Scuola per cani: piccoli trucchi per educare il cucciolo 0
in Cani, gatti & Co.

Scuola per cani: piccoli trucchi per educare il cucciolo

Sì, è così: per quanto i cuccioli possano essere carini, è necessario che imparino a socializzare. Il periodo di apprendimento principale è compreso tra le quattro e le quattordici settimane d’età. È questo il momento migliore per insegnare al nuovo arrivato in famiglia le buone maniere, la sicurezza e la fiducia in se stesso.

Durante questo periodo, il vostro obiettivo dovrebbe essere quello di far entrare in contatto il vostro sensibile cucciolo con cani grandi, cani piccoli, cani felici e cani festosi. Dovrebbe inoltre incontrare persone alte e persone basse, persone che parlano con accenti diversi e persone che indossano cappelli. Persone giovani e persone anziane. Sì, persino GATTI!

Il cucciolo deve anche abituarsi a ciò che lo circonda, così da non sviluppare paure infondate. Lasciate che si abitui al rumore dell’aspirapolvere, della lavastoviglie, dell’asciugabiancheria e del tosaerba. Presentategli la sua immagine riflessa allo specchio. Sempre sorvegliandolo con cura, mettetelo su superfici e altezze diverse. Issatelo su una superficie scivolosa (che simuli il tavolo nell’ambulatorio veterinario) e lasciatelo zampettare su un vialetto cosparso di ghiaia.

 

Come allevare il “piccolo” nel modo corretto

Ecco alcuni piccoli accorgimenti per assicurarvi che il cucciolo cresca felice e ben inserito.

  • Collocate degli specchi nell’area giochi del cane, per abituarlo a se stesso.
  • I cuccioli ancora maldestri vanno tenuti in braccio con cura, per evitare che cadano. Sollevate il cucciolo con entrambe le mani, quindi portatene una sotto il petto, appena dietro alle zampe anteriori. L’altra mano, portatela sotto il ventre del cane. Sollevate e adagiate le zampe posteriori su un braccio, mentre quelle anteriori poseranno tranquillamente sull’altro braccio, in posizione comoda e di appoggio.
  • Fate fare al cane amicizia con la vostra mano. Non percuotetelo mai, altrimenti imparerà a non fidarsi delle mani e rischierà di diventare aggressivo per la paura.
  • Quando il cucciolo sta combinando un guaio, distraetelo. Conoscerà così il successo, piuttosto che il fallimento. Ricompensatelo sempre per aver fatto ciò che gli avevate chiesto.
  • Evitate i commiati che non finiscono mai. Cinque minuti prima di uscire di casa, date al cucciolo qualcosa da rosicchiare, ad esempio un giocattolo di gomma, dopodiché uscite senza dire una parola. Evitate di far tanto “can-can” quando rientrate, altrimenti il cane rischia di diventare iperattivo e distruttivo a causa dell’ansia da separazione.

 

Tratto da:

 

 

 

V. anche: Onora il cane anziano

 

Summary
Scuola per cani: piccoli trucchi per educare il cucciolo
Article Name
Scuola per cani: piccoli trucchi per educare il cucciolo
Description
Sì, è così: per quanto i cuccioli possano essere carini, è necessario che imparino a socializzare. Il periodo di apprendimento principale è compreso tra le quattro e le quattordici settimane d’età. È questo il momento migliore per insegnare al nuovo arrivato in famiglia le buone maniere, la sicure...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Giochi per cani “buoni o cattivi”

10 consigli per feste… a prova di micio!

Come prendere Micio per la gola

In vacanza con Micio

Un aiuto per i nostri amici animali

Stop alle pulci: rimedi naturali per cani e gatti

Io e il cane: il booktrailer

Dieci buoni motivi per prendere un cane

Le fusa del gatto, una frequenza guaritrice?

Una giornata… da gatti!

Parlare “gattese”: impariamo a conoscere i segnali del gatto

Onora il cane anziano: piccoli consigli per una vecchiaia canina felice!

Esercizio pratico di felinità

Il cane: il corretto inserimento in famiglia

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.