Cosmesi e “lavaggio del cervello”: il parere della Slow Cosmétique 0
in Benessere e bellezza

Cosmesi e “lavaggio del cervello”: il parere della Slow Cosmétique

“Dite no al brainwashing cosmetico!”: ecco uno slogan che un giorno potrebbe tranquillamente essere scritto con il rossetto su tutti gli specchi del nostro paese. La cosmesi è infatti la nostra miglior… nemica. Dolce e voluttuoso, l’universo della bellezza ci fa sognare e ci offre una straordinaria opportunità di sentirci più a nostro agio. Le sue allettanti promesse ci fanno vedere la vita tutta rose e fiori. Eppure, essendo guidato dalla legge del profitto, il mondo della cosmesi è crudele con il nostro portafogli e la nostra salute. Per non parlare del suo impatto sull’ambiente.

Siamo sempre più numerosi a renderci conto che qualcosa non va. Da decenni percepiamo che i messaggi inviati dai professionisti della cosmesi suonano falsi. Con l’avvento della cosmesi biologica certificata, molti di noi si sono posti le domande giuste. Qual è il vero impatto degli ingredienti cosmetici sulla salute? E sull’ambiente? Com’è possibile ritrovare tracce di parabeni nell’organismo? E perché applicare sulla pelle derivati petrolchimici inerti?

In cosmesi possiamo del resto parlare di un vero e proprio brainwashing, un lavaggio del cervello cosmetico. Ci viene fatto credere che i prodotti cosmetici contengono unicamente ingredienti utili per la pelle, senza mai parlare dei possibili pericoli a lungo termine, né della reale natura di questi ingredienti, nella maggior parte dei casi di sintesi. Oggigiorno la cosmesi è ovunque e rappresenta un mercato gigantesco.

Inoltre, il marketing cosmetico ci condiziona a una ricerca un po’ folle del prodotto miracoloso, creando una frenesia dell’innovazione, della pseudo-scientificità e del consumo. È in gioco l’impatto sulla società. Ci viene fatto credere che i cosmetici sono in grado di garantirci una giovinezza eterna e che sono sempre più innovativi. In termini di effetti tangibili e visibili a occhio nudo, però, non è così. Ma il messaggio è lo stesso da quasi un secolo: “Consumate”!

Gli effetti di questo lavaggio del cervello sulla nostra società sono molto potenti. Persino i professionisti della bellezza vengono ingannati da quanto hanno loro stessi creato. È sufficiente assistere a congressi di cosmetologia. Si parla di ingredienti innovativi, in grado di riempire una ruga o cancellare una macchia, quando qualsiasi dermatologo sa che è impossibile farlo con una formulazione cosmetica.

Di fronte alle incoerenze del mondo cosmetico, non dovremmo forse dimostrare un po’ più di buon senso? Tentare di distinguere il vero dal falso? Moderare le nostre aspettative illusorie? Distinguere tra le azioni volte al consumo e i gesti di bellezza? È ciò che propone la Slow Cosmétique.

La Slow Cosmétique è un invito a vivere in maniera diversa la bellezza. Si tratta di un movimento seguito dai consumatori e dai protagonisti della bellezza naturale come risposta alle derive dell’industria cosmetica convenzionale.

La Slow Cosmétique ci invita a un diverso rapporto con l’industria, nella fattispecie con quella dei prodotti di bellezza. Ci spinge a consumare meno prodotti cosmetici e a optare per ingredienti di qualità.

Siete sconcertati dal numero impressionante di prodotti cosmetici che pullulano sugli scaffali dei negozi? Vi siete spaventati sentendo parlare della potenziale tossicità di molti ingredienti chimici contenuti nei cosmetici? E quando sciacquate il vostro docciaschiuma, ogni mattina, vi capita di pensare all’impatto ecologico di questo prodotto? Se avete risposto sì a queste domande, siete già sulla strada della Slow Cosmétique.

