Ricette: formaggi vegan 0
in Corpo Ricette vegANDveg

Ricette: formaggi vegan

Per molti di coloro che passano a un’alimentazione a base vegetale l’alimento più difficile cui rinunciare è il formaggio… Grazie alle ricette del libro “Formaggi vegan fatti in casa“, Miyoko Schinner può aiutarvi ad appagare queste voglie!

 

PARMIGIANO STAGIONATO

Per circa 230 g
• 2 tazze di formaggio base allo yogurt
• 6 cucchiai di lievito alimentare in fiocchi
• ¼ tazza di miso a media fermentazione
• ½ cucchiaino di sale, più altro sale q.b.

Sono necessari pazienza e ambiente giusto, ma è possibile fare un parmigiano vegan pungente, dal sentore di noci e sufficientemente duro da essere grattugiato. Il colore è più scuro della sua controparte casearia, ma è davvero molto buono sulla pasta, sulle verdure o su una Caesar salad. In più, dura vari mesi in frigorifero.

1. Aromatizzate il formaggio
Versate il formaggio base allo yogurt, il lievito alimentare in fiocchi e il miso in una terrina di medie dimensioni. Mescolate bene.
2. Mettete in forma il formaggio
Collocate della carta da forno su una griglia. Raccogliete il composto a formare una palla e trasferitela sulla carta da forno sopra la griglia. Appiattitela a formare un mattone o un disco alto circa 1 cm.
3. Salate il formaggio
Spolverizzate uniformemente sulla parte superiore del formaggio circa ¼ cucchiaino di sale.
4. Stagionate il formaggio
Collocate il formaggio e la griglia in un luogo fresco, con una buona ventilazione. Lasciate stagionare per 24 ore. Il formaggio si rassoderà e la parte superiore sarà sufficientemente dura da poter capovolgere il formaggio. Usate la carta da forno per capovolgere il formaggio direttamente sulla griglia, quindi eliminate la carta. Lavatevi bene le mani, sciacquatele con cura e, con le mani ancora umide, cospargetele con il rimanente ¼ cucchiaino di sale. Strofinate il sale sulla parte superiore e sui lati del formaggio. Fatelo stagionare per 10-14 giorni, capovolgendo il formaggio ogni due giorni e controllando
quotidianamente che non vi siano muffe o altre proliferazioni non desiderate sulla superficie.
Qualora compaiano segni di muffa o proliferazioni, raschiatele o asportatele non appena compaiono, spolverizzando dell’altro sale sulla superficie. Il formaggio è pronto quando è duro e alquanto asciutto in ogni suo punto (affettatelo e controllate).

Parmigiano stagionato ai pinoli: l’aggiunta di pinoli conferirà un sapore di noci al formaggio. Mettete nel frullatore il formaggio base allo yogurt, il lievito alimentare in fiocchi, il miso e ⅓ tazza di pinoli. Frullate fino a ottenere un composto liscio e cremoso. Mettete in forma, salate e stagionate il formaggio come da istruzioni della ricetta principale.

 

FORMAGGIO BASE ALLO YOGURT

Per circa 1 ½ tazza
• 4 tazze di yogurt vegetale al naturale, non dolcificato

Filtrare lo yogurt è un facile modo di creare un formaggio sodo ma spalmabile in grado di imitare la panna acida, la crème fraîche, la crema di formaggio o il caprino fresco, a seconda degli aromi usati. Più viene fatto sgocciolare, maggiore sarà la compattezza.
Il tempo effettivo richiesto per prepararlo è minimo, ma dovrete comunque calcolare dalle dodici alle ventiquattro ore di sgocciolatura. È preferibile aromatizzare questo formaggio, perché da solo è alquanto insipido. Qui presento due metodi: uno utilizza l’apposito sacchetto filtrante, l’altro un setaccio o un colino rivestito di stamigna. Il primo vi permetterà di filtrare più liquido e produrrà un formaggio più sodo ma in minor quantità. Anche usando lo stesso metodo, però, la quantità di liquido estratta dallo yogurt varia da lotto a lotto, per cui è difficile fornire una quantità precisa per questa ricetta.

