Space clearing: anno nuovo, casa nuova!

Space clearing: anno nuovo, casa nuova!

Non serve cambiare casa per avere una… casa nuova! Un sano riordino può portare un’energia tutta nuova nei nostri spazi, per vivere finalmente nella casa dei nostri sogni. Ecco alcuni consigli per iniziare subito:

  1. Del sano decluttering

È ora di buttare la spazzatura. Stai vivendo in un costosissimo bidone dell’immondizia. La spazzatura a casa tua (o sul luogo di lavoro) occupa spazio prezioso e ti sottrae energie vitali. È tempo che il luogo in cui vivi torni a essere casa tua. È tempo di rinnovare la tua energia.

La spazzatura (il superfluo) è costituita da tutte le cose che conservi anche se non ti servono più. Può trattarsi di cose vecchissime o nuovissime: sono comunque immondizia perché hanno perso il loro valore. Queste cose non servono più a niente e certamente non aggiungono nulla alla qualità della tua vita.

Liberarti dal superfluo ti aiuterà a recuperare lucidità e perspicacia, permettendoti di ritrovare te stesso. Eliminerai ciò che ti impedisce di avere una vita felice. Sostituirai in modo naturale la mancanza di motivazioni, l’ansia e l’infelicità con la serenità d’animo, la sicurezza e la disponibilità ad attuare cambiamenti e progressi.

 

Esercizio di decluttering 1

Domandati: “Cosa ho comprato che non sto usando?”. Forse qualche dispositivo elettronico che doveva facilitarti la vita. Forse un libro che ti è stato consigliato e che pensavi potesse aiutarti a trasformare la tua vita. Forse qualche indumento che hai comprato per capriccio.

Sposta l’oggetto in un altro punto della casa. Se non lo usi ancora, o se decidi di aspettare, allora è superfluo. Se lo usi ma ti costa fatica e vorresti smettere, allora è superfluo. Se lo usi e ne ricavi una sensazione di gioia e leggerezza, allora lo puoi tenere.

Metti l’oggetto su un tavolo o su una sedia. Immagina di essere in un’aula di tribunale e che l’oggetto si trovi sul banco dei testimoni. Chiedigli di giurare di dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità.

Chiedi all’oggetto se dovrebbe andarsene. La sincerità sta in un ‘sì’ o un ‘no’. Qualsiasi aggiunta non farà che ritardare la verità. Chiediti cosa preferiresti usare al posto di quell’oggetto e cerca di scoprire cosa vuoi davvero fare.

 

Esercizio di decluttering 2

Porta tutti i tuoi abiti in un’altra stanza. Fai finta di essere un possibile acquirente per un cliente molto importante: tu. Non hai molto tempo. Devi valutare rapidamente i vestiti e stabilire se al tuo cliente potrebbero piacere o se rappresenterebbero solo una perdita di tempo. Ricorda che il tuo cliente è una persona potente. Vuole solamente ciò che può far aumentare l’impeto della sua gioia vitale. Sei stato incaricato tu perché lo conosci meglio di chiunque altro.

Butta via la roba inutile con fiducia. Non ferirai i sentimenti di nessuno. Potresti rimanerci male se scegliessi le cose sbagliate, ma fidati: il tuo occhio è infallibile e perspicace.

Quando hai finito, fai un bel mucchio con le cose che hai deciso di conservare e riportale nell’armadio o nel comò. Hai fatto davvero un bel lavoro.

 

Esercizio di decluttering 3

Individua il luogo della tua casa dove hai accumulato il maggior numero di cose superflue. Nomina te stesso ‘Assegnatore ufficiale di nomi’ per ogni accumulo di roba che hai in casa e da’ un nome alla pila più alta. Per esempio: l’‘Incredibile mucchio di schifezze’. la ‘Torre delle cavolate’, il ‘Santuario del caos’, l’‘Ammucchiata infernale’. la ‘Pozzanghera della spazzatura’…

Adesso fa’ finta di essere una guida turistica in visita a questo luogo rinomato. “Per otto anni, gli oggetti più assurdi hanno deciso di nidificare qui. Fruga pure in questa accozzaglia e trova il tuo specialissimo tesoro!”. Metti mano a ogni oggetto con questo atteggiamento scanzonato e butta via le cose che non hanno più un posto nella tua vita.

