Il segreto delle guarigioni eccezionali 0
in Psiche ed emozioni

Il segreto delle guarigioni eccezionali

Al contrario delle idee fin troppo spesso passivamente accettate nell’ambito della comunità medica, lo spirito influisce sul corpo e viceversa. Se la comunità medica sembra accettare l’influsso negativo della psiche sul corpo, trova però molto più difficile accogliere l’idea che essa possa avere effetti positivi sulla guarigione. Sotto questo aspetto l’utilizzo dei placebo è rivelatore perché, nell’ambito della ricerca medica, mira unicamente a screditare il valore terapeutico di una molecola, se quest’ultima non si comporta meglio del placebo stesso.

Ora, modificando il punto di vista, ciò che qui sostanzialmente ci interessa è l’indubbia esistenza dell’effetto placebo. Per ironia, è proprio questo il farmaco più studiato al mondo, e in numerose patologie: la sua efficacia si rivela uguale o superiore a molti trattamenti comunemente utilizzati. Ciò che il placebo mette in risalto è lo straordinario potere di autoguarigione del corpo, che reagisce ai nostri pensieri, emozioni, credenze e convinzioni. È un fenomeno ben documentato.

Se si considera la letteratura scientifica degli ultimi quindici anni, si trovano oggi più di 1.800 pubblicazioni che attestano l’influenza dei nostri pensieri sulla materia, tanto inerte quanto viva. La maggior parte di tali testimonianze non proviene da riviste mediche, bensì da altre pubblicazioni scientifiche. Oggi possiamo classificare queste influenze dimostrate in tre grandi categorie:

  • influenze micro-locali: è l’influenza locale dei pensieri, stati emotivi o credenze sul mio corpo e sul suo stato di salute, oppure sull’insorgenza della malattia;
  • influenze locali: i pensieri, le convinzioni e le emozioni della cerchia di persone a me più vicina, del mio medico, del team terapeutico o della mia cultura esercitano un impatto talora non trascurabile sulla guarigione;
  • influenze non-locali: i pensieri e le emozioni di persone senza contatto diretto, talvolta a grande distanza, sembrano avere anch’esse un influsso dimostrato.

Quest’ultimo tipo è evidentemente il più difficile da accettare nel paradigma scientifico materialistico. Tuttavia, la semplice onestà ci costringe ad ammettere il fatto, abbondantemente dimostrato da una quantità di studi, perfino quando non ne comprendiamo ancora i meccanismi.

Mente, pensieri, convinzioni, emozioni e materia possono essere considerati stati differenti di una stessa realtà che manifestano relazioni di influenza o interferenza. I nuovi approcci ci consentono di intravedere immense possibilità di sviluppo delle pratiche terapeutiche. Il lavoro psicosomatico o psicoimmunitario si inserisce in questo nuovo quadro epistemologico, che si ricongiunge con moltissime pratiche tradizionali millenarie.

Nel libro Le 12 tappe della guarigione mi concentro unicamente sulla parte psicologica del lavoro. Ciò non significa, tuttavia, che non sia necessario ricorrere alle risorse della medicina classica in caso di problemi: al contrario. Di fronte alla sfida rappresentata da una patologia potenzialmente mortale, è bene utilizzare tutto ciò che può esserci di ausilio: farmacopea, nutrizione, cure energetiche, rilassamento, visualizzazioni e così via hanno tutte dimostrato di poter esercitare un influsso talvolta decisivo sullo stato di salute del paziente. Tuttavia, spesso è difficile capire che cosa ha fatto la differenza. Da un punto di vista scientifico è irritante, mentre dalla prospettiva del paziente non è importante: basta che funzioni. Se funziona, vuol dire che è vero… pur senza essere ancora scientificamente dimostrato.

 

Ecco le dodici tappe identificate nei casi di sopravviventi eccezionali:

  1. Accettare la diagnosi
  2. Rifiutare la prognosi
  3. Reinquadrare la catastrofe come un’opportunità
  4. Diventare la persona più importante del proprio universo
  5. Assumersi le proprie responsabilità nella creazione del problema
  6. Costruire la determinazione
  7. Scoprire il messaggio-funzione del sintomo
  8. Eliminare dal passato traumi e convinzioni limitanti
  9. Sviluppare un presente che soddisfi in modo continuativo
  10. Costruire un futuro senza tensioni
  11. Sentirsi connessi, sviluppare una pratica spirituale
  12. Vivere la propria vita

Tratto da:

 

 

Redazione

Summary
Il segreto delle guarigioni eccezionali
Article Name
Il segreto delle guarigioni eccezionali
Description
Al contrario delle idee fin troppo spesso passivamente accettate nell’ambito della comunità medica, lo spirito influisce sul corpo e viceversa.
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

L’ansia e la mente catastrofica

Avere successo in amore: elogio della vulnerabilità

Scopri chi sei con gli archetipi della tua personalità

Detox per la mente con la pratica del “tramonto digitale”

La mente subconscia e il potere del cambiamento

Imparare a dire no

Riconoscere la violenza psicologica

Come funziona l’intuizione

Viaggi nel tempo: realtà o illusione?

Come si manifesta la depressione

Attenti ai manipolatori!

Come combattere la depressione stagionale

La mente è il corpo

Un autosabotatore: il silenzio

Come esprimere la collera in maniera costruttiva

Simboli dei sogni: GLI ANIMALI

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei

Control freak: le personalità controllanti

Il perfezionismo: dal desiderio di far bene all’ossessione

Simboli dei sogni: LA VITA E LA MORTE

Trasforma otto emozioni letali in emozioni sane – recensione su La mente mente

Divieto di scarico!

Intervista a Nirodh Fortini

L’interpretazione dei sogni

I pensieri guidano i tuoi stati d’animo? “Mettili in riga” con la mindfulness!

Saper riconoscere le proprie emozioni

La forza delle emozioni

Mindfulness per super mamme in cinque minuti

Il significato psicosomatico delle malattie

Le principali piante medicinali per attacchi di panico

Ecco perché ingrassiamo quando siamo stressati

Esercizio di sofrologia: dalla contrazione alla decontrazione

In ordine di nascita: il primogenito

Anche l’occhio vuole la sua parte

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

Il lutto: perdita ed elaborazione

La paura

Amore e dipendenza affettiva

Gli autosabotatori

Esercizio di meditazione per superare un lutto

L’intestino ci rende felici: perché una flora batterica sana fa bene anche all’umore

I fantasmi di un amore passato

Perché incontro sempre l’uomo sbagliato?

L’adolescenza, un’identità in rivoluzione

Metti un freno alla velocità

Canto armonico, intervista e video di Roberto Laneri

Insonnia e meditazione

Le nostre convinzioni possono guarirci?

Non solo corpo: i mudra per comunicare con efficacia

Simboli dei sogni: LE PARTI DEL CORPO

Il Toxoplasma, parassita che influenza il comportamento di uomini e topi

Stress? Impara a coccolarti e ritrova la tua serenità mentale

I sogni ricorrenti: cosa sono e il loro significato

Esercizio pratico di felinità: sorridi!

Messaggio alle donne: siete voi il tesoro che state cercando

Mindfulness in famiglia: meno crisi e più serenità!

Cos’è lo stress e come ridurlo

IL CANTO ARMONICO di ROBERTO LANERI

Concentrarsi sul presente: una vera e propria terapia di Mindfulness

La schiena e i suoi significati psicosomatici

Che “emisfero” siamo?

Slow life: apprezzare il cammino, oltre che la meta

Il senso di colpa

Innamorarsi sempre delle stesse persone: i copioni inconsci

L’arte della fusione con l’altro

Quando ci mettiamo in gabbia da soli…

San Patrizio: il trifoglio, il verde, il folletto e l’arcobaleno

Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

Le paure: come affrontarle passo a passo

I sogni ci comunicano informazioni preziose

La dipendenza affettiva: quando l’amore fa soffrire

I pensieri ci fanno ammalare?

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.