Superare i limiti della mente: il firewalking 0
in Energie sottili

Superare i limiti della mente: il firewalking

Le credenze sono idee preconcette attraverso cui filtriamo la realtà quotidiana. In effetti, permettiamo loro di creare la nostra realtà, cosicché quel che crediamo della vita diventa la nostra esperienza di vita.

Per quanto intangibile, anche la mente ha una realtà fisica. Le idee, le credenze e le decisioni si manifestano in modo tangibile. La mente, invisibile com’è, influenza il cervello e ne altera lo stato elettrochimico. Tale cambiamento a livello elettrochimico viene quindi trasmesso, attraverso una serie di nervi, all’interno del corpo; il corpo, a sua volta, subisce un cambiamento elettrochimico. Dal momento che ogni cellula è collegata a un nervo e ogni nervo è collegato al cervello, che è a sua volta influenzato dalla mente, è facile rendersi conto di come creiamo la nostra realtà attraverso le nostre credenze e le nostre idee.

Essenzialmente il firewalking, la camminata sul fuoco, è proprio questo. Il fuoco è una metafora di tutte le sfide che di solito cerchiamo di evitare. Imparando a camminare senza farsi male su un letto di carboni ardenti, la gente impara a superare la paura. Comprendiamo che la paura è una credenza, un ostacolo, in questo caso tra il luogo in cui siamo e quello nel quale vogliamo andare. Camminando sui carboni ardenti, attraversiamo la membrana della paura e, facendo questo, impariamo a servirci della paura, anziché esserne schiavi.

Quando si cammina di buon passo sul letto di carboni ardenti, se non si controlla il modo in cui la mente sta commentando l’esperienza, si può udire una voce interna urlare: “Mio Dio, ti si stanno carbonizzando i piedi!”. In quel momento, per evitare di farsi prendere dal panico, è importante prestare attenzione ai propri piedi e non alla propria testa. Ciò che i piedi dicono è: “Sì, è caldo, ma non sta succedendo nulla di grave. È un po’ come camminare scalzi su una strada calda d’estate”.

Il firewalking dimostra come i pensieri influiscano su ogni altro aspetto della nvostra vita. I pensieri cambiano lo stato chimico del cervello e ciò determina un’alterazione anche dello stato chimico del corpo. A chi cammina sul fuoco viene detto di fare molta attenzione ai propri pensieri, dal momento che proprio quei pensieri costituiscono il modo in cui creiamo la nostra realtà. Chi pensa positivamente, vive letteralmente in un ambiente chimico diverso rispetto a chi pensa negativamente. Grava di minore stress il proprio sistema immunitario e le conseguenze benefiche di questo dovrebbero essere ovvie.

È dunque consigliabile evitare di camminare sulle braci se il corpo non è rilassato. Il corpo stesso è un eccellente riflesso dello stato mentale. Se il corpo è teso, ciò indica la presenza di processi mentali che interferiranno con i meccanismi fisici impiegati dal corpo per proteggersi. Pertanto, il firewalking diviene un esercizio per esaminare il collegamento tra mente e corpo.

Fate attenzione a come usate la vostra mente e vi accorgerete presto di come create la vostra realtà, di come create la vostra esperienza di vita. Alcuni insegnanti di crescita interiore sono convinti che la sfida più importante sia rappresentata dal coltivare un’attenta consapevolezza. Questo strumento, da solo, può trasformare radicalmente il modo in cui un individuo sperimenta il proprio senso di esistere. Questo può determinare la differenza tra una vita felice e una infelice.

 

Tratto da:

 

 

 

Redazione

Summary
Superare i limiti della mente: il firewalking
Article Name
Superare i limiti della mente: il firewalking
Description
Le credenze sono idee preconcette attraverso cui filtriamo la realtà quotidiana. In effetti, permettiamo loro di creare la nostra realtà, cosicché quel che crediamo della vita diventa la nostra esperienza di vita. Per quanto intangibile, anche la mente ha una realtà fisica. Le idee, le credenze e ...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

IL CANTO ARMONICO di ROBERTO LANERI

Viaggi nel tempo: realtà o illusione?

Il potere dei sogni e la dermoriflessologia – recensione su Re Nudo

Il futuro è già scritto?

I segreti del numero civico – parte 1

I poteri dell’arcangelo Raphael

Gli Angeli sono il Ponte che ci aiuta a creare il Paradiso in Terra, di Rosana Liera

Allison DuBois, una medium straordinaria

Messaggio dall’invisibile, di Sabrina Dal Molin

Il codice segreto del tuo nome – recensione su La mente mente

I segreti del numero civico – parte 2

Fantasmi

Vampiri umani e creature dall’aldilà

La colonna vertebrale: un centro energetico

I chakra e i tre livelli di guarigione dell’uomo

Il bambino e il mago – recensione su La mente mente

I tarocchi: significato psicologico dell’Amante, arcano VI

Fai spazio al nuovo nella tua vita riordinando la casa!

L’energia delle pietre preziose per attirare fortuna e amore

Il potere dei numeri

Conversazione con Cristiano Tenca

Parole magiche per isolare e fermare la negatività

Incontra i tuoi angeli

Quando i defunti si manifestano

Un aiuto magico per la nostra Terra

La forza dei simboli di guarigione

Karma e reincarnazione

Gli alberi sacri dei Celti – terza parte

I segreti del numero civico – parte 3

Gli alberi sacri dei Celti – seconda parte

Tecniche di visualizzazione: proteggersi dalle energie negative

Intervista a Patrizia Saterini, musicista e autrice di Musica indiana

Samhain, sulle orme di Halloween

Le esperienze di premorte

Le entità: inconscio e magia, di Cristiano Tenca

Messaggi dall’invisibile, di Sabrina Dal Molin

Il sesto senso

I poteri dell’Arcangelo Gabriel e la sua invocazione

Intervista a Gary Quinn

Camminare verso la Pace

Amuleti e talismani per attirare amore e prosperità

Aiutare le anime ad andare verso la luce

Mani che guariscono: il Quantum-Touch

I defunti, anime amorevoli che non ci lasciano mai

La cristalloterapia: curarsi con le pietre

Creare un “giardino magico”

Esercizio di meditazione per superare un lutto

Canto armonico, intervista e video di Roberto Laneri

I sette corpi sottili, un ponte che conduce al Divino

Cristiano Tenca – Intervista

Lo sciamano: guida e guaritore | Nicolás Pauccar Calcina

Gli alberi sacri dei Celti – prima parte

Primavera, la rinascita della vita

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.