 

Divertiti. L’umorismo è un modo fantastico per guardare le cose in modo diverso. Ci libera dai soliti vecchi modi di fare le cose.

 

 

  1. Un po’ di Feng Shui

I cinesi considerano la vita come una manifestazione ciclica di periodi yin e yang. Le forze yin e yang si muovono nell’atmosfera attorno a te.

Quando ci trasferiamo in una casa nuova, con un’energia pura e limpida e l’odore della pittura che persiste ancora nelle stanze, il suo spirito sembra vivo e vibrante. Quando la forza vitale  – il Chi – di un’abitazione è dominata dall’energia yang, i suoi abitanti tendono a essere positivi e felici. Nel tempo però l’energia della casa si deteriora indebolendosi, man mano che si accumula energia yin, che sopraffà l’energia yang. Questo causa debolezza e apatia nei suoi abitanti, la fortuna rimane intrappolata in una spirale negativa e la noia regna sovrana.

Spesso a indebolire l’energia è il disordine fisico ed emotivo. Il suo effetto più debilitante è il modo in cui aggroviglia l’energia dello spazio. È dunque necessario ripulire l’energia stantia creata dal disordine nell’ambiente domestico, negli atteggiamenti mentali e nel cuore.

 

Butta via utensili rotti e scheggiati

Le matriarche cinesi insistono sempre che si buttino via le ciotole per il riso danneggiate e le bacchette scheggiate. Non permettono mai di usare piatti e tazze da tè sbreccati, perché è risaputo che porta male agli affari, determina una perdita di denaro e fa essere vittima di imbrogli.

Nel Feng Shui servire del tè con una teiera il cui becco è scheggiato o berlo da una tazza sbreccata implica il rischio di di vedersi prosciugati delle proprie energie, ammalarsi o perdere vitalità.

Butta dunque via tutto ciò che è rotto o scheggiato, anche se il vaso è di costoso cristallo e il piatto fa parte del tuo tanto apprezzato servizio da tavola. Eliminare piatti e utensili rotti è una delle cose più importanti da fare con l’anno nuovo. Rimarrai sorpreso nello scoprire quante stoviglie danneggiate si nascondono in cucina!

 

L’energia degli specchi

I riflessi dello specchio emanano una forte energia. Gli specchi dovrebbero sempre riflettere la luce, non l’oscurità, spazi puliti, non invasi dal disordine, pareti, non porte e lunghi corridoi. Se hai uno specchio appeso in camera da letto, guardalo da diverse angolazioni per accertarti che rifletta sempre uno spazio positivo e non aree problematiche. Se vedi che riflette qualcosa di infausto, come un angolo cupo e disordinato, sgombera lo spazio o copri lo specchio, in modo che non duplichi l’effetto nocivo dell’immagine negativa. Si dice che gli specchi che riflettono cose di buon augurio, come bei prati, fiori o acqua, portino all’interno la fresca energia rivitalizzante della natura.

 

Tieni sgombra la cucina

Il disordine in cucina può essere piuttosto dannoso, perché l’energia negativa può penetrare nel cibo che mangi. Riordina dunque la cucina quanto più spesso possibile. Pulisci il frigorifero una volta al mese, in modo che gli avanzi di cibo non vengano dimenticati sul fondo e marciscano trasformandosi in veleno. Fai lo stesso con i pensili. Controlla gli utensili; pentole, tegami e padelle non durano in eterno e, una volta danneggiati, andrebbero sostituiti. Non acquistare utensili nuovi prima di aver gettato i vecchi, per esempio quella vecchia padella con il teflon graffiato o quella brutta e logora caffettiera. Controlla i bidoni della spazzatura e assicurati di eliminare regolarmente i rifiuti. Pulisci la lettiera del gatto e fa’ in modo che la vaschetta del pesce rosso sia sempre pulita. Di tutte le stanze della casa, la cucina è la più vulnerabile alla formazione di energia yin, quindi considera negativo tutto il suo disordine fisico ed eliminalo.

