I pesticidi in frutta e verdura d’importazione 0
in Dieta e alimentazione Disinformazione e attualità Marco Pizzuti

I pesticidi in frutta e verdura d’importazione

Estratto in anteprima del nuovo libro di Marco Pizzuti, Scelte alimentari non autorizzate. Il libro verrà presentato ufficialmente il 12 dicembre

 

Il motivo per cui il cibo d’importazione è ad alto rischio rispetto a quello nazionale ed europeo risiede nel fatto che molti paesi extra UE possiedono legislazioni molto arretrate per quanto concerne la sicurezza alimentare. In Africa e in Sud America, per esempio, è ancora consentito l’uso del DDT nell’agricoltura e la stessa cosa vale per centinaia di altri antiparassitari pericolosi. Alcuni frutti di provenienza straniera, come avocado, banane, kiwi, pompelmi, ananas, fagiolini e uva rossa sono stati prelevati a campione da un mercato e sono poi stati fatti analizzare dal dottor Alessandro Borgonovo (UL-CONAL). La metà dei prodotti di ortofrutta testati presentava pesticidi. Nelle banane è stato trovato un pesticida cancerogeno vietato dalla legislazione UE, nel pompelmo un erbicida bandito dal 2002 e altri 4 pesticidi legali, ma in concentrazioni che superavano di 4/10 volte i limiti di legge. Nei fagiolini è stato trovato un pesticida legale, ma in quantità 5 volte superiore alla quantità consentita, nell’uva sono stati trovati ben 5 diversi pesticidi in quantità consentite, ma dal pericoloso effetto combinato.

I paesi stranieri che utilizzano pesticidi vietati in Italia sono moltissimi e non comprendono solo stati africani o asiatici. In America, per esempio, è consentito l’utilizzo in alte concentrazioni (5 mg/kg) del Fenpropatrin e del Carbaril. Quest’ultimo è ammesso nelle medesime concentrazioni anche in Australia, Albania e Hong Kong. L’Acefate, un altro pesticida proibito in Italia perché molto tossico, è autorizzato nelle concentrazioni di ben 2 mg/kg in USA, Algeria, Giappone e Corea.

Anche le nazioni più avanzate industrialmente come gli USA, almeno per quanto riguarda la legislazione a tutela dei consumatori, risultano essere molto arretrate rispetto all’Italia. I pesticidi proibiti aumentano notevolmente il rischio di contrarre il cancro, ma le aziende produttrici continuano a venderli in tutti i paesi dove ne è consentito l’utilizzo.1

In Italia, l’ente preposto alla verifica della quantità e della tipologia dei pesticidi presenti nella frutta e nella verdura dei mercati è l’ASL, ma le indagini effettuate dai suoi laboratori riguardano l’identificazione di appena 70 tipi di pesticidi su 500 esistenti. Ciò significa che le autorità sanitarie non sono in grado di verificare la presenza della maggior parte dei pesticidi tossici neppure quando effettuano i controlli, a causa della ridotta lista delle sostanze ricercate.2

L’agronomo Giuseppe Messina ha così spiegato cosa accade quando ingeriamo questi veleni chimici: “I pesticidi colpiscono generalmente gli organi molli, fegato, pancreas, stomaco, intestino e milza, ma possono colpire anche la pelle o creare problemi respiratori. Un singolo antiparassitario è sufficiente per scatenare diverse malattie e, siccome frutta e verdura ne contengono spesso diversi tipi insieme, possono sviluppare una pericolosa sinergia”.3

La pericolosità di queste sostanze aumenta per le donne in stato di gravidanza, poiché è stato scoperto che la loro esposizione a vari tipi di fitofarmaci può comportare la nascita di bambini nello spettro autistico o con problemi di sviluppo degli organi genitali.4

Per correre meno rischi possibili quando si acquistano frutta e verdura da coltivazioni industriali è quindi buona regola scegliere solo prodotti di stagione, di origine italiana e con un marchio riconosciuto della grande distribuzione o della produzione locale (in modo di essere certi della loro provenienza). Secondo uno studio statistico nazionale del 2012, i prodotti agricoli con il minor numero di campioni senza residui da pesticidi sono i seguenti: pere 27,4%; mele 30,9%; uva 30% e miele 33,3%. Il maggior numero di campioni esaminati senza tracce di pesticidi riguarda invece i legumi 92,3%, gli ortaggi da foglia (cavolo, spinaci, prezzemolo, basilico, salvia e menta) 84,1% e l’olio d’oliva 83,3%.5

————————
1. Dott. Carmine Ventre, centro analisi biochimiche SAS, intervista nel programma televisivo “Le Iene” di Italia Uno, puntata del 12 marzo 2015.
2. Intervista al dirigente dell’ASL di Milano, “Le Iene”, Italia Uno, puntata del 12 marzo 2015.
3. Giuseppe Messina, agronomo intervistato dal programma televisivo “Le Iene” di Italia Uno, puntata del 12 marzo. 2015.
4. Renata Alleva, nutrizionista, intervista dal programma televisivo “Le Iene” di Italia Uno, puntata del 12 marzo 2015.
5. Pesticidi nel piatto, Relazione Legambiente (dati ARPA) Roma, 23 ottobre 2012.

