L’indice glicemico ti rivela gli zuccheri nascosti 0
in Dieta e alimentazione Salute naturale

L’indice glicemico ti rivela gli zuccheri nascosti

L’indice glicemico (IG) è un sistema numerico per misurare quanto rapidamente un alimento provoca un aumento di glucosio nel sangue. Quanto più alto è il numero, tanto più rapida sarà la reazione glicemica.

Gli alimenti con un indice basso si decompongono lentamente e quindi liberano il loro zucchero per gradi, causando solo un lieve aumento dei livelli glicemici del sangue. Quelli con un indice elevato si decompongono più in fretta, rilasciando rapidamente zucchero e provocando un picco di glucosio nel sangue.

Consumando alimenti a indice glicemico elevato, la glicemia si alza e il pancreas emette una scarica di insulina. Quest’ultima agisce rapidamente favorendo l’immagazzinamento del glucosio nelle cellule per essere utilizzato o trasformato in grassi. Ne consegue un progressivo abbassamento della glicemia. Questa reazione è del tutto normale, ma a volte il calo glicemico è eccessivo, soprattutto quando la quantità di insulina secreta è notevole. In questo caso si parla di “ipoglicemia reattiva”.

Il problema è che questa ipoglicemia reattiva innesca il senso di fame e la voglia di consumare alimenti dolci. È a questo che si riferisce il detto “zucchero chiama zucchero”. Gli indici glicemici alti stimolano l’appetito e inducono a mangiare di più rispetto ai bisogni del corpo. È un circolo vizioso che porta ineluttabilmente ad esagerare con i fuoripasto e ad aumentare di peso.

 

In pratica: scegliere gli alimenti giusti

 

Latticini

Preferite sempre yogurt, formaggi freschi e ricotta al naturale, senza aggiunta di zuccheri. Attenzione però: alcuni latticini hanno un elevato tenore in grassi, quindi concedetevi un pezzo di formaggio (30-40 g circa) una sola volta al giorno, soprattutto se state tenendo d’occhio la bilancia.

 

Pane, pasta, riso e patate

Amate la pasta? Preferite gli spaghetti, che hanno un indice glicemico basso, e cuoceteli meno possibile. Potete anche scegliere la pasta all’uovo: il suo più elevato tenore in proteine ne abbassa l’indice glicemico.

Per le preparazioni a base di riso (insalate di riso, per esempio), preferite il riso basmati, che ha un indice glicemico inferiore a quello delle altre varietà. Il riso integrale ha un indice glicemico più basso di quello bianco.

Le patate hanno un indice glicemico alto; vanno consumate occasionalmente e associate sempre ad alimenti a basso indice glicemico.

Il pane, soprattutto bianco, ha un indice glicemico elevato; scegliete quello a lievitazione naturale o alla segale, meglio se biologico.

 

Frutta e verdura

In generale, tutti gli ortaggi hanno un basso indice glicemico. Solo alcune eccezioni confermano la regola: è il caso, per esempio, delle barbabietole cotte o della zucca. Tutte le verdure, perfino quelle ad alto indice glicemico, hanno comunque uno scarso impatto sulla glicemia. Pertanto, vanno consumate a ogni pasto.

Per ciò che concerne la frutta, più è acida, più il suo indice glicemico è basso. La banana invece ha un alto indice glicemico, ma è ideale per favorire il recupero fisico dopo l’attività sportiva.

 

Carne, pesce e uova

Questi alimenti sono costituiti da proteine e grassi in quantità variabile. Il loro tenore di glucidi è trascurabile e l’indice glicemico ben poco significativo. L’impatto sulla glicemia, pertanto, è molto scarso. Se alle proteine animali volete sostituire quelle vegetali, tofu, lenticchie o quinoa sono alimenti molto proteici.

