Ricette: gli gnocchi di zucca 0
in Ricette vegANDveg

Ricette: gli gnocchi di zucca

Che magnifica invenzione gli gnocchi! Sono versatili tanto nella composizione quanto nei condimenti. Mescolando le classiche patate o altre verdure adeguate, possiamo ottenere gnocchi di ogni tipo e colore. Non dimentichiamo che giocare con gli ingredienti è uno dei piaceri della cucina!

Gli gnocchi possono essere grandi o piccolissimi, passati con la forchetta o stesi per essere poi ripieni. Il tempo per prepararli è meno di quanto si tende a immaginare e ben presto si comprendono consistenza e dosi adeguate.

Nella preparazione degli gnocchi è importante, prima di impastarli, far raffreddare le patate o altra verdura che si usi. Possiamo utilizzare ogni tipo di farina e, a piacere, anche semola di grano. Nelle ricette potete scegliere voi il tipo di farina che preferite utilizzare. Questo può comportare minime varianti nelle dosi, pertanto cercate di averne sempre un poco di più per la spianatoia e per ogni evenienza.

Tra i vari ortaggi usati per gli gnocchi c’è la zucca, ottima come sapore e dal vivace colore giallo intenso, che ben si accorda alla tavola autunnale. Gli gnocchi di zucca sono morbidi e squisiti anche con un semplicissimo sugo di burro e salvia. Unica accortezza: scegliere una zucca a polpa soda e dura, che rilasci poca acqua in cottura.

 

Gnocchi di zucca
  • Ingredienti
  • 400 g di zucca
  • 120 g o più di farina integrale o mista
  • Farina per la spianatoia
  • Sale

 

  1. Cuocere la zucca al vapore per 15 minuti. Mentre è ancora calda, schiacciarla o passarla con il passaverdure lasciandola poi ben raffreddare. La cottura al vapore fa sì che assorba meno acqua e quindi, successivamente, è necessaria una quantità minore di farina, per cui gli gnocchi risultano più morbidi. Aumentando la dose di farina gli gnocchi divengono più sodi; la “sofficità” dello gnocco varia secondo i gusti di ciascuno. Attenzione,  rispetto alle patate la zucca tende ad assorbire una maggiore quantità di farina e quindi gli gnocchi a diventare più sodi.
  2. Impastare la zucca con la farina. Quando la consistenza diventa elastica ma ancora soffice, far rotolare pezzi di pasta fino a produrre dei “salamini” lunghi e stretti. Ricordarsi di tenere sempre infarinato il piano di lavoro, perché attaccano facilmente.
  3. Cercare di dare una dimensione regolare e, con un coltello ben affilato, tagliare gli gnocchi. Volendo, gli gnocchi possono essere fatti rotolare in una ciotola con della farina, per arrotondarne la forma. In alternativa, si possono passare sui rebbi di una forchetta, per dar loro un aspetto rigato.
  4. Far bollire l’acqua salata e buttare gli gnocchi pochi alla volta. Quando vengono a galla, raccoglierli con una schiumarola e metterli direttamente sul piatto dove verranno conditi.
  5. Volendoli conservare o prepararli in anticipo, dopo averli cotti sciacquarli con acqua corrente direttamente nel colapasta. Questo toglierà il velo residuo e colloso di farina rimasto sulla superficie. Scolarli bene e riporli incorporandovi un filo d’olio. Verranno poi sbollentati al momento di servirli oppure scaldati facendoli saltare molto delicatamente nel condimento.

 

Tratto da:

 

 

 

Image credits: Tommaso Lizzul/Shutterstock.com

Redazione

Summary
Ricette: gli gnocchi di zucca
Article Name
Ricette: gli gnocchi di zucca
Description
Che magnifica invenzione gli gnocchi! Sono versatili tanto nella composizione quanto nei condimenti. Mescolando le classiche patate o altre verdure adeguate, possiamo ottenere gnocchi di ogni tipo e colore. Non dimentichiamo che giocare con gli ingredienti è uno dei piaceri della cucina! Gli gnocc...
Author
Publisher Name
Edizioni il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Regole e consigli per essicare al meglio frutta e verdura

Ricette: l’aglio

Ricette: il rosmarino

La curcuma, una spezia-farmaco?

