L’ansia e la mente catastrofica 1
in Psiche ed emozioni

L’ansia e la mente catastrofica

La società attuale stima particolarmente la mente, spesso a esclusione degli altri aspetti dell’essere: spirituali, emozionali e fisici. Quando però la mente non è in equilibrio con il resto del nostro essere, il risultato è la paura. Invece di rivolgersi all’interno per attingere alle risorse dello spirito, delle emozioni e del corpo, la mente cerca convalide esterne nelle cose o nelle persone, per ricavarne stabilità e sostegno. Ma, qualsiasi cosa troviamo al di fuori di noi ci darà un senso di sicurezza solo temporaneo, che può esserci tolto in qualsiasi momento. Il risultato del cercare sostegno fuori di noi è una mente ansiosa.

La mente deve ritrovare l’equilibrio con tutti gli altri aspetti del sé, soprattutto quando tende a creare uno scenario esagerato di pericoli e di paure. È la cosiddetta “mente catastrofica”. Chiamata anche mente negativa o mente che pensa sempre al peggio, la mente catastrofica è alla continua ricerca di tutto ciò che va male. Alimenta il giudizio, il paragone, la paura e la mancanza. Vive nel passato e nel futuro, ma mai nel momento presente.

Potete iniziare a riconoscere la natura della vostra mente mediante un semplice gioco.
Per farlo, prendetevi una giornata e dedicatela ad ascoltare la mente negativa e catastrofica. Notate tutte le volte in cui giudicate voi stessi e gli altri. Scoprite i tanti modi in cui vi sentite maltrattati dal mondo, i tanti modi in cui vi giudicate non all’altezza. Permettete alla mente negativa di parlarvi. Quali sono i campi in cui vi giudicate? Come vi trattate quando fate uno sbaglio? La vostra mente vive nel passato, nel presente o nel futuro? In che situazioni non avete fiducia in voi stessi o vi sentite inadeguati?

La mente è bloccata nella convinzione che tutto ciò sia vero, ma in realtà sta solo guardando attraverso le lenti di accordi errati. Una mente catastrofica, una mente imprigionata nei vecchi accordi non vede la realtà. Il risultato è una mente confusa e distorta che percepisce ogni sorta di non realtà prendendola per vera.

Il primo elemento del cambiamento è dunque la chiara visione o chiara percezione. Abbiamo alimentato per tanto tempo pensieri negativi che forse la mente è una delle parti più difficili da cambiare. Con la pazienza, la pratica e un cambiamento cosciente di atteggiamento è possibile passare da una mente piena di paure a una mente chiara.

Un corretto utilizzo delle parole è una valida strategia per disinnescare la pericolosità della mente catastrofica. Come quasi tutti, probabilmente anche voi avete la tendenza a usare frasi fatte e a dare un giudizio dopo l’altro. Poi c’è la preoccupazione per i giudizi degli altri e il continuo fare confronti. “Questi pantaloni non mi stanno bene, ho le cosce troppo grosse, se avessi la forza di smettere di mangiare zuccheri le mie cosce e i miei glutei non sarebbero così grossi, se riuscissi a fare come X avrei un corpo bello come il suo, il suo è così affascinante e il mio così brutto che non attiro nessuno, quindi perché dovrei comprare dei pantaloni nuovi, sono brutta e nessuno mi ama, sono sola e nessuno mi apprezza per quello che sono perché vivo in una società che giudica negativamente le donne che superano la taglia 40 e io non sono mai stata una taglia 40, ma forse sarebbe meglio mettermi a dieta così non avrei le cosce così grosse e non sarei così infelice…”.

Quando vi scoprite a giudicarvi o a paragonarvi agli altri, mettete un punto appena potete. “Questi pantaloni non mi stanno”. Punto. Poi pensate a una nuova frase che esprima un nuovo pensiero: “Le mie cosce sono quelle di una donna matura, non di una ragazzina”. Oppure: “Seguirò un programma per rimettermi in forma”. Osservate l’effetto che il vostro giudizio ha prodotto su di voi. “Mi sono giudicata perché quei pantaloni non mi entravano e ho finito con l’odiare me stessa”. Immaginate di essere un genitore amorevole che incoraggia il figlio a fare un altro passo e spostate il focus dal giudizio all’accettazione e all’amore.

 

Tratto da:

 

 

 

 

 

 

Redazione

Summary
L'ansia e la mente catastrofica
Article Name
L'ansia e la mente catastrofica
Description
La società attuale stima particolarmente la mente, spesso a esclusione degli altri aspetti dell’essere: spirituali, emozionali e fisici. Quando però la mente non è in equilibrio con il resto del nostro essere, il risultato è la paura. Invece di rivolgersi all’interno per attingere alle risorse del...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

I sogni ci comunicano informazioni preziose

Anche l’occhio vuole la sua parte

Le nostre convinzioni possono guarirci?

Ecco perché ingrassiamo quando siamo stressati

Saper riconoscere le proprie emozioni

Mindfulness per super mamme in cinque minuti

Esercizio pratico di felinità: sorridi!