 

shutterstock_548149948Zucchero

Non tutti gli zuccheri hanno lo stesso indice glicemico. Sia esso derivato dalla barbabietola o dalla canna da zucchero, sia bianco o integrale l’indice glicemico del saccarosio è sempre lo stesso ed è elevato. Idem per lo sciroppo d’acero. Altri zuccheri hanno un IG molto più basso, per esempio il fruttosio cristallizzato, lo sciroppo di agave, lo zucchero di betulla e lo zucchero di cocco. Attenzione tuttavia al fruttosio: consumato ad alte dosi, può indurre un rialzo della concentrazione sanguigna dei trigliceridi e una diminuzione dell’efficacia dell’insulina. Il miele è ricco di fruttosio.

Gli edulcoranti sintetici non contengono glucidi e quindi non hanno impatto sulla glicemia, ma sono oggetto di accese polemiche in relazione alla loro pericolosità per la salute.

 

E il cioccolato?

Il cioccolato, prodotto dolce per eccellenza, è dotato di un basso indice glicemico. Fonte di potassio, magnesio e perfino di fibre alimentari, ha un posto d’onore nell’ambito di un’alimentazione equilibrata, a condizione di consumarne con moderazione (10-15 g al giorno). Attenzione: si tratta di un alimento ricco di grassi (dal 30 al 40 per cento di grassi). Per approfittare di tutti i suoi benefici, preferite il cioccolato fondente ricco di cacao.

 

Tratto da:

 

 

Image credits: Elena Schweitzer/Shutterstock.com

 

 

Summary
L'indice glicemico ti rivela gli zuccheri nascosti
Article Name
L'indice glicemico ti rivela gli zuccheri nascosti
Description
L’indice glicemico (IG) è un sistema numerico per misurare quanto rapidamente un alimento provoca un aumento di glucosio nel sangue. Quanto più alto è il numero, tanto più rapida sarà la reazione glicemica.
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

You Might Also Like

Ricette: l’albicocca

Intervista a Nirodh Fortini

L’importanza di un buon sonno

La curcuma, una spezia-farmaco?

Trattare l’allergia: il punto di vista della naturopatia

Il cambio degli armadi: come vestire bello e sano

Come conservare la nostra salute

L’esame della lingua nelle medicine orientali

Il cioccolato: gusto e salute

Cos’è e come si manifesta la sindrome del colon irritabile

Ricette: la banana

La medicina naturale: dieta sana e igiene di vita

Ricette: La castagna

L’aglio, alleato della nostra salute

Ricette: la carota

Le proprietà degli oli essenziali

Regole generali per un’alimentazione contro i funghi

Intolleranze alimentari: il ruolo di frumento e latticini

Intervista a Pierre Dukan – parte I

Il lato positivo – recensione su L’angolo del personal coaching

Le articolazioni e il loro significato psicologico: la spalla

La quinoa: ricette dolci

Troppi antibiotici nel nostro corpo: mangi carne e ingerisci antibiotici

Un massaggio rilassante

Ricette: le fragole

L’efficacia del Nordic Walking

Ricette: il basilico

Il magico mondo delle spezie

Ricette: l’arancia

Frullati estivi per un pieno di energia

Le diluizioni in omeopatia

La couperose o rosacea: cos’è e come si combatte

Ricette senza glutine: focaccia alle olive

Ricette: gli spinaci

Il colesterolo: amico o nemico?

Luca Fortuna: estratto di semi di uva rossa, un elisir di salute

Acqua e sale: rigenerarsi con il più naturale degli elementi

Ricette: il pomodoro

Come preparare il latte di riso in casa

Il miele: antibiotico naturale e molto altro

Ricette: il sesamo

Il cioccolato, una miniera di benefici per la salute

Ricette: il miglio

L’idroterapia in casa: curarsi con l’acqua

Ricette: i fagioli

La “vera” deambulazione a piedi nudi: come si configura

Vegan senza glutine: Maria Alessandra Tosatti e Francesca Gregori a SANA 2016

Scelte alimentari autorizzate

Ricette: l’aglio

Ricette: il melograno

Ricette: i ceci

La medicina di santa Ildegarda

Omeopatia per bambini: il raffreddore

Sesso, desiderio e alimentazione: 6 stimolanti naturali

Dieta vegana: salvaguardi la salute, riduci l’inquinamento, rispetti la natura e gli animali

