Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative 0
in Crescita personale Psiche ed emozioni

Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

Ogni famiglia tramanda tradizioni. Alcune di esse promuovono il successo, incoraggiano l’amore, sono utili e si prendono cura di coloro che le accettano, altre non portano nulla di buono. Per di più, molti impliciti codici vengono trasmessi a livello subconscio. Per esempio:

 

Credenze di famiglia riguardanti le finanze

  • Per essere considerato persona di successo devo avere parecchio denaro.
  • Per guadagnare devo lavorare sodo, altrimenti non merito di possedere denaro.
  • Devo tenermi stretti tutti i miei soldi o li perderò.
  • In questo universo non c’è abbastanza. Devo lottare per conquistare la mia parte.
  • Non merito di ottenere ciò che desidero.

 

Credenze di famiglia riguardanti la salute e il benessere fisico

  • Per essere all’altezza devo essere magro.
  • Per essere apprezzato devo essere giovane.
  • Per essere all’altezza devo essere attraente.

 

Credenze di famiglia riguardanti l’istruzione e/o la carriera

  • Per essere apprezzato devo frequentare una buona scuola e conseguire la laurea.
  • La mia istruzione o il mio status professionale contano e dimostrano che sono meglio di altri.
  • Se mi occupo degli altri sono migliore.
  • Non posso fidarmi dell’aiuto di nessuno.
  • Nel mondo verrò sempre sfruttato.

 

Credenze di famiglia riguardanti i rapporti

  • Le donne contano meno degli uomini (oppure: gli uomini contano meno delle donne).
  • Degli uomini non ci si può fidare (oppure: delle donne non ci si può fidare).
  • Le persone di una certa razza sono superiori.
  • I bisogni degli altri sono più importanti dei miei.
  • I rapporti feriscono, sto meglio da solo.
  • L’amore fa male (credenza comune nelle famiglie con una storia di abusi).

 

È tassativo portare alla luce qualsiasi insegnamento in grado di distruggere il senso di dignità. Tenete presente che qualunque informazione, insegnamento, tradizione, valore o proiezione vi porti a detestare o a odiare voi stessi è un’illusione.
Per farlo, è utile ascoltare i propri pensieri, meditare in silenzio sulle discussioni di famiglia e prestare la massima attenzione alle nostre conversazioni con i parenti. Cercate di notare quali comportamenti vengono apprezzati o giudicati e osservate quali sono le priorità generali. Per esempio, se la vostra famiglia attribuisce importanza all’istruzione, forse vi renderete conto che il vostro valore dipende da quanto avete studiato. Se è importante la ricchezza, magari la vostra autostima dipende dal reddito.
Diceva Jung: “Ciò che non riaffiora alla coscienza, torna sotto forma di destino”. È dunque possibile porre fine alle ripetizioni negative portando alla coscienza gli eventi che hanno messo in moto il processo. Qualunque situazione vissuta nella sofferenza, passata e presente, va pertanto comunicata attraverso la parola. Restituendo le esperienze e spiegandole, la parola permette di opporsi alla ripetizione dei copioni di vita.

Per approfondire:

 

 

 

 

Image credits: Sergeev Aleksei/Shutterstock.com

 

 

 

Redazione

Summary
Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative
Article Name
Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative
Description
Ogni famiglia tramanda tradizioni. Alcune di esse promuovono il successo, incoraggiano l’amore, sono utili e si prendono cura di coloro che le accettano, altre non portano nulla di buono. Per di più, molti impliciti codici vengono trasmessi a livello subconscio.
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Il Ki delle nove stelle ti dice chi sei

Esci, se ne hai il coraggio

EBooklife: tutti gli ebook per il tuo benessere, e molto altro!

Un autosabotatore: il silenzio

Amore e dipendenza affettiva

Riconquistare la saggezza di vivere un giorno alla volta

L’arte di dare e ricevere

Ecco i vincitori del giveaway de Il gioco dell’eroe

Mollo tutto e vado all’estero: intervista a Francesco Narmenni

L’ansia e la mente catastrofica

Esercizio pratico di felinità: sorridi!

Esercizio di PNL: Creiamo la nostra ancora di fiducia

Come funziona l’intuizione

Trasforma otto emozioni letali in emozioni sane – recensione su La mente mente

Gli errori sono nostri amici

Intervista a Gary Quinn

Gli specchi esseni ti dicono chi sei

Esercizio di meditazione per superare un lutto

Slow life: apprezzare il cammino, oltre che la meta

La schiena e i suoi significati psicosomatici

Insonnia e meditazione

Stress? Impara a coccolarti e ritrova la tua serenità mentale

L’interpretazione dei sogni

Il potere dei numeri

Simboli dei sogni: GLI ANIMALI

Mindfulness in famiglia: meno crisi e più serenità!

Senso di appartenenza e libertà individuale

I sogni ricorrenti: cosa sono e il loro significato

Che “emisfero” siamo?

La mente subconscia e il potere del cambiamento

Come si manifesta la depressione

Simboli dei sogni: LE PARTI DEL CORPO

La forza delle emozioni

Detox per la mente con la pratica del “tramonto digitale”

I sogni ci comunicano informazioni preziose

Una riflessione sul tempo: il presente

Sconfiggi la rassegnazione: videolezione con Rosario Alfano

Imparare a dire no

Mindfulness per super mamme in cinque minuti

Amare ciò che è

L’empowerment: come riacquistare il controllo sulla propria vita

IL CANTO ARMONICO di ROBERTO LANERI

I fantasmi di un amore passato

I pensieri ci fanno ammalare?

