L’idroterapia Kneipp, una fonte di benessere a portata di mano

L’idroterapia Kneipp, una fonte di benessere a portata di mano

L’acqua è vita. Per secoli la gente si è recata alle sorgenti della terra per rivitalizzarsi. Nel XIX secolo padre Sebastian Kneipp riconobbe il valore dell’acqua nella rigenerazione di un corpo stanco e malato, e sviluppò un sistema che possiamo facilmente utilizzare in casa. La sua filosofia integra mente e corpo per una vita equilibrata e fonda i suoi “cinque pilastri” su idroterapia, farmacia della natura, cibo come medicina, necessità di movimento e armonia spirituale.

I benefici dell’idroterapia sono molteplici:

  • Allevia lo stress
  • Migliora la circolazione
  • Sostiene il sistema immunitario
  • Fa sentire giovani e pieni di vitalità
  • Cura le emicranie
  • Riduce i problemi di artrite
  • Corregge i disturbi digestivi
  • Favorisce il sonno
  • Migliora la vita sessuale

Il metodo Kneipp, in particolare l’idroterapia, può fare molto. L’acqua calda sottrae energia, abbassa la pressione sanguigna ed elimina gli oli naturali della pelle, lasciandola arida. Usata quotidianamente, fa invecchiare prima. Ma se dopo quella calda utilizziamo acqua fredda, essa normalizzerà tutte le funzioni corporee. L’alternanza tra caldo e freddo stabilizza le funzioni cardiache e rafforza il sistema respiratorio, permettendo di assorbire più ossigeno, in modo da farci sentire bene e aumentare i livelli energetici.

 

Terapia dell’immersione

Dopo una lunga giornata di lavoro, quando sei esaurito dallo stress e dalla tensione, sogni un bagno caldo e rilassante? Sei solito tenere a portata di mano diversi estratti erboristici da aggiungere all’acqua a seconda dell’umore? Questi estratti influenzano la tua sensazione di benessere e un bagno caldo è un modo perfetto per rilassarsi.

La terapia dell’immersione può essere semplice come un bagno di schiuma. Dopo un bagno caldo effettua però una rapida affusione o una spugnatura con acqua fredda. Immersioni totali o parziali nella vasca da bagno con acqua calda o fredda sono una componente essenziale dell’idroterapia Kneipp. Il più delle volte viene prescritta l’aggiunta di estratti erboristici al bagno caldo: aghi di pino, meliloto, rosmarino, melissa, camomilla, infiorescenze di luppolo, germe di grano, timo, castagno, lavanda o altro.

È possibile immergersi in una vasca piena d’acqua per metà, tre quarti o completamente, oppure in un semicupio (una vasca in cui puoi stare seduto normalmente), o ancora immergere soltanto i piedi o le braccia.

L’immersione dei piedi o delle braccia può essere un trattamento a temperatura alternata: cinque minuti caldo, dieci secondi freddo, cinque minuti caldo, dieci secondi freddo. È un buon allenamento per il sistema cardiocircolatorio, poiché aumenta e riduce il diametro delle vene e delle arterie.

Una semplice immersione delle braccia in acqua fredda sostituisce la tazzina del caffè, essendo molto tonificante e rinfrescante. L’immersione dei piedi in acqua fredda somiglia alla camminata nell’acqua ed è consigliata in caso di gambe gonfie, emicrania, epistassi, problemi venosi e di circolazione (mai con i piedi freddi), e nevrosi cardiaca.

Un’altra forma è costituita dal pediluvio in acqua progressivamente sempre più calda, che induce la sudorazione per contrastare raffreddori e influenza.

 

Tratto da:

 

 

 

0 comments

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Related Posts