia e proprietà del fungo curativo per eccellenza

Regole e consigli per essicare al meglio frutta e verdura

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (prima parte)

Ricette: il miglio

Ricette: il peperone

Il colesterolo: amico o nemico?

L’acrilammide, un veleno nascosto

Le otto cure rivitalizzanti – recensione su Bottega Scriptamanent

Ricette: la barbabietola

Ricette: la mela

Il digiuno, un incontro con se stessi

L’importanza dei metodi di cottura

Formaggi vegan fatti in casa

Ricette: la cipolla

Cos’è e come si manifesta la sindrome del colon irritabile

Ricette: L’ananas

Ricette: la banana

Ancora uno… e poi basta – recensione su L’angolo del personal coaching

Ricette: il radicchio

Ricette: i piselli

La crusca d’avena e i suoi benefici per la salute

Ricette: l’albicocca

Le diete iperproteiche: servono o no?

Le intolleranze alimentari, conferenza di Alessandro Targhetta

Ricette: gli spinaci

Alimenti acidificanti, alcalinizzanti e acidi

Carciofo crudo tutti i giorni per combattere la stanchezza e depurare

Caffè: amico o nemico?

Zenzero – recensione su EcoCoaching

Una giornata del cavolo (riccio, però)

Ricette vegetariane per la dieta Dukan

Ricette: l’orzo

Consigli per la salute, di Luigi Torchio: un aiuto dalla fitoterapia per dimagrire

Vegan senza glutine: Maria Alessandra Tosatti e Francesca Gregori a SANA 2016

La medicina nel piatto: le proprietà dello zenzero

Che cos’è l’equilibrio acido-base?

Ricette: il porro

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.