Gli oli essenziali: il fior di loto

Gli oli essenziali: il fior di loto

Indicazioni principali
  • Elevazione spirituale
  • Utile per prepararsi alla meditazione, alla preghiera e al silenzio
  • Motiva serenamente al successo, al rispetto, alla condivisione

 

Pianta acquatica con grandi foglie cerose, il fior di loto ha petali di color rosa scuro, giallo o bianco.

Originario dell’Asia e dell’Australia, in Oriente è il fiore dedicato a Lakshmi, la dea della bellezza e della prosperità. È considerato un fiore sacro ed è coltivato vicino ai templi, oltre a crescere spontaneamente in fiumi e laghi.

Poiché affonda le radici nel fango o nella melma e si eleva al di sopra, emanando un profumo soave e delicato, è simbolo della possibilità di ogni essere umano di vivere in qualsiasi ambiente, anche molto negativo, mantenendo la purezza ed elevandosi al di sopra dei limiti verso l’illimitato.

In Italia, nei laghi di Mantova c’è una vasta zona ricoperta di meravigliosi fiori di loto.

Una caratteristica interessante riguarda le foglie del fior di loto, che sono repellenti alla polvere e all’acqua. Sulla loro superficie infatti non si posa la polvere e le gocce d’acqua restano rotonde, senza bagnarli. Curiosità: le industrie automobilistiche hanno studiato queste foglie per cercare di realizzare vernici per le auto in grado di non sporcarsi.

Neurotonico, l’olio essenziale di fior di loto è utile contro stress e tensione. Ha un effetto cardiotonico e ipotensivo.

In Oriente, è il simbolo della crescita spirituale, dell’apertura del settimo chakra sul capo.

È l’olio della devozione e dell’amore universale. Aiuta a collegarsi con il proprio Sé superiore.

Il fior di loto dona calma, serenità, certezza, fiducia. Aiuta le persone dispersive, migliora i sogni e la concentrazione.  Permette di mettere a fuoco gli obiettivi.

A livello fisico, l’olio essenziale di fior di loto possiede proprietà diuretiche, sedative e nutritive. Per la cute se ne sfruttano le proprietà energizzanti, toniche, astringenti e lenitive. È ottimo per le irritazioni della pelle, perché è calmante, rinfrescante e astringente. Utile nel caso di pelle sensibile con tendenza a couperose, è efficace anche in caso di mal di testa, vomito, nausea.

 

Consigli d’uso

Pelle sensibile, irritata, congestionata: aggiungere 1 goccia di o.e. alla propria crema abituale al momento dell’applicazione o massaggiare 1 goccia diluita in un po’ di olio vegetale sulla parte interessata.

Mal di testa: massaggiare la fronte e le tempie con 1 goccia di o.e. puro.

Vomito e nausea: mettere 1 goccia di o.e. su di un fazzolettino e inalare.

Stress e tensione: fare un bagno con 2-3 gocce diluite nell’acqua.

Per aumentare la concentrazione e mettere a fuoco gli obiettivi: diffondere 3 gocce di o.e. nell’ambiente o inalare.

Per ricollegarsi al proprio Sé superiore, durante la meditazione o la preghiera: diffondere 3 gocce di o.e. nell’ambiente.

 

Tratto da:

 

 

0 comments

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.