Lasciar cadere le maschere 0
in Maestri e insegnamenti

Lasciar cadere le maschere

I ruoli che gli esseri umani devono svolgere nel corso della vita possono rifletterne la natura versatile. Diventiamo amici, genitori, amanti, protettori, insegnanti, messaggeri, studenti e un sacco di altre identità che danno corpo alle nostre facoltà umane. Sviluppando le facoltà necessarie per adempiere a questi ruoli, sviluppiamo i nostri potenziali.

Anche le maschere che inibiscono la nostra crescita trovano spazio nei ruoli che svolgiamo. L’insegnante che declassa uno studente brillante perché vede la sua intelligenza come una minaccia indossa una maschera di gelosia o di paura. Il genitore che fa sentire in colpa un figlio perché ha una malattia che costa troppo tempo e denaro indossa una maschera di insensibilità e di immaturo egoismo. La persona che davanti ad altri si lamenta del partner o ne parla con disprezzo indossa una maschera di risentimento e di vendetta.

Tutte queste maschere riflettono ciò che deve essere guarito nella persona che le indossa. L’osservatore astuto prende nota del comportamento e non fa commenti o giudizi. Queste maschere possono essere sfilate soltanto quando la persona che le indossa, consapevole di avere creato con il proprio comportamento conseguenze spiacevoli, chiede personalmente aiuto. A volte vedere la verità può essere pesante, poiché l’osservatore sa esattamente che cosa crea lo squilibrio, il disturbo. Gli osservatori saggi guardano dentro se stessi e decidono di affrontare le maschere che potrebbero scoprire di indossare.

Quali sensazioni e percezioni abbiamo neutralizzato o soppresso tramite gli atteggiamenti falsi di cui ci serviamo per nascondere le nostre comuni debolezze umane?

Il recupero di tali percezioni può portare rinnovamento, rendendoci consapevoli della moltitudine di mondi che ci circonda. Questa semplice comprensione si trova nel nucleo del potenziale umano e apre la porta che ci invita a lasciare cadere le nostre maschere. Senza paraocchi, potremo ricordare chi siamo e i poteri di percezione che serbiamo. Come minimo, avremo la fortuna di recuperare la compassione e la sensibilità umana.

 

Tratto da:

Summary
Lasciar cadere le maschere
Article Name
Lasciar cadere le maschere
Description
I ruoli che gli esseri umani devono svolgere nel corso della vita possono rifletterne la natura versatile. Diventiamo amici, genitori, amanti, protettori, insegnanti, messaggeri, studenti e un sacco di altre identità che danno corpo alle nostre facoltà umane. Sviluppando le facoltà necessarie per ...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

La Grazia del Guru 1986-2016 | 30 anni di Edizioni Il Punto d’Incontro

Storia di Pasqua

Ecco i vincitori del giveaway di Amare ciò che è

L’addomesticamento secondo don Miguel Ruiz

Storia zen: nessun attaccamento alla polvere

Che tipo di messaggero sei?

La mia vita con i maestri himalayani, di Swami Rama

Il saggio e la morte

Lo sciamano: guida e guaritore | Nicolás Pauccar Calcina

La padronanza dell’amore

Che cos’è la felicità?

Amare ciò che è

Tao Te Ching: il libro della Via

La Bhagavad Gita: un tesoro che trascende il tempo e lo spazio

L’uomo che non credeva nell’amore, di don Miguel Ruiz

Wallpaper: il reale non può essere distrutto

Tiziano Terzani, un saggio dei nostri tempi

Gli obiettivi dell’io

I cinque livelli dell’attaccamento – recensione su La mente mente

Don Miguel Ruiz: preghiera per la Verità

Il bambino e il mago – recensione su La mente mente

Sai che gli alberi parlano? 1992 | 30 anni di Edizioni il Punto d’Incontro

I 36 stratagemmi

L’amore incondizionato per noi stessi | don Miguel Ruiz Jr.

Nisargadatta Maharaj: l’illuminazione non esiste

La saggezza dimenticata dei “nonni”

Giveaway: Calendario pellerossa 2015

Se il fallimento fosse una possibilità? | Pema Chödrön

Prima della coscienza, Nisargadatta Maharaji | 30 anni con Edizioni Il Punto d’Incontro

Ananda Moyi Ma

Don Miguel Ruiz: video della conferenza stampa a Milano 7/10/2012

Annamalai Swami: tutta la felicità viene dal Sé

L’amore è l’opposto della paura

Ecco i vincitori del giveaway del Calendario pellerossa 2015

Don Miguel Ruiz: la mia vita è una preghiera continua

Tiziano Terzani: la forza della verità – Presentazione

Videointervista a Gloria Germani, autrice di Tiziano Terzani: la forza della verità

Sii ciò che sei, Ramana Maharshi – 1988 | 30 anni di Edizioni Il Punto d’Incontro

La via – Racconto zen

Cos’è la meditazione trascendentale?

I pensieri sono amici

La meditazione – Racconto indiano

Koan zen: la cultura interiore di Ta-t’zu

Il ritorno del guerriero di pace di Dan Millman

La libertà personale

Canto della Notte dei Navajo

Una leggenda pellerossa

I cinque livelli dell’attaccamento – recensione su Nuove pagine

Con gli occhi dell’amore, trovi il rapporto perfetto

Il sentiero dell’amore, il sentiero della paura

Tiziano Terzani e “il trucco della candela”: la meditazione come via di conoscenza e di vera libertà

L’amore in 10 frasi

Intervista a don Miguel Ruiz e a don José Ruiz

Il libro della vita di Jiddu Krishnamurti

Don Miguel Ruiz – L’umanità è malata

I cinque livelli dell’attaccamento, Don Miguel Ruiz Jr

Esercizio di consapevolezza con don Miguel Ruiz

Intervista a Don Miguel Ruiz: “L’arte tolteca della vita e della morte”

Giveaway: Amare ciò che è

Preghiera per l’Amore di don Miguel Ruiz

Preghiera della vecchiaia – Wintu

Le erbe purificanti degli Indiani d’America

Trasformare le esperienze in saggezza | La via del guerriero di pace

Tao Te Ching – capitolo I

Camminare verso la Pace

Sai Baba, il santo di Shirdi

Lascia che ogni rapporto si sviluppi nel suo modo unico

Felicità – Racconto sufi

Come l’ape ebbe il suo pungiglione (leggenda Cherokee)

Conversazioni con Ramana Maharshi, dal diario di Annamalai Swami

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.