Intervista a Pierre Pellizzari

Ciò che non sai sul cibo e che potrebbe salvarti la vita: Stefano Momentè a SANA 2015

Mudra per la schiena

L’eccezionale ricchezza nutritiva del lievito di birra

Ricette: la rucola

I formaggi vegan: presentazione e show cooking

Ancora uno… e poi basta – recensione su L’angolo del personal coaching

La camminata veloce: la corretta andatura

Una giornata “fruttaliana”

Ricette: la cipolla

La medicina nel piatto: le proprietà dello zenzero

Il digiuno, un incontro con se stessi

Salute e longevità: i segreti dei “popoli centenari”

Metodi naturali per curare allergie e intolleranze – recensione su La mente mente

Frullati VS centrifugati: proprietà e differenze

Zenzero – recensione su EcoCoaching

Bicarbonato di sodio: carta di identità

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (terza parte)

Le intolleranze alimentari, conferenza di Alessandro Targhetta

Ricette: l’orzo

Le erbe amiche del fegato

Alimenti fermentati per conservare i valori nutrizionali del cibo

Piante medicinali: i chiodi di garofano

Ricette: la patata

I piedi ci parlano

Siamo tutti disidratati?

Ricette: il sedano

Ricette: la barbabietola

Ricette: La noce

Ricette: la menta

Proteine vegetali, proteggono l’apparato cardiovascolare

Ricette: Il miele

Come far mangiare le verdure ai bambini

La salute passa anche dalla lingua – parte I

Raw food: il crudismo, delizioso amico della linea

I benefici delle verdure fermentate: preparare i crauti

Lo zucchero, un dolce veleno

Che cos’è l’equilibrio acido-base?

Ricette: La pera

Rimedi per la cistite

I difetti della vista: guarire si può, con la ginnastica oculare

Oli essenziali per combattere i chili di troppo

I filtri solari: abbronzarsi proteggendo la pelle

Perché mio figlio ha bisogno di una dieta vegetale e integrale? Conferenza di Nicla Signorelli

Carenza di minerali, una delle cause principali dell’acidosi

Intervista a Gianna Tomlianovich

Come prepararsi al digiuno

La forza nel freddo | Wim Hof

Bambini e alimentazione veg: imparare ad apprezzare nuovi sapori

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (prima parte)

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

Storica decisione dello IARC: le carni rosse lavorate sono cancerogene come l’amianto

Ricette: la mela

Vegetarianismo: Carne insostituibile? Gli italiani non la pensano così!

Pronto soccorso aromatico per gli sportivi

Ricette: La zucchina

Formaggi vegan fatti in casa

La crusca d’avena e i suoi benefici per la salute

Diventare vegani: a ciascuno la sua ricetta!

10 motivi per cui scegliere di praticare la camminata veloce

Guarire con le campane tibetane – recensione su La Stampa

La salute passa anche dalla lingua – parte II

La corsa dolce, per un benessere a ogni età

In forma per l’estate, senza dieta!

Naso chiuso addio!

La dipendenza alimentare, una fame compulsiva

Acqua e spazzolature: aiutiamo il corpo a disintossicarsi

I pesticidi in frutta e verdura d’importazione

Il latte fa male?

Le ore degli organi: guadagnare in salute e vitalità grazie ai ritmi corporei

Il sale marino, elisir di lunga vita

Caffè: amico o nemico?

L’argento colloidale: usi e proprietà

Ricette: il radicchio

Mal di schiena? Dolori cervicali? Attenzione alla postura!

Ricette: il finocchio

Vegan e senza glutine: è possibile?

Disintossicarsi da metalli pesanti, tossine e inquinanti

Ricette: il carciofo

Carciofo crudo tutti i giorni per combattere la stanchezza e depurare

Frutta e semi oleaginosi, un concentrato di energia

Ricette: il peperone

Regole e consigli per essicare al meglio frutta e verdura

Correre o camminare? Camminata veloce!