 

 

 

 

 

Image credits: Africa Studio/Shutterstock.com

Redazione

Summary
I pesticidi in frutta e verdura d'importazione
Article Name
I pesticidi in frutta e verdura d'importazione
Description
Estratto in anteprima del nuovo libro di Marco Pizzuti, Scelte alimentari non autorizzate. Il libro verrà presentato ufficialmente il 12 dicembre Il motivo per cui il cibo d’importazione è ad alto rischio rispetto a quello nazionale ed europeo risiede nel fatto che molti paesi extra UE possiedono ...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Il reishi: storia e proprietà del fungo curativo per eccellenza

La curcuma, una spezia-farmaco?

Gianluca Ferrara, Derubati di sovranità, le interviste

Gli inganni dell’industria alimentare: l’olio di palma

Ricette: la menta

Scoperte mediche non autorizzate: il booktrailer

Troppi antibiotici nel nostro corpo: mangi carne e ingerisci antibiotici

L’aglio, alleato della nostra salute

Raw food: il crudismo, delizioso amico della linea

Il magico mondo delle spezie

Esperimenti scientifici non autorizzati – recensione su Mangialibri

Grazie alla crisi possiamo riprenderci la nostra vita

La betulla: un prezioso alleato per la depurazione primaverile

CONTRO IL LAVORO

La malattia e la salute sono la stessa cosa

Il cioccolato: gusto e salute

Il debito pubblico, gli interessi, le bugie e Matteo Renzi

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

Ricette: la barbabietola

Siamo alla frutta (ridendo ma non troppo)

La Fabbrica della “Salute” (si fa per dire)

Il controllo dell’umanità (e cosa possiamo fare) – parte 2

Diventare vegani: a ciascuno la sua ricetta!

Ricette: i piselli

Intervista a Pierre Dukan – parte II

La dipendenza alimentare, una fame compulsiva

Vegetarianismo: Carne insostituibile? Gli italiani non la pensano così!

Il click dentro

Esci, se ne hai il coraggio

Scelte alimentari autorizzate

Un villaggio di case sugli alberi in Piemonte è in continua espansione

Evoluzione non autorizzata: intervista a Marco Pizzuti

Dieta vegana: salvaguardi la salute, riduci l’inquinamento, rispetti la natura e gli animali

Disintossicazione d’autunno

Bambini e alimentazione veg: imparare ad apprezzare nuovi sapori

Smettere di lavorare: il booktrailer

Dieta alcalinizzante è sinonimo di salute

Ricette: moringa, il superalimento degli dei

La medicina naturale: dieta sana e igiene di vita

“Smettere” di lavorare e assumersi la responsabilità della propria Vita – parte 1

Ricette: l’uva

Marco Pizzuti – intervista a Esserciweb

Se l’economia reale (cioè la gente) perde, è sempre perché la finanza vince

Come conservare la nostra salute

Il colesterolo: amico o nemico?

Le alghe, verdure di mare amiche della linea

Alimenti fermentati per conservare i valori nutrizionali del cibo

Derubati di sovranità, di Gianluca Ferrara

Proteine vegetali, proteggono l’apparato cardiovascolare

Charlie Hebdo: un attentato false flag e l’insopportabile retorica della libertà

Il tè di gelsomino e la circolazione del Qi

Carciofo crudo tutti i giorni per combattere la stanchezza e depurare

Le “foreste” di Marte: Vedere per credere…

Ancora uno… e poi basta – recensione su L’angolo del personal coaching

Bicarbonato di sodio: carta di identità

La birra, protagonista del Saint Patrick’s Day

Regole e consigli per essicare al meglio frutta e verdura

Ricette: il basilico

Presentazione di Derubati di sovranità, il video

Dimagrire con l’intestino

Ricette: funghi curativi

Ricette: la colazione vegan

Ricette: la patata

Una società malata di morte non può amare la Vita

Cos’è e come si manifesta la sindrome del colon irritabile

I formaggi vegan: presentazione e show cooking

Ricette: il sedano

Ricette senza glutine: focaccia alle olive

Zenzero – recensione su EcoCoaching

Ricette: l’aglio

Regole generali per un’alimentazione contro i funghi

La dieta metabolica: come e perché

Ricette: La zucchina

Caffè: amico o nemico?

Ricette: gli asparagi

Ricette: La pera

Frullati estivi per un pieno di energia

Sesso, desiderio e alimentazione: 6 stimolanti naturali

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (prima parte)

Ciò che non sai sul cibo e che potrebbe salvarti la vita: Stefano Momentè a SANA 2015

Ricette: il pomodoro

Scie chimiche: cosa sono?

Intervista a Pierre Dukan – parte I

Ricette: il prezzemolo

In forma per l’estate, senza dieta!

