La mente subconscia e il potere del cambiamento

La mente subconscia e il potere del cambiamento

Che cosa ci motiva a essere felici, ricchi o in buona salute? Pensate a come pagare i debiti o a come guadagnare denaro? Vi ricordate della vostra salute solo quando vi ammalate o ci state sempre attenti? Coltivate la vostra relazione sentimentale o vi accontentate di un rapporto mediocre perché vi ci trovate a vostro “agio”?

Le parole a bassa energia, in particolare quelle che hanno un’associazione emotiva negativa come tristezza o senso di colpa, vibrano a una frequenza inferiore. Vi fanno sentire inadeguati abbassando letteralmente i vostri livelli energetici.

La mente subconscia è un enorme deposito di tutte le informazioni arrivate a una persona. Possiamo paragonarla a un’immensa biblioteca con uno schedario altrettanto immenso che cataloga tutti i libri e il loro contenuto, e tutti questi libri riguardano noi. O, meglio ancora, a un supercomputer con una serie sterminata di programmi e nella cui memoria è registrato tutto ciò che abbiamo visto, sentito, pensato, fatto e sperimentato. Tutte le nostre decisioni, le nostre promesse e le nostre scelte.

L’unica differenza è che non è una memoria passiva, ma una memoria attiva che funziona in base alle informazioni che vi abbiamo immesso. Se, per esempio, a sette anni siete arrivati ultimi a una gara scolastica di nuoto e la vergogna vi ha fatto decidere di non partecipare mai più a nessuna gara perché “perdere è un’umiliazione troppo grande”, il vostro subconscio ha ricevuto l’informazione e l’ha trasformata in una regola di comportamento. Forse avete dimenticato quell’episodio, ma ogni volta che vi trovate in una situazione di competizione (una promozione sul lavoro, l’attenzione di una donna o di un uomo e così via) vi scoprite a tirarvi indietro, ad arrendervi, a non partecipare. Obbedite al tacito ordine della vostra mente subconscia che mantiene in atto con ferrea determinazione la decisione che avete preso a sette anni.

Ma la buona notizia è che, sebbene la mente subconscia sia potentissima, il vero potere è nella mente conscia. La scelta è sempre conscia. Niente la supera in potenza. La scelta conscia, un’intenzione precisa e determinata, e la convinzione che abbiamo la possibilità di liberarci dai condizionamenti determineranno il nostro grado di successo.

Ma come fare? Il subconscio pensa in immagini o simboli, quindi dovete strutturare il vostro linguaggio per creare forme mentali di ciò che volete accada o di ciò che desiderate. Il primo passo consiste dunque nel cambiare i vostri schemi di linguaggio interiori ed esteriori. Modificare gli schemi di pensiero e di comunicazione vi porterà la magia del potere creativo e trasformativo.

Secondo la legge universale dell’attrazione, qualunque pensiero negativo tende ad attrarre a noi e attorno a noi situazioni sgradevoli. Possiamo dunque dedurne che, al contrario, qualunque pensiershutterstock_87048191o positivo tende ad attrarre a noi situazioni piacevoli. In un certo qual modo, i nostri pensieri influenzano la nostra realtà. Se pensiamo che la vita sia difficile, la nostra realtà diverrà questa; è dunque preferibile pensare il contrario, chiaramente a patto di crederci.

Per farlo, ricorrete ad affermazioni positive. Le affermazioni positive possono anche essere utilizzate per invertire le credenze errate, purché ne siate consapevoli. Badate soltanto a fare in modo che le affermazioni siano realistiche e realizzabili, esprimendole preferibilmente al presente, come se si fossero già realizzate, ed evitando le negazioni. In questo modo saranno davvero efficaci. Potete metterle per iscritto ogniqualvolta possibile o semplicemente formularle mentalmente, concentrandovi. Ne rafforzerete l’impatto se le assocerete a immagini mentali, visualizzando il risultato che desiderate conseguire.

 

Per approfondire:

 

 

Image credits: Sashkin/Shutterstock.com

 

 

0 comments

Leave your reply

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.