 

Tratto da:

 

 

 

 

Il sito di Slow Cosmétique Italia

 

 

 

Redazione

Summary
Cosmesi e
Article Name
Cosmesi e
Description
"Dite no al brainwashing cosmetico!": ecco uno slogan che un giorno potrebbe tranquillamente essere scritto con il rossetto su tutti gli specchi del nostro paese. La cosmesi è infatti la nostra miglior... nemica. Dolce e voluttuoso, l’universo della bellezza ci fa sognare e ci offre una straordi...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

La camminata veloce: la corretta andatura

Ancora uno… e poi basta – recensione su L’angolo del personal coaching

Carciofo crudo tutti i giorni per combattere la stanchezza e depurare

Il massaggio con gli oli essenziali

Il massaggio ayurvedico del piede

I piedi ci parlano

EFT, tecniche di liberazione emozionale

Il canto è gioia, di Patrizia Saterini

Gli oli essenziali: il fior di loto

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

Troppi antibiotici nel nostro corpo: mangi carne e ingerisci antibiotici

La betulla: un prezioso alleato per la depurazione primaverile

Regole generali per un’alimentazione contro i funghi

Come scegliere la scarpa giusta

La couperose o rosacea: cos’è e come si combatte

La forza nel freddo | Wim Hof

Geometria della guarigione – recensione su La mente mente

Purificarsi col respiro

Applicazioni pratiche di acqua e sale

Le fusa del gatto, una frequenza guaritrice?

Proteggere gli occhi davanti al computer

Videointervista con Alida Dal Degan a SANA 2014

Alimentazione e buonumore: mangiar sano per essere più felici

Che cos’è e a cosa serve l’oil pulling

Il cioccolato, una miniera di benefici per la salute

Le diete iperproteiche: servono o no?

Il digiuno, un incontro con se stessi

I filtri solari: abbronzarsi proteggendo la pelle

Siamo tutti disidratati?

L’idroterapia Kneipp, una fonte di benessere a portata di mano

Scrub zucchero, mandorle e miele

Intestino sempre in forma

Labbra screpolate? Ecco un balsamo fai da te!

Il colesterolo: amico o nemico?

EBooklife: tutti gli ebook per il tuo benessere, e molto altro!

Il massaggio californiano: l’arte del tocco

Nati per spendere?

10 buone regole per esporsi al sole (per l’abbronzatura perfetta)

Una coccola per farti felice!

La corsa dolce, per un benessere a ogni età

Mal di schiena? Dolori cervicali? Attenzione alla postura!

Il cambio degli armadi: come vestire bello e sano

La salute a tavola: i superalimenti

Consigli per la salute: difendersi dal caldo estivo con la fitoterapia, a cura di Luigi Torchio

Oli essenziali per combattere i chili di troppo

I difetti della vista: guarire si può, con la ginnastica oculare

L’eccezionale ricchezza nutritiva del lievito di birra

Un massaggio rilassante

La dieta metabolica: come e perché

Mudra, la danza delle mani

Pelle e purificazione: la frizione a secco

Le erbe amiche del fegato

Pelle spenta? Illuminala con una maschera!

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (prima parte)

Stress e invecchiamento precoce: 4 consigli per combatterli

La “vera” deambulazione a piedi nudi: come si configura

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

Proteine vegetali, proteggono l’apparato cardiovascolare

Le articolazioni e il loro significato psicologico: la spalla

Acqua e sale: rigenerarsi con il più naturale degli elementi

Le otto cure rivitalizzanti – recensione su Bottega Scriptamanent

Esercizi antirughe per il contorno occhi

Dieta alcalinizzante è sinonimo di salute

Farsi un tatuaggio: i significati

La chia, un piccolo seme dalle grandi virtù

Perdere peso, una questione di energia

Psoriasi e stress

Acqua e spazzolature: aiutiamo il corpo a disintossicarsi

Bucce d’arancia: rifiuti o risorse?

L’efficacia del Nordic Walking

Cos’è e come si manifesta la sindrome del colon irritabile

L’importanza di un buon sonno

Intervista a Gianna Tomlianovich

Come pulire la pelle secondo la Slow Cosmétique

Latte e oli essenziali, per un bagno da regina!

10 buoni motivi per esporsi al sole (abbronzatura a parte…)

A cosa giochiamo oggi? Il rilassamento come gioco

…E dopo i cenoni, mi depuro!

Bicarbonato di sodio: carta di identità

Guarire con le campane tibetane – recensione su La Stampa

Usi e benefici dell’olio di cocco

Come affrontare le vampate in menopausa

Proteggere i capelli dal sole

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (seconda parte)

10 motivi per cui scegliere di praticare la camminata veloce

L’arte del riciclo

Loading Facebook Comments ...

1 Commenti

  1. Come pulire la pelle secondo la Slow Cosmétique | Liberi di Leggere

    […] i saponi più naturali non sono per forza di cose delicati sulla pelle. I saponi raccomandati dalla Slow Cosmétique sono quelli naturali, fabbricati secondo il metodo della saponificazione a freddo, l’unico che […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.