Lo zucchero, un dolce veleno

Ricette: le fragole

Nove comandamenti per vivere in un mondo difficile

Le intolleranze alimentari, conferenza di Alessandro Targhetta

Gluten Sensitivity: la sindrome da sensibilità al glutine

Andrea Bizzocchi parla di signoraggio

Frutta e semi oleaginosi, un concentrato di energia

La salute a tavola: i superalimenti

L’attitudine distruttiva della civiltà

Il controllo dell’umanità (e cosa possiamo fare) – parte 1

Una giornata del cavolo (riccio, però)

Ricette: il melograno

Ricette: il porro

Ricette vegetariane per la dieta Dukan

L’indice glicemico ti rivela gli zuccheri nascosti

Euroballe – recensione su Archivio storico

Formaggi vegan fatti in casa

Consigli per la salute, di Luigi Torchio: un aiuto dalla fitoterapia per dimagrire

Il sale marino, elisir di lunga vita

Ricette: gli spinaci

Ricette: la cipolla

Ricette: il sesamo

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (seconda parte)

Ricette: il carciofo

L’importanza dei metodi di cottura

Goji, la bacca dalle straordinarie proprietà terapeutiche

Ricette: la rucola

…E dopo i cenoni, mi depuro!

L’acrilammide, un veleno nascosto

Ricette: il miglio

Ricette: Il miele

Il Toxoplasma, parassita che influenza il comportamento di uomini e topi

La “bontà” degli USA e la propaganda

Intestino sempre in forma

Cellulite addio: un occhio all’alimentazione

Il nostro futuro tra democrazie, referendum e debiti pubblici

Ricette: La castagna

Ricette: i fagioli

I “sopra” e i “sotto”

La crusca di avena – recensione su EcoCoaching

Andrea Bizzocchi: video-intervista in redazione!

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (terza parte)

Salute e longevità: i segreti dei “popoli centenari”

Ricette: il mais

Come prepararsi al digiuno

L’eccezionale ricchezza nutritiva del lievito di birra

Ricette: lo zenzero

Intervista a Pierre Pellizzari

Analisi breve per capire come la finanza estrapola ricchezza dalla società (e come difendersi da essa)

La quinoa: ricette dolci

Il debito pubblico in Italia

Ricette: il cavolfiore

Altro che “Je suis Paris”

Frullati VS centrifugati: proprietà e differenze

Le diete iperproteiche: servono o no?

Ricette: la banana

Alcuni casi di avvistamenti UFO documentati

Ricette: le mandorle

Che cos’è l’equilibrio acido-base?

Soia Edamame: buona, salutare e rigorosamente italiana

Ricette: le fave

Siamo tutti disidratati?

I germogli: perché consumarli e che benefici hanno

La crusca d’avena e i suoi benefici per la salute

Ricette: la carota

La quinoa, superalimento con una marcia in più

Le otto cure rivitalizzanti – recensione su Bottega Scriptamanent

L’importanza della vitamina B12 per adulti e bambini veg

La logica del dominio – Da dove viene e come superarla?

La chia, un piccolo seme dalle grandi virtù

Grecia: sequestro casa e stipendio per chi non paga le tasse… l’Italia è la prossima?

La dittatura della finanza

Carenza di minerali, una delle cause principali dell’acidosi

Vegan e senza glutine: è possibile?

Alimenti acidificanti, alcalinizzanti e acidi

Intolleranze alimentari: il ruolo di frumento e latticini

Ritorno alla realtà

Una giornata “fruttaliana”

Intervista al dottor Luigi Torchio

Ricette: La melanzana

La clorofilla: un’alleata per la salute

Vegan senza glutine: Maria Alessandra Tosatti e Francesca Gregori a SANA 2016

L’intolleranza al glutine nei bambini

Ricette: l’orzo

Come preparare il latte di riso in casa

Ricette: L’ananas

Perché mio figlio ha bisogno di una dieta vegetale e integrale? Conferenza di Nicla Signorelli

Ricette: l’albicocca

Storica decisione dello IARC: le carni rosse lavorate sono cancerogene come l’amianto

Ricette: il finocchio

Come nasce una stella?

Ricette: i ceci

Gli antiossidanti: protezione naturale grazie a frutta e verdura

La cura delle mele: rivitalizzare e disintossicare

“Smettere” di lavorare e assumersi la responsabilità della propria Vita – parte 2

Ricette: il radicchio

Ricette: il peperone

Il digiuno, un incontro con se stessi

Ricette: l’arancia

I benefici delle verdure fermentate: preparare i crauti

Ricette: La noce

L’allattamento al seno può contribuire allo sviluppo emotivo e sociale del bambino

Il latte fa male?

La medicina nel piatto: le proprietà dello zenzero

Ricette: la mela

Esperimenti scientifici non autorizzati – recensione su Da Sapere

Come far mangiare le verdure ai bambini

Quando l’uomo andrà su Marte troverà vita?

Derubati di sovranità, la recensione di Giovanni Acquati

Loading Facebook Comments ...

1 Commenti

  1. Carenza di minerali, una delle cause principali dell’acidosi | Liberi di Leggere

    […] ortaggio parzialmente contaminato da pesticidi, erbicidi e fungicidi pur riuscendo a farlo crescere non sarà sicuramente in grado di favorire la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.