Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

Ogni famiglia tramanda tradizioni. Alcune di esse promuovono il successo, incoraggiano l’amore, sono utili e si prendono cura di coloro che le accettano, altre non portano nulla di buono. Per di più, molti impliciti codici vengono trasmessi a livello subconscio. Per esempio:

 

Credenze di famiglia riguardanti le finanze

  • Per essere considerato persona di successo devo avere parecchio denaro.
  • Per guadagnare devo lavorare sodo, altrimenti non merito di possedere denaro.
  • Devo tenermi stretti tutti i miei soldi o li perderò.
  • In questo universo non c’è abbastanza. Devo lottare per conquistare la mia parte.
  • Non merito di ottenere ciò che desidero.

 

Credenze di famiglia riguardanti la salute e il benessere fisico

  • Per essere all’altezza devo essere magro.
  • Per essere apprezzato devo essere giovane.
  • Per essere all’altezza devo essere attraente.

 

Credenze di famiglia riguardanti l’istruzione e/o la carriera

  • Per essere apprezzato devo frequentare una buona scuola e conseguire la laurea.
  • La mia istruzione o il mio status professionale contano e dimostrano che sono meglio di altri.
  • Se mi occupo degli altri sono migliore.
  • Non posso fidarmi dell’aiuto di nessuno.
  • Nel mondo verrò sempre sfruttato.

 

Credenze di famiglia riguardanti i rapporti

  • Le donne contano meno degli uomini (oppure: gli uomini contano meno delle donne).
  • Degli uomini non ci si può fidare (oppure: delle donne non ci si può fidare).
  • Le persone di una certa razza sono superiori.
  • I bisogni degli altri sono più importanti dei miei.
  • I rapporti feriscono, sto meglio da solo.
  • L’amore fa male (credenza comune nelle famiglie con una storia di abusi).

 

È tassativo portare alla luce qualsiasi insegnamento in grado di distruggere il senso di dignità. Tenete presente che qualunque informazione, insegnamento, tradizione, valore o proiezione vi porti a detestare o a odiare voi stessi è un’illusione.
Per farlo, è utile ascoltare i propri pensieri, meditare in silenzio sulle discussioni di famiglia e prestare la massima attenzione alle nostre conversazioni con i parenti. Cercate di notare quali comportamenti vengono apprezzati o giudicati e osservate quali sono le priorità generali. Per esempio, se la vostra famiglia attribuisce importanza all’istruzione, forse vi renderete conto che il vostro valore dipende da quanto avete studiato. Se è importante la ricchezza, magari la vostra autostima dipende dal reddito.
Diceva Jung: “Ciò che non riaffiora alla coscienza, torna sotto forma di destino”. È dunque possibile porre fine alle ripetizioni negative portando alla coscienza gli eventi che hanno messo in moto il processo. Qualunque situazione vissuta nella sofferenza, passata e presente, va pertanto comunicata attraverso la parola. Restituendo le esperienze e spiegandole, la parola permette di opporsi alla ripetizione dei copioni di vita.

Per approfondire:

 

 

 

 

Image credits: Sergeev Aleksei/Shutterstock.com

 

 

 

Summary
Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative
Article Name
Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative
Description
Ogni famiglia tramanda tradizioni. Alcune di esse promuovono il successo, incoraggiano l’amore, sono utili e si prendono cura di coloro che le accettano, altre non portano nulla di buono. Per di più, molti impliciti codici vengono trasmessi a livello subconscio.
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche:

Giveaway: Il gioco dell'eroe
EBooklife: tutti gli ebook per il tuo benessere, e molto altro!
I sogni ci comunicano informazioni preziose
Esercizio di sofrologia: dalla contrazione alla decontrazione
Amore e dipendenza affettiva
Loading Facebook Comments ...

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con*

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.