Con il sacchetto filtrante: se possedete l’apposito sacchetto filtrante, versatevi dentro lo yogurt e appendetelo su una terrina (o legatelo al rubinetto del lavello, in modo che il liquido finisca nello scarico). Lasciatelo sgocciolare a temperatura ambiente per 24 ore o più, fino a quando dal sacchetto non esce più liquido e il formaggio è ben sodo. Non dovrebbe risultarne più di 1 ½ tazza.

Con un setaccio o un colino e la stamigna: rivestite un setaccio o un colino con un doppio strato di stamigna, usandone abbastanza da farla scendere lungo i bordi. Mettete il setaccio su una terrina e versatevi dentro lo yogurt. Coprite con la stamigna senza stringere e lasciate sgocciolare lo yogurt a temperatura ambiente per almeno 12 ore, fino a quando il formaggio è piuttosto sodo ma comunque morbido. Non dovrebbero risultarne più di due tazze. Usatelo così per la panna acida o la crème fraîche. Per un formaggio più compatto, riunite i lembi della stamigna e annodateli tra loro, formando un sacchetto. Appendete questo sacchetto su una terrina o al rubinetto del lavello, lasciando sgocciolare per 12-24 ore, fino a quando il formaggio raggiunge la consistenza desiderata.

 

Tratto da:

Summary
Ricette: formaggi vegan
Article Name
Ricette: formaggi vegan
Description
Per molti di coloro che passano a un’alimentazione a base vegetale l’alimento più difficile cui rinunciare è il formaggio... Grazie alle ricette del libro "Formaggi vegan fatti in casa", Miyoko Schinner può aiutarvi ad appagare queste voglie!
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Il cane: il corretto inserimento in famiglia

La “vera” deambulazione a piedi nudi: come si configura

Ricette: la patata

Formaggi vegan fatti in casa

Gli gnocchi e il Carnevale

Ricette: il minestrone, una sinfonia di sapori

Ricette: il miglio

Ricette: ravioli dolci ripieni al forno

Ricette: insalate estive

Ricette: il mais

Acqua e sale: rigenerarsi con il più naturale degli elementi

Ricette: menù di Pasqua

Ricette: La noce

I formaggi vegan: presentazione e show cooking

Il bisfenolo: c’è ancora pericolo?

Frullati estivi per un pieno di energia

Fai ordine nella tua vita quando ti trasferisci

Il cioccolato, una miniera di benefici per la salute

Ricette: un San Valentino allo zenzero

I mudra: cosa sono e come si eseguono

Ricette: il cavolfiore

10 motivi per cui scegliere di praticare la camminata veloce

Ricette: La zucchina

Fumanti, saporite e veloci: le zuppe invernali

Ricette: l’albicocca

Ricette senza glutine: focaccia alle olive

Ricette: La castagna

Ricette: il basilico

Pulizie domestiche: addio ai detersivi!

Carnevale vegan!

EFT, tecniche di liberazione emozionale

Kubera Mudra

Ricette: le fave

Ricette: l’açaí

Esercizio: la respirazione naturale

Ricette: il porro

Meditazione fisica per la salute dello stomaco e dell’intestino

Scrub zucchero, mandorle e miele

Come preparare il latte di riso in casa

La pizza, curiosità e ricette

Cure naturali per il raffreddore

Ricette: la cipolla

Alimentazione e cancro: la dieta della prevenzione

Uttarabodhi Mudra

I mille usi del tè verde

Naga Mudra

Ricette: il finocchio

Ricette: il picnic di Pasquetta

Il pomodoro: la classica passata e altre ricette

Ricette: la chia

Ganesha Mudra

Diventare vegani: a ciascuno la sua ricetta!

Ricette: gelati e ghiaccioli raw

Dermatite seborroica, forfora e capelli grassi, nemici di una chioma splendente

Bicarbonato di sodio: carta di identità

Ricette: lo zenzero

Un massaggio rilassante

Ricette: le lenticchie

Cenone vegan? Qualche idea per il menù

Ricette: la carota

Ricette: tiramisù vegan

Ricette: il tempeh

Voglia di dolci e biscotti alle spezie?

