Il narcisista: se lo conosci, lo eviti 0
in Mente

Il narcisista: se lo conosci, lo eviti

Il narcisista ha un senso grandioso di importanza, aspettandosi spesso che gli altri lo riconoscano come “superiore” per i presunti risultati raggiunti o per un fantomatico talento che pensa di possedere. Fantastica in modo esagerato sul proprio successo, sul proprio potere e fascino, sulla propria bellezza; crede di essere speciale, unico e di meritare quindi di frequentare persone di classe elevata. Ha bisogno di costante ammirazione e ritiene che tutto gli sia dovuto e che gli altri debbano soddisfare appieno le sue aspettative e i suoi bisogni. Sfrutta gli altri per i suoi scopi; soffre di invidia, è spesso arrogante e presuntuoso e può diventare anche aggressivo se qualcosa ostacola la sua progettualità.

narcisismoIl narcisista non riesce a pensare ad altri che a se stesso. È una persona che vive un amore eccessivo ed esclusivo di sé. Ha la tendenza a mettersi al centro dell’universo, è convinto che tutti la pensino come lui che abbiano le sue stesse preoccupazioni nella vita. Probabilmente presenta un problema di differenziazione: nella fase di apprendimento della differenza con l’altro, non ha acquisito il concetto di tale differenza. Magari lo accetta a livello razionale, ma non lo applica nelle situazioni della vita quotidiana. Subordina gli interessi altrui ai suoi, riconduce tutto a se stesso ed è indifferente agli altri. Il suo sistema di valori non si spinge oltre l’individualità. Non capisce perché fare del male agli altri costituisca un problema, a patto che vada a suo vantaggio. Non è capace di provare empatia o compassione per gli altri.

Se avete l’impressione di conoscere un narcisista, fate attenzione a ciò che dice degli altri o a come agisce nei loro riguardi: potrebbe capitare anche a voi! Alcuni indizi: la natura del suo umorismo è crudele, offensiva e intrisa d’insensibilità. La sua mancanza di considerazione per gli altri, coniuge incluso, può mettervi sulla giusta strada. Una volta ottenuto da qualcuno ciò che vuole attraverso lusinghe o qualche altra manipolazione, può gettar via la persona come uno straccio vecchio, cambiare atteggiamento in quattro e quattr’otto senza curarsi delle reazioni altrui.

Nei suoi rapporti interpersonali, la prima impressione che suscita è in genere buona, giacché a volte ricorre ai complimenti. Questo genere di persona però non è capace di coltivare amicizie o relazioni sane.

Se conoscete dei narcisisti patologici, scappate a gambe levate! Se invece, per vari motivi, la fuga non è possibile, cercate di rimanere freddi e distaccati. Osservate il modo in cui agisce la persona: i fatti vi dimostreranno perché fate bene a non lasciarvi coinvolgere. Avete deciso di non portare più avanti il rapporto? Con il narcisista è piuttosto semplice farlo senza sbattere la porta; basta diventare un po’ più critici e tenere alta la testa davanti all’altro. Sarà lui ad abbandonarvi.

Vorreste conservare il rapporto, purché le cose cambino? In questo caso, c’è tutto un lavoro da fare. Anzitutto stabilire dei limiti, per voi ma anche per il narcisista: spiegargli senza aggressività e senza accuse i comportamenti che non tollerate. Inoltre, non cadere nel suo gioco, cioè non reagire con collera o irritazione quando vi ferisce, bensì sottolinearne il comportamento senza ostilità.

 

Per approfondire:

 

Image credits: Pretty Vectors/Shutterstock.com

Lorelyn Medina/Shutterstock.com

 

Summary
Il narcisista: se lo conosci, lo eviti
Article Name
Il narcisista: se lo conosci, lo eviti
Description
Il narcisista ha un senso grandioso di importanza, aspettandosi spesso che gli altri lo riconoscano come “superiore” per i presunti risultati raggiunti o per un fantomatico talento che pensa di possedere. Fantastica in modo esagerato sul proprio successo, sul proprio potere e fascino, sulla propria bellezza
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

La coppia che scoppia

Il rilassamento del corpo parte dal viso

La forza delle emozioni

Fine di una relazione: la rabbia

Apprezzare la solitudine

Cambio vita: mi trasferisco all’estero!

Fare pace con il passato

Scarpe che parlano

Le principali piante medicinali per attacchi di panico

Il corpo e l’arte della seduzione

Gli archetipi descrivono chi sei

Fame emotiva: riconoscerla vuol dire evitarla

Siete allodole o gufi?

Il passo fondamentale: l’intenzione

Isopraxismo: il collante della coppia

30 anni con Edizioni Il Punto d’Incontro

Mindfulness per super mamme in cinque minuti

Il sesso e gli odori

Affascinanti si nasce o si diventa?

Cos’è lo stress e come ridurlo

L’arte della fusione con l’altro

Slow life: apprezzare il cammino, oltre che la meta

Mollo tutto e vado all’estero: intervista a Francesco Narmenni

I sogni ricorrenti: cosa sono e il loro significato

La comunicazione, il cemento della coppia

Che cos’è la mindfulness?

L’interazione cervello-intestino: cosa dicono le più recenti ricerche

L’amore fa soffrire?

Il manifesto dell’abbondanza di Joe Vitale

La fisica del successo, di Natalie Reid

Esercizio pratico di felinità: sorridi!

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi i numeri rappresentati nel campo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.