La crusca di avena – recensione su EcoCoaching

Dimmi dove ti fa male e ti dirò perché – recensione su La mente mente

Intervista al dottor Luigi Torchio

Ricette: il cavolfiore

Il reishi: storia e proprietà del fungo curativo per eccellenza

L’echinacea, fiore della salute

La cura delle mele: rivitalizzare e disintossicare

La betulla: un prezioso alleato per la depurazione primaverile

La quinoa, superalimento con una marcia in più

Gli inganni dell’industria alimentare: l’olio di palma

Ricette: funghi curativi

Ricette: il mais

La birra, protagonista del Saint Patrick’s Day

Esercizio: la respirazione naturale

Purificarsi col respiro

Le alghe, verdure di mare amiche della linea

Cure naturali per il raffreddore

Cellulite addio: un occhio all’alimentazione

Gli antinfiammatori naturali: combatti l’infiammazione con le piante

Geometria della guarigione – recensione su La mente mente

I sintomi delle infezioni fungine o della candida

I pericoli dell’amalgama dentale

La chia, un piccolo seme dalle grandi virtù

Ricette: il porro

L’importanza della masticazione alternata

L’allattamento al seno può contribuire allo sviluppo emotivo e sociale del bambino

Dimagrire con l’intestino

L’intolleranza al glutine nei bambini

Alimentazione e cancro: la dieta della prevenzione

Ricette: la colazione vegan

I germogli: perché consumarli e che benefici hanno

Disintossicazione d’autunno

Ricette: le fave

Piante medicinali: il lampone

Ricette: le mandorle

Intervista a Pierre Dukan – parte II

Le punture d’insetto

Ricette: l’uva

La dieta metabolica: come e perché

La clorofilla: un’alleata per la salute

L’importanza dei metodi di cottura

Il fungo Reishi

Gli oli essenziali: il fior di loto

Le diete iperproteiche: servono o no?

La colonna vertebrale: un centro energetico

Le otto cure rivitalizzanti – recensione su Bottega Scriptamanent

…E dopo i cenoni, mi depuro!

Psoriasi e stress

Come affrontare le vampate in menopausa

L’acrilammide, un veleno nascosto

Tempo di esami: un aiuto per memoria e concentrazione

Esercizio: tecnica veloce di automassaggio cinese

Il lato positivo – recensione su Nuove pagine

Ricette: L’ananas

L’idroterapia Kneipp, una fonte di benessere a portata di mano

La rodiola o rhodiola: tutte le proprietà del più potente rimedio antistress

Consigli per la salute, di Luigi Torchio: un aiuto dalla fitoterapia per dimagrire

Depurare il fegato in primavera

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

Applicazioni pratiche di acqua e sale

Ricette: gli asparagi

Ricette: il prezzemolo

Goji, la bacca dalle straordinarie proprietà terapeutiche

Ricette: La melanzana

Gli antiossidanti: protezione naturale grazie a frutta e verdura

Soia Edamame: buona, salutare e rigorosamente italiana

Mani che guariscono: il Quantum-Touch

Gluten Sensitivity: la sindrome da sensibilità al glutine

Ricette: i piselli

Intestino sempre in forma

Ricette vegetariane per la dieta Dukan

Una giornata del cavolo (riccio, però)

Come scegliere la scarpa giusta

EFT, tecniche di liberazione emozionale

La salute a tavola: i superalimenti

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (seconda parte)

Ricette: lo zenzero

Alimenti acidificanti, alcalinizzanti e acidi

Proteggere gli occhi davanti al computer

Dieta alcalinizzante è sinonimo di salute

Il tè di gelsomino e la circolazione del Qi

Curarsi con la luce: il disturbo affettivo stagionale (SAD)

L’importanza della vitamina B12 per adulti e bambini veg

Loading Facebook Comments ...

1 Comments

  1. Frullati VS centrifugati: proprietà e differenze | Liberi di Leggere

    […] carboidrati, soprattutto se il succo deriva al 100 per cento da frutta. Per evitare un possibile “picco glicemico”, è consigliabile diluire al 50 per cento tutti i succhi con acqua depurata. La diluizione dei […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.