Giochi per cani “buoni o cattivi”

Ricette: la rucola

Ricette: gli gnocchi di zucca

Ricette: La pera

Biscotti e dolcetti: ricette per un Natale cruelty free

Disintossicazione d’autunno

Il potere creativo della sessualità

Le piante utili al giardiniere

Ricette: il sesamo

Ricette: la menta

La quinoa, superalimento con una marcia in più

La quinoa: ricette dolci

Ricette: zuppe estive

Ricette: la banana

Ricette: i piselli

Disintossicarsi da metalli pesanti, tossine e inquinanti

L’intolleranza al glutine nei bambini

Ricette: l’orzo

Il cioccolato: gusto e salute

Alimenti fermentati per conservare i valori nutrizionali del cibo

Capodanno cinese 2015: l’anno della Capra

L’avocado, amico della linea e della bellezza

Ricette: L’ananas

Dieta alcalinizzante è sinonimo di salute

Regole generali per un’alimentazione contro i funghi

Ricette: il pomodoro

I benefici delle verdure fermentate: preparare i crauti

Siamo tutti disidratati?

Ricette: marmellate, sott’oli e chutney con la frutta e la verdura invernali

Gustose, calde e fragranti: le focacce salate

Ricette: il rosmarino

La birra, protagonista del Saint Patrick’s Day

Ricette: il prezzemolo

Ricette: l’uva

La salute a tavola: i superalimenti

Biscotti per tutti i gusti!

Lo zucchero, un dolce veleno

Ricette: torte vegan

Ricette: la colazione vegan

Ricette: le fragole

Ricette: funghi curativi

Ricette: la barbabietola

La camminata veloce: la corretta andatura

Cosa sono le onde elettromagnetiche?

Ricette: l’aglio

Regole e consigli per essicare al meglio frutta e verdura

Ricette: Il miele

Gluten Sensitivity: la sindrome da sensibilità al glutine

Ricette: gli spinaci

Il massaggio californiano: l’arte del tocco

Capodanno cinese 2016: l’anno della Scimmia

Esercizio: tecnica veloce di automassaggio cinese

Ricette vegetariane per la dieta Dukan

Dimagrire con l’intestino

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (terza parte)

Ricette: la mela

L’efficacia del Nordic Walking

Esercizio pratico di felinità

Ricette: il melograno

Le punture d’insetto

Ricette: il gazpacho

Mangiare vegano fuori casa

Pulizie naturali: LA CUCINA

Ricette: il sedano

Space clearing: ripulire la casa, ripulire la mente

La curcuma, una spezia-farmaco?

Ricette: la crusca d’avena

Dal russamento all’apnea del sonno: le conseguenze per la salute

Pulizie naturali: IL BAGNO

Ricette: la zucca

Pulizie naturali: il bucato

Attività per bambini da fare al coperto

Ricette: il seitan

Ricette: l’arancia

Ricette: i ceci

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (seconda parte)

Ricette: il carciofo

Ayurveda, la scienza dell’autoguarigione | 30 anni di Edizioni Il Punto d’Incontro

Ricette: La melanzana

Ricette: le alghe

Ricette: fondant al cioccolato

Ricette: gli asparagi

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

Il sale marino, elisir di lunga vita

…E dopo i cenoni, mi depuro!

Ricette: le mandorle

La forza nel freddo | Wim Hof

Carenza di minerali, una delle cause principali dell’acidosi

Omeopatia per bambini: il raffreddore

I germogli: perché consumarli e che benefici hanno

10 buone regole per esporsi al sole (per l’abbronzatura perfetta)

Raw food: il crudismo, delizioso amico della linea

Ricette: i fagioli

Ricette: i falafel

Pran Mudra

Le ore degli organi: guadagnare in salute e vitalità grazie ai ritmi corporei

Ricette: il peperone

La corsa dolce, per un benessere a ogni età

Come far mangiare le verdure ai bambini

Ricette: il radicchio

10 buoni motivi per esporsi al sole (abbronzatura a parte…)

Ricette regionali: “risi e verze” (Veneto)

Ricette: pasta fredda vegan

Ricette: cocktail e aperitivi? Sì, ma sani e analcolici!

Ricette: il cavolo nero

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.