 

 

  1. Liberati dalle energie negative

 

Circostanze, situazioni ed eventi negativi rischiano di lasciare la loro impronta su oggetti e luoghi. Sei mai entrato in una casa sentendoti all’improvviso depressi? Se sì, hai assorbito le energie negative degli occupanti passati o presenti. Le emozioni, gli stati d’animo, i pensieri e i sentimenti delle persone possono rimanere in un edificio molto a lungo.

Ci sono molte cose che possiamo fare per eliminare le energie negative di un luogo. Ricorda, la luce è più forte delle tenebre e le vibrazioni elevate dell’energia positiva vincono in fretta quelle della negatività.

 

Pulizia

La prima cosa da fare è pulire con cura il luogo. Spolvera e lava pareti e pavimenti, quindi elimina sporco e ragnatele, soprattutto negli angoli. Dipingi o decora laddove necessario, usando tinte chiare e vivaci.

 

Fumigazioni

La salvia rappresenta una potente erba purificatrice. Una volta essiccata, brucia bene e genera parecchio fumo. Nel metodo dei Nativi Americani chiamato fumigazione, il fumo viene fatto arrivare a tutti gli angoli della casa oscillando un mazzetto ardente. Fumiga tutta la casa, credenze, soffitta e cantina incluse, nonché ogni remoto recesso.

 

Incenso

Per le fumigazioni è possibile anche utilizzare il fumo dei bastoncini d’incenso. L’incenso si presenta anche in tavolette da bruciare in un incensiere, cioè un contenitore che può essere fatto oscillare e che distribuisce il fumo in ogni angolo della casa. Il sandalo è utile per purificare i luoghi e la lavanda trasmette un senso di pace e di rilassamento.

 

Oli essenziali

Il modo più efficace di purificare una stanza con gli oli essenziali è quello di utilizzare un bruciaoli, nel quale viene fatta riscaldare una piccola quantità d’acqua con alcune gocce dell’olio essenziale scelto. Tra gli oli utili per purificare vi sono ginepro, salvia, sandalo e menta piperita. È anche possibile acquistare miscele specificamente preparate per pulire e purificare le stanze.

 

Musica

Qualunque tipo di musica che elevi le vibrazioni modifica l’atmosfera e migliora le energie di un luogo. Scegli una musica che ti piaccia personalmente, sia questa pop, rock o classica. Alcuni brani classici sembrano possedere particolari proprietà curative, per esempio l’Ave Maria di Gounod o la Pastorale di Beethoven.

 

Mantra

Salmodiare un mantra rappresenta un modo molto efficace di elevare le vibrazioni di un edificio. È possibile acquistare CD o cassette di mantra cantati dai monaci per benedire un edificio e invocare la protezione per i suoi occupanti.

Per esempio, il mantra Om Mani Padme Hum è una bellissima benedizione che ripulisce la negatività di emozioni e atteggiamenti, modificando inoltre pressoché all’istante l’atmosfera di una stanza. È anche possibile creare da sé un mantra per adattarlo alla propria persona e situazione: è sufficiente produrre un’affermazione positiva e cantarla. La vibrazione delle parole eserciterà un intenso effetto positivo non solo sulla stanza ma anche su se stessi.

 

Campane tibetane e cembali

Le campane tibetane e i cembali emettono un’ampia gamma di risonanze e sono in grado di modificare rapidamente lo spazio circostante.

Dirigiti in tutti gli angoli della casa e fai risuonare le campane o i cembali, mormorando nel contempo qualunque invocazione o affermazione desiderate per l’edificio. Per esempio, puoi invocare le energie della salute, della prosperità e dell’armonia; il suono delle tue parole verrà trasportato in tutta la casa dalle vibrazioni dello strumento.

 

Battere le mani

Un altro semplice modo di eliminare l’energia stagnante accumulatasi negli anfratti di un edificio è quello di battere le mani. È sufficiente batterle alcune volte nello spazio in questione; nel farlo, puoi anche mormorare le tue invocazioni o affermazioni.

 

Sale

Il sale attrae e assorbe le energie negative; è dunque una sostanza utile per purificare la casa. Spargi cristalli di sale negli angoli di ciascuna stanza, lasciandoli agire per una giornata, dopodiché spazzali via.

Per saperne di più:

 

 

 

 

 

Image credits: Blinka/Shutterstock.com

1 comment

Trackbacks & Pingbacks

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Related Posts