Le nostre convinzioni possono guarirci?

Simboli dei sogni: LA VITA E LA MORTE

Messaggio alle donne: siete voi il tesoro che state cercando

L’amicizia tossica

I pensieri guidano i tuoi stati d’animo? “Mettili in riga” con la mindfulness!

Aiutare gli adolescenti a sviluppare fiducia in se stessi

L’intestino ci rende felici: perché una flora batterica sana fa bene anche all’umore

L’arte del riciclo

Il manifesto dell’abbondanza di Joe Vitale

Intervista a Nirodh Fortini

La frequenza del sì di Gary Quinn

Concentrarsi sul presente: una vera e propria terapia di Mindfulness

La mente è il corpo

Le principali piante medicinali per attacchi di panico

Giveaway: Il gioco dell’eroe

Nati per spendere?

Vivere relazioni sane

L’adolescenza, un’identità in rivoluzione

Carlo Scirocchi: L’evoluzione come terapia

Ecco perché ingrassiamo quando siamo stressati

Gli autosabotatori

Costellazioni familiari sistemiche: presentazione con Daniele Ronchi

Il lato positivo – recensione su L’angolo del personal coaching

Il piccolo libro della vita

Armonizza i tuoi spazi mentali con il feng shui interiore

Vivere relazioni sane: i segnali di riconoscimento positivi e negativi

Divieto di scarico!

In ordine di nascita: il primogenito

Negoziare con gli altri: tutti i significati della parola NO

Saper riconoscere le proprie emozioni

Come combattere la depressione stagionale

Il codice segreto del tuo nome – recensione su La mente mente

L’inganno della crescita – Luca Mercalli

La libertà personale

Istruzioni mancanti sulla vita – recensione su La mente mente

Innamorarsi sempre delle stesse persone: i copioni inconsci

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

La dipendenza affettiva: quando l’amore fa soffrire

Gianluca Magi – Chi ti ha insegnato che nulla si può cambiare, voleva solo un altro schiavo

Perché incontro sempre l’uomo sbagliato?

Il significato psicosomatico delle malattie

La paura

Control freak: le personalità controllanti

Costruire la propria autostima

Il primo animale a cui non fare del male è l’uomo…

Il lato positivo – recensione su Nuove pagine

Cambio vita: mi trasferisco all’estero!

Il lutto: perdita ed elaborazione

Alzarsi un’ora prima al mattino per essere più felici. Sì, ma come si fa?

Le paure: come affrontarle passo a passo

La leadership nel mondo degli indiani lakota

Viaggi nel tempo: realtà o illusione?

L’arte della fusione con l’altro

Esercizio di sofrologia: dalla contrazione alla decontrazione

Essere donna: riscoprire il vero potere femminile

Non solo corpo: i mudra per comunicare con efficacia

San Patrizio: il trifoglio, il verde, il folletto e l’arcobaleno

Una riflessione sul tempo: il passato

Metti un freno alla velocità

Il segreto delle guarigioni eccezionali

Riconoscere la violenza psicologica

L’amicizia

Il perfezionismo: dal desiderio di far bene all’ossessione

Space clearing: anno nuovo, casa nuova!

Come esprimere la collera in maniera costruttiva

Scopri chi sei con gli archetipi della tua personalità

Intervista a Emanuele Tessarolo, autore di Mental Aikido

Smettere di lavorare: il booktrailer

Avere successo in amore: elogio della vulnerabilità

Anche l’occhio vuole la sua parte

Il senso di colpa

Il Toxoplasma, parassita che influenza il comportamento di uomini e topi

Attenti ai manipolatori!

Il risparmio è una condizione mentale: piccole strategie per risparmiare in modo “indolore”

L’addomesticamento secondo don Miguel Ruiz

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei

Una riflessione sul tempo: il futuro

Aspettative: utili o dannose?

Guarire l’ambiente, passo dopo passo

Canto armonico, intervista e video di Roberto Laneri

Esercizio di consapevolezza con don Miguel Ruiz

Seminario AMARE CIÒ CHE È, The Work di Byron Katie

Cos’è lo stress e come ridurlo

Quando ci mettiamo in gabbia da soli…

Loading Facebook Comments ...

1 Commenti

  1. Gli specchi esseni ti dicono chi sei - Liberi di Leggere

    […] Pertanto, sapere come decifrare la mappa che di giorno in giorno noi stessi scriviamo per noi stessi ci facilita il cammino. Uno schema molto interessante che ci può venire in aiuto per l’interpretazione della realtà è appunto quello dato dagli “specchi esseni”, che ci permette di riscoprire chi siamo e perché accade ciò che accade, grazie a quello che noi riflettiamo negli altri. Ciò che noi osserviamo in un altro individuo è infatti il riflesso di ciò che noi per primi proviamo nei confronti di noi stessi (ti interessa capire in che modo le relazioni possono aiutarti a scoprire chi sei e a evolvere? Leggi Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative). […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.