Tempo di esami: un aiuto per memoria e concentrazione

Tempo di esami: un aiuto per memoria e concentrazione

Giugno, tempo di esami, momenti di intensa attività mentale. Alla stanchezza accumulata durante l’anno scolastico si somma lo sforzo in più richiesto, che può mettere a dura prova la memoria e la capacità di concentrazione. La natura però ci viene in aiuto, con alcuni superalimenti che “mettono il turbo” al cervello. Vediamoli.

 

Il ginkgo biloba

Il ginkgo biloba contiene più di quaranta sostanze attive. Esercita effetti positivi sulla memoria che derivano dalla sua capacità di influenzare in senso positivo la circolazione sanguigna all’interno del cervello. Agisce sulla memoria a breve e a lungo termine. Inoltre, favorisce un sonno sano, riduce gli stati di ansia e migliora l’umore generale. Ecco allora una squisita bevanda corroborante da avere a portata di mano quando lo studio inizia a pesare:

  • 1 cucchiaino da tè di polvere di ginkgo biloba
  • 3 piccole mele biologiche
  • 3 fragole
  • 100 ml di acqua

Frullate tutti gli ingredienti per un minuto fino a ottenere una bevanda cremosa.

 

Gli anacardi

Gli anacardi contengono molte proteine, grassi insaturi essenziali (acidi grassi omega-3), enzimi e minerali. Presentano inoltre un’altissima concentrazione di zinco, che aiuta il sistema immunitario e quello nervoso (cervello incluso) a funzionare a livelli ottimali. Gli anacardi sono ottimi energizzanti offrono molte e diverse vitamine del gruppo B.

  • 2 tazze di anacardi al naturale, non tostati
  • 10 datteri
  • 1 cucchiaino di vaniglia
  • 200 ml di acqua

Frullate tutti gli ingredienti per un minuto fino a ottenere un dessert cremoso.

 

La chia

La chia è un piccolo seme dalle grandi virtù. È infatti ricchissima di omega-3, che nutrono il cervello e contribuiscono a generare un senso di calma e concentrazione. Calma, concentrazione e una maggior efficienza del sistema nervoso sono prodotti anche dai minerali e dalle vitamine del gruppo B, di cui la chia abbonda.

  • 1 cucchiaio di semi di chia
  • 1 ½ tazza di latte di mandorle non dolcificato
  • 1 cucchiaio di burro di mandorle
  • Facoltativo: un goccio di estratto di mandorle o di vaniglia
  • Facoltativo: una puntina di dolcificante naturale (per esempio miele, malto di riso, succo d’agave, stevia ecc.)

Versate tutti gli ingredienti in un frullatore e frullate alla massima potenza fino a ottenere un composto omogeneo.

 

Lo zenzero

Lo zenzero possiede proprietà stimolanti, riscaldanti e fortificanti. Esercita una potente azione tonica sull’organismo umano, aiutandolo a combattere lo stress e la stanchezza. Le sue proprietà stimolanti, tonificanti e rivitalizzanti lo rendono quindi un prodotto da utilizzare in caso di astenia, stanchezza, sovraffaticamento o mancanza di vitalità ed energia. Lo zenzero candito è uno sfizioso snack pieno di benefici:

  • 150 g di zenzero fresco
  • 200 g di zucchero
  • 1,5 dl di acqua

Pelate lo zenzero e tagliatelo a dadini. Lasciate i pezzetti in ammollo in acqua fredda per una o due ore. Scolateli, metteteli in una casseruola, copriteli d’acqua e fate bollire per cinque minuti (per rendere lo zenzero meno piccante, scolate e ripetete l’operazione tre o quattro volte). Preparate uno sciroppo portando a bollore l’acqua e sciogliendovi lo zucchero. Versate sui pezzetti di zenzero e lasciate in ammollo per una notte. Il giorno dopo, riscaldate lo sciroppo e versatelo nuovamente sullo zenzero. Ripetete l’operazione per tre o quattro giorni. Quando lo zenzero è diventato ben tenero, riponetelo in un barattolo a chiusura ermetica.

 

Per approfondire:

 

 

 

 

Image credits: Anelina/Shutterstock.com

 

 

 

Summary
Tempo di esami: un aiuto per memoria e concentrazione
Article Name
Tempo di esami: un aiuto per memoria e concentrazione
Description
Giugno, tempo di esami, momenti di intensa attività mentale. Alla stanchezza accumulata durante l’anno scolastico si somma lo sforzo in più richiesto, che può mettere a dura prova la memoria e la capacità di concentrazione. La natura però ci viene in aiuto, con alcuni superalimenti che “mettono il turbo” al cervello.
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche:

Acqua e sale: rigenerarsi con il più naturale degli elementi
Il lato positivo - recensione su Nuove pagine
Come scegliere la scarpa giusta
Disintossicarsi da metalli pesanti, tossine e inquinanti
Esercizio: la respirazione naturale
Loading Facebook Comments ...

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con*

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.