Ricette: l’orzo

Ricette: i piselli

Ricette: il carciofo

Ricette: la zucca

Ricette: il prezzemolo

Ricette: pasta fredda vegan

Ricette: il minestrone, una sinfonia di sapori

Ricette: l’uva

Ricette: La zucchina

I germogli: perché consumarli e che benefici hanno

Ricette: l’albicocca

La quinoa, superalimento con una marcia in più

Ricette: la colazione vegan

Ricette: un San Valentino allo zenzero

Frullati estivi per un pieno di energia

La pizza, curiosità e ricette

La salute a tavola: i superalimenti

Ricette: la barbabietola

Ricette: la chia

Ricette: l’açaí

Ricette senza glutine: focaccia alle olive

Ricette: il finocchio

Il pomodoro: la classica passata e altre ricette

Ricette: La castagna

La birra, protagonista del Saint Patrick’s Day

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

Ricette: lo zenzero

Come far mangiare le verdure ai bambini

Ricette: torte vegan

Ricette: il mais

Ricette: insalate estive

Ricette: il seitan

Ricette: la patata

Ricette: la carota

Fumanti, saporite e veloci: le zuppe invernali

Ricette: il basilico

Ricette: il melograno

Ricette: la mela

Ricette: il tempeh

Ricette: menù di Pasqua

Ricette: il picnic di Pasquetta

Capodanno cinese 2015: l’anno della Capra

Basta sprechi in cucina!

Ricette: la rucola

Cenone vegan? Qualche idea per il menù

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (terza parte)

Ricette: gelati e ghiaccioli raw

Ricette: il radicchio

Ricette: zuppe estive

Ricette: la banana

Ricette: cocktail e aperitivi? Sì, ma sani e analcolici!

Ricette regionali: “risi e verze” (Veneto)

Carnevale vegan!

Mangiare vegano fuori casa

Ricette: Il miele

Ricette: la cipolla

La quinoa: ricette dolci

Come preparare il latte di riso in casa

Biscotti e dolcetti: ricette per un Natale cruelty free

Ricette: il porro

Ricette: i falafel

Ricette: i fagioli

Ricette: fondant al cioccolato

Ricette: l’arancia

Biscotti per tutti i gusti!

Ricette: ravioli dolci ripieni al forno

I tesori del bosco: l’ortica per depurarsi

Ricette vegetariane per la dieta Dukan

Ricette: la crusca d’avena

Ricette: La melanzana

Ricette: le alghe

Capodanno cinese 2016: l’anno della Scimmia

Ricette: gli asparagi

Ricette: il sedano

Ricette: il peperone

Ricette: il sesamo

Ricette: formaggi vegan

Ricette: gli spinaci

Gustose, calde e fragranti: le focacce salate

Ricette: le fragole

Ricette: funghi curativi

Ricette: il pomodoro

I mille usi del tè verde

Ricette: le mandorle

Ricette: le lenticchie

Ricette: il cavolo nero

Ricette: La pera

Ricette: il miglio

I formaggi vegan: presentazione e show cooking

Ricette: marmellate, sott’oli e chutney con la frutta e la verdura invernali

Ricette: La noce

Ricette: il gazpacho

Ricette: il cavolfiore

L’avocado, amico della linea e della bellezza

Ricette: L’ananas

Ricette: le fave

Formaggi vegan fatti in casa

Voglia di dolci e biscotti alle spezie?

Raw food: il crudismo, delizioso amico della linea

Ricette: la menta

Ricette: tiramisù vegan

Ricette: i ceci

I benefici delle verdure fermentate: preparare i crauti

Diventare vegani: a ciascuno la sua ricetta!

Gli gnocchi e il Carnevale

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.