Il lutto: perdita ed elaborazione

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

I pensieri guidano i tuoi stati d’animo? “Mettili in riga” con la mindfulness!

Attenti ai manipolatori!

L’intestino ci rende felici: perché una flora batterica sana fa bene anche all’umore

La schiena e i suoi significati psicosomatici

Riconoscere la violenza psicologica

Simboli dei sogni: LE PARTI DEL CORPO

La mente è il corpo

Esercizio di meditazione per superare un lutto

Concentrarsi sul presente: una vera e propria terapia di Mindfulness

I pensieri ci fanno ammalare?

Come esprimere la collera in maniera costruttiva

Il segreto delle guarigioni eccezionali

Non solo corpo: i mudra per comunicare con efficacia

Divieto di scarico!

Detox per la mente con la pratica del “tramonto digitale”

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei

Metti un freno alla velocità

Avere successo in amore: elogio della vulnerabilità

I fantasmi di un amore passato

L’adolescenza, un’identità in rivoluzione

Perché incontro sempre l’uomo sbagliato?

Come si manifesta la depressione

Messaggio alle donne: siete voi il tesoro che state cercando

Control freak: le personalità controllanti

IL CANTO ARMONICO di ROBERTO LANERI

La forza delle emozioni

Le principali piante medicinali per attacchi di panico

Amore e dipendenza affettiva

In ordine di nascita: il primogenito

Esercizio di sofrologia: dalla contrazione alla decontrazione

Il perfezionismo: dal desiderio di far bene all’ossessione

Slow life: apprezzare il cammino, oltre che la meta

Che “emisfero” siamo?

Innamorarsi sempre delle stesse persone: i copioni inconsci

Simboli dei sogni: GLI ANIMALI

Canto armonico, intervista e video di Roberto Laneri

Imparare a dire no

Insonnia e meditazione

Intervista a Nirodh Fortini

I sogni ricorrenti: cosa sono e il loro significato

Il senso di colpa

Quando ci mettiamo in gabbia da soli…

Come combattere la depressione stagionale

La dipendenza affettiva: quando l’amore fa soffrire

San Patrizio: il trifoglio, il verde, il folletto e l’arcobaleno

Come funziona l’intuizione

Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

L’interpretazione dei sogni

La paura

Simboli dei sogni: LA VITA E LA MORTE

Mindfulness in famiglia: meno crisi e più serenità!

La mente subconscia e il potere del cambiamento

Gli autosabotatori

L’arte della fusione con l’altro

Cos’è lo stress e come ridurlo

Il significato psicosomatico delle malattie

Trasforma otto emozioni letali in emozioni sane – recensione su La mente mente

Il Toxoplasma, parassita che influenza il comportamento di uomini e topi

Stress? Impara a coccolarti e ritrova la tua serenità mentale

Le paure: come affrontarle passo a passo

Un autosabotatore: il silenzio

Scopri chi sei con gli archetipi della tua personalità

Viaggi nel tempo: realtà o illusione?

Loading Facebook Comments ...

5 Commenti

  1. Cos’è lo stress e come ridurlo | Liberi di Leggere

    […] emozioni. È un meccanismo di reazione che può indurre a sua volta emozioni diverse, tra cui l’ansia. I fattori di aggravamento dello stress sono molto più numerosi di quanto non si immagini. Non è […]

  2. Le principali piante medicinali per attacchi di panico | Liberi di Leggere

    […] riconosciuto alla radice proprietà sedative in caso di disturbi nervosi, isterismo, stati d’ansia, palpitazioni cardiache e insonnia. Prendere una tazzina di infuso al […]

  3. Dal russamento all'apnea del sonno: le conseguenze per la salute - Liberi di Leggere

    […] psichiatrici o quantomeno psicologici. Si tratta di comportamenti automatici, manifestazioni ansiose e/o depressive, manifestazione di disturbi schizoidi e tendenza a dipendenze […]

  4. Le paure: come affrontarle passo a passo - Liberi di Leggere

    […] 6. Se dopo qualche tentativo l’ansia non comincia a ridursi, valutate con cura se per caso non stiate involontariamente ripetendo le vostre convinzioni ansiogene. Cosa vi state dicendo a proposito di questa pratica o della vostra abilità di svolgerla, per sentirvi peggio? Optate per una variante più facile dell’attività, così da renderla più fattibile. Ad esempio, diciamo che avete progettato di iniziare una conversazione con il titolare al lavoro, ma non ci siete riusciti perché vi siete sentite troppo in soggezione. Prima di affrontare di nuovo questa particolare situazione, provate a iniziare una conversazione con una collega. Ricordate, la riuscita di questi esercizi si ha nel momento in cui raccogliete le forze per svolgerli; il modo in cui la gente reagisce è irrilevante (per approfondire, leggi L’ansia e la mente catastrofica). […]

  5. La frequenza del sì di Gary Quinn - Liberi di Leggere

    […] giorno abbiamo l’opportunità di pensare, parlare e vivere consapevolmente. Quando i pensieri negativi si infiltrano nella nostra coscienza, possiamo sostituirli con altri positivi. Possiamo anche […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.