Usi e benefici dell’olio di cocco 0
in Benessere e bellezza

Usi e benefici dell’olio di cocco

Come si usa e che proprietà ha l’olio di cocco?

L’olio di cocco è un alimento-medicamento il cui utilizzo è noto da millenni, specie nei paesi asiatici. Negli ultimi anni è stato oggetto di centinaia di ricerche scientifiche. Il suo potere terapeutico è stato infatti passato al vaglio di numerosi scienziati. E il lato positivo è che molte delle sue virtù sono state confermate più volte.

 

L’olio di cocco per l’oil pulling

L’oil pulling è un metodo derivante da un sistema igienico-curativo dell’antica India. Si tratta, in poche parole, di una sorta di risciacquo orale eseguito con l’ausilio di un olio vegetale. La medicina ayurvedica consiglia perlopiù olio di sesamo o olio di cocco.

I benefici non sono limitati al benessere del cavo orale, bensì all’intero organismo. L’antica medicina ayurvedica lo considera un metodo ringiovanente che rinforza i denti, la mandibola, le gengive e riduce la formazione di rughe.

L’efficacia del metodo non dipende chiaramente solo dall’olio di cocco, bensì anche dai movimenti che è necessario eseguire durante la procedura. A differenza degli sciacqui orali tradizionali che si compiono in un arco di tempo piuttosto breve, l’oil pulling deve durare
mediamente una ventina di minuti. In questo lasso di tempo vengono prelevati molti batteri che spesso sono alla causa di malattie croniche e parecchie tossine che provengono dall’apparato digerente.

La mattina, appena alzati, molti noteranno che sulla lingua vi è una patina bianca più o meno spessa. Altro non si tratta che di tossine che originano dal tratto gastroenterico. Queste, se non vengono eliminate, rientrano in circolo causando a lungo andare numerosi
danni alla salute. Inoltre, come ormai ben noto, nelle gengive e nelle cavità dei denti vi sono molti focolai infettivi che non fanno altro che intossicare il sangue.

L’olio di cocco svolge un’azione pulente facendo letteralmente attaccare a sé (o inglobando) tutti i vari germi patogeni, eliminandoli in modo naturale. È fondamentale, per questo motivo, non inghiottire mai l’olio di cocco dopo aver eseguito tale pratica, poiché tutte le sostanze tossiche rientrerebbero nel circolo ematico.

 

L’olio di cocco in cosmesi

L’olio di cocco può diventare una soluzione vincente e alternativa ai classici cosmetici tradizionali. Quest’olio è infatti una sostanza che possiede numerose virtù: attraverso il suo utilizzo si possono curare la pelle e i capelli, preservandoli dai danni inferti dagli agenti esterni e dall’età.
L’olio di cocco nutre a fondo la pelle

Come si può evincere toccandolo quando si trova allo stato semisolido, l’olio di cocco ha una consistenza molto cremosa, considerata particolarmente utile per la pelle. Ed è così che la cute viene nutrita fino in profondità. A differenza degli oli vegetali tradizionali, forma uno strato protettivo ben più