Bambini e alimentazione veg: imparare ad apprezzare nuovi sapori 0
in Dieta e alimentazione

Bambini e alimentazione veg: imparare ad apprezzare nuovi sapori

Uno dei principali vantaggi nel seguire una alimentazione vegetale e integrale è quello di non cedere facilmente alla monotonia dei pasti. Totalmente concentrate sull’equilibrio nutrizionale dei propri figli, le famiglie che intraprendono questa strada raramente finiscono con il preparare sempre le stesse pietanze per pranzo e per cena.

Il tentativo di ruotare il più possibile gli alimenti all’interno della settimana introducendo più varietà possibile, dai cereali alle verdure, dai legumi ai condimenti, fa sì che una dieta vegetale e integrale ben bilanciata difficilmente scada in monotonia.

Questo almeno in teoria.

Nella pratica, invece, può accadere di tutto.

L’abitudine, il poco tempo, la fretta così come i capricci o i rifiuti di fronte alle novità presentate possono avere una grande influenza nella scelta delle pietanze e quindi nella varietà degli alimenti che per quanto ruotati di fatto producono, per semplicità e velocità, sempre gli stessi piatti. Pastasciutta e pomodoro in questi casi sembra così la soluzione sempre più veloce e gradita ai bambini!

Tuttavia, evitare di annoiare e annoiarsi con gli alimenti a base vegetale e integrale può diventare meno difficile di quel che sembri.

Il primo punto da comprendere molto chiaramente (pena la noia e lo squilibrio nutrizionale) è che iniziare uno stile di vita alimentare nuovo non significa togliere, bensì aggiungere! Aggiungere cereali fino ad allora sconosciuti come il miglio, la quinoa, l’amaranto. Scoprire alimenti vegetali di cui non si sapeva nemmeno l’esistenza come il topinambur e la batata o assaggiare ortaggi dai nomi noti solo ai nostri bisnonni come il cavolo nero o il tarassaco può diventare un’avventura interessante anche per i nostri figli se sappiamo come prenderli.

Ciò che conta è darsi il tempo necessario per sperimentare.

Il problema più grande con i bambini è rappresentato dalla novità. Un bambino che non ha mai mangiato miglio o quinoa a partire dallo svezzamento non è così propenso a cambiare punto di vista. Perché di vista infatti si tratta, oltre che ovviamente di olfatto e palato. Di fronte a un nuovo piatto i bambini cercano di trovarne i tratti conosciuti, siano essi il profumo o le sembianze di un qualcosa che piace sempre e di sicuro. Pertanto, qualunque novità si intende apportare va fatta con circospezione, aggiungendo o togliendo solo uno alla volta i diversi ingredienti, esaltandone i sapori e abbinandoli con alimenti che sappiamo essere già graditi.

Una delle difficoltà più importanti per i genitori è capire quando il rifiuto di un figlio è legato a un capriccio piuttosto che a una reale inappetenza. La preoccupazione di fondo infatti è quella di non creare carenze nutrizionali legate a una possibile mancanza di apporti alimentari. Il suggerimento rimane dunque sempre lo stesso: non imporre il pasto e non far diventare una lotta il momento dedicato al cibo, seguendo nel contempo alcuni semplici suggerimenti:

 

  • non riempire esageratamente il piatto del bambino e sforzarsi di proporgli pietanze a lui più gradite;
  • eliminare ogni possibile fonte di distrazione come la TV o lo stereo, dedicando tempo al pasto che deve essere consumato al tavolo e in compagnia dei genitori;
  • ridurre la merenda se necessario o comunque allontanarla il più possibile dal pasto successivo in modo che il bambino vi arrivi con più fame;
  • assicurarsi che in ciò che il bambino consuma siano comunque rappresentati un po’ tutti i macroelementi di una dieta equilibrata, dalle proteine ai grassi, dai carboidrati ai sali minerali;
  • utilizzare frullati, centrifugati o merende golose in modo da invogliarli a mangiare non esagerando con l’apporto di fibra, che può riempire troppo;
  • cercare di regolarizzare l’orario dei pasti, spingendolo a non concedersi dei “fuori pasto”;
  • cercare di non dare le bevande prima del pasto, perché possono interferire sul momentaneo senso di sazietà.

 

Tratto da:

 

 

Redazione

Summary
Bambini e alimentazione veg: imparare ad apprezzare nuovi sapori
Article Name
Bambini e alimentazione veg: imparare ad apprezzare nuovi sapori
Description
Uno dei principali vantaggi nel seguire una alimentazione vegetale e integrale è quello di non cedere facilmente alla monotonia dei pasti. Totalmente concentrate sull’equilibrio nutrizionale dei propri figli, le famiglie che intraprendono questa strada raramente finiscono con il preparare sempre l...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Ricette: La melanzana

La quinoa, superalimento con una marcia in più

Gli inganni dell’industria alimentare: l’olio di palma

Smoothie di superalimenti verdi purificanti, ricchi di clorofilla

Ricette: la menta

Ricette: l’albicocca

Il latte fa male?

Vegetarianismo: Carne insostituibile? Gli italiani non la pensano così!

La medicina nel piatto: le proprietà dello zenzero

Ricette: la mela

Una giornata del cavolo (riccio, però)

Frullati VS centrifugati: proprietà e differenze

L’allattamento al seno può contribuire allo sviluppo emotivo e sociale del bambino

Troppi antibiotici nel nostro corpo: mangi carne e ingerisci antibiotici

Ricette: il porro

Frullati estivi per un pieno di energia

Regole generali per un’alimentazione contro i funghi

Ricette: le fragole

Il reishi: storia e proprietà del fungo curativo per eccellenza

Ricette: il carciofo

Il magico mondo delle spezie

Che cos’è l’equilibrio acido-base?

Ricette: il mais

Ricette: La castagna

Ricette: il sesamo

Alimenti fermentati per conservare i valori nutrizionali del cibo

Ricette: la cipolla

Ricette: i fagioli

Sesso, desiderio e alimentazione: 6 stimolanti naturali

Ricette: la rucola

La medicina naturale: dieta sana e igiene di vita

Regole e consigli per essicare al meglio frutta e verdura

I pesticidi in frutta e verdura d’importazione

Alimenti acidificanti, alcalinizzanti e acidi

Ricette: i piselli

Ricette: le mandorle

In forma per l’estate, senza dieta!

Gli antiossidanti: protezione naturale grazie a frutta e verdura

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (seconda parte)

L’intolleranza al glutine nei bambini

Le intolleranze alimentari, conferenza di Alessandro Targhetta

La crusca di avena – recensione su EcoCoaching

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (prima parte)

Vegan e senza glutine: è possibile?

Consigli per la salute, di Luigi Torchio: un aiuto dalla fitoterapia per dimagrire

Disintossicazione d’autunno

Ricette: l’aglio

Tutte le virtù della moringa

L’importanza della vitamina B12 per adulti e bambini veg

Ricette: la carota

L’intestino ci rende felici: perché una flora batterica sana fa bene anche all’umore

Intervista a Pierre Dukan – parte II

Ricette: gli asparagi

Formaggi vegan fatti in casa

Soia Edamame: buona, salutare e rigorosamente italiana

Dimagrire con l’intestino

I formaggi vegan: presentazione e show cooking

Ricette senza glutine: focaccia alle olive

Ricette: Il miele

Il colesterolo: amico o nemico?

La betulla: un prezioso alleato per la depurazione primaverile

Ricette: la patata

Ricette: il radicchio

Le otto cure rivitalizzanti – recensione su Bottega Scriptamanent

Ricette: la barbabietola

Il sale marino, elisir di lunga vita

Vegan senza glutine: Maria Alessandra Tosatti e Francesca Gregori a SANA 2016

Lo zucchero, un dolce veleno

Ricette: il melograno

Zenzero – recensione su EcoCoaching

Ricette: l’uva

Come far mangiare le verdure ai bambini

Caffè: amico o nemico?

Ciò che non sai sul cibo e che potrebbe salvarti la vita: Stefano Momentè a SANA 2015

Ricette: il sedano

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (terza parte)

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

La birra, protagonista del Saint Patrick’s Day

Il tè di gelsomino e la circolazione del Qi

La dieta metabolica: come e perché

Diventare vegani: a ciascuno la sua ricetta!

Intervista al dottor Luigi Torchio

Ricette: il finocchio

Cos’è e come si manifesta la sindrome del colon irritabile

Ricette: il peperone

L’eccezionale ricchezza nutritiva del lievito di birra

Ricette: funghi curativi

Frutta e semi oleaginosi, un concentrato di energia

Ricette: L’ananas

Scelte alimentari autorizzate

Bicarbonato di sodio: carta di identità

La dipendenza alimentare, una fame compulsiva

La crusca d’avena e i suoi benefici per la salute

Ricette vegetariane per la dieta Dukan

Ricette: l’arancia

I germogli: perché consumarli e che benefici hanno

Goji, la bacca dalle straordinarie proprietà terapeutiche

Siamo tutti disidratati?

Proteine vegetali, proteggono l’apparato cardiovascolare

…E dopo i cenoni, mi depuro!

L’indice glicemico ti rivela gli zuccheri nascosti

Come conservare la nostra salute

Una giornata “fruttaliana”

Ricette: il prezzemolo

Il cioccolato: gusto e salute

Ricette: La noce

Dieta alcalinizzante è sinonimo di salute

Ricette: i ceci

Ricette: il cavolfiore

Ricette: moringa, il superalimento degli dei

Ricette: La zucchina

Ricette: gli spinaci

Storica decisione dello IARC: le carni rosse lavorate sono cancerogene come l’amianto

L’importanza dei metodi di cottura

Dieta vegana: salvaguardi la salute, riduci l’inquinamento, rispetti la natura e gli animali

Le diete iperproteiche: servono o no?

Intestino sempre in forma

Carciofo crudo tutti i giorni per combattere la stanchezza e depurare

Ricette: l’orzo

Carenza di minerali, una delle cause principali dell’acidosi

Salute e longevità: i segreti dei “popoli centenari”

Ricette: il basilico

Il digiuno, un incontro con se stessi

Ricette: la colazione vegan

Intervista a Pierre Dukan – parte I

La quinoa: ricette dolci

Come preparare il latte di riso in casa

Come prepararsi al digiuno

Ricette: il miglio

I carciofi, ottimi in cucina e per depurarsi

Ricette: la banana

I benefici delle verdure fermentate: preparare i crauti

Ricette: il pomodoro

Perché mio figlio ha bisogno di una dieta vegetale e integrale? Conferenza di Nicla Signorelli

Ricette: le fave

Ancora uno… e poi basta – recensione su L’angolo del personal coaching

Gluten Sensitivity: la sindrome da sensibilità al glutine

La clorofilla: un’alleata per la salute

Le alghe, verdure di mare amiche della linea

La chia, un piccolo seme dalle grandi virtù

L’acrilammide, un veleno nascosto

La curcuma, una spezia-farmaco?

L’aglio, alleato della nostra salute

Raw food: il crudismo, delizioso amico della linea

Ricette: lo zenzero

Intolleranze alimentari: il ruolo di frumento e latticini

La cura delle mele: rivitalizzare e disintossicare

Ricette: La pera

Cellulite addio: un occhio all’alimentazione

Intervista a Pierre Pellizzari

La salute a tavola: i superalimenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.