Lo Zodiaco: i Pesci

Lo Zodiaco: i Pesci

(20 febbraio – 20 marzo)
Segno mobile e di acqua, i Pesci sono governati da Giove e da Nettuno, pianeta quest’ultimo delle illusioni, dei sogni, ma anche della spiritualità e dell’intuizione. I Pesci infatti si caratterizzano per una spiccata sensibilità che li porta a recepire le profondità dell’universo emotivo umano e a essere particolarmente aperti ai messaggi dei mondi sottili.

I Pesci sono il segno che chiude il ciclo dello Zodiaco ma al tempo stesso apre la porta a un nuovo ciclo inaugurato dall’Ariete. Ciò li rende in una certo qual modo un segno di transizione, alla perenne ricerca di una sua identificazione in qualcosa, di un suo posto nella vita.

Domina nei nati sotto il segno dei Pesci l’elemento Acqua, che arricchisce di mille sfumature (dall’acqua di un tranquillo fiumiciattolo ai flussi impetuosi delle correnti oceaniche) un’emotività già di per sé predominante. Non è infatti sempre facile capire un Pesci, proprio perché il suo mondo interiore è un universo liquido fatto di emozioni, sensibilità, creatività e a tratti genialità.

Inguaribili romantici, i Pesci hanno la tendenza a idealizzare la persona amata, con il rischio di perderne di vista i tratti concreti per crearsi un’immagine irreale che può portar loro grosse delusioni una volta messa a confronto con la realtà.

La grande sensibilità dei Pesci li porta a essere per natura compassionevoli, perché è per loro molto facile mettersi nei panni degli altri e capirne le sofferenze. Questa caratteristica, che li rende persone portate all’ascolto, ne porta anche allo scoperto la vulnerabilità agli influssi dall’esterno, da cui devono imparare a proteggersi.

Fondamentalmente nemici dell’ordine, ai Pesci piace “sguazzare” in un loro disordine denso di significati, un caos originario nel quale si muovo benissimo, guidati dalla corrente del loro inconscio e delle loro sensazioni.

 

Scheda

Parole chiave: karma, sogni, desideri, conoscenze segrete, inconscio, reincarnazione, protezione dai nemici e dai complotti
Pietre: acquamarina, pietra di luna, madreperla, perla
Colori: verde mare, turchese
Giorno della settimana: giovedì
Metallo: stagno
Elemento: Acqua
Pianeta: Giove, Nettuno
Direzione: est e ovest
Animali: tutti i pesci e i mammiferi marini
Piante: ninfea, fiori di pesco, gelsomino

 

Dei, dee ed entità associati ai Pesci nelle varie tradizioni del mondo

Africa: dea Oyé = superare gli ostacoli; dio Ochosi = liberazione
Nord e Sud America: dea Huitzilopochtli = coraggio; dio Catequil = protezione dai nemici e dai complotti
Angeli: Barakiel, Barchiel, Vocatiel, Sachariel, Zadkiel
Celti: dea Epona = guarigione; dio Nuada = protezione dai nemici
Cina: dea Tien-Hu = protezione dai pericoli; dio Kuan Ti = rivalsa, giustizia
Egizi: dea Iside = protezione dalla paura; dio Ptah = superare gli ostacoli
Elementali: Silfidi, ondine
Grecia antica: dea Ecate = superare le paure e gli ostacoli; Dio Eracle: scegliere tra il sacrificio e l’autodistruzione
India: dea Tara = eliminare le paure; dio Ganesh = superare gli ostacoli
Giappone: dea Amaterasu = superare gli ostacoli; dio Bishamon = superare gli ostacoli
Divinità nordiche e germaniche: dea Holda = cambiare il karma; dio Freyr: superare gli ostacoli
Polinesia e Oceania: dea Hina = trasformazione; dio Oro = coraggio nelle avversità
Roma antica: dea Proserpina = superare gli ostacoli; Dio Ercole: superare gli ostacoli.

 

Image credits: pan38/Shutterstock.com

 

 

 

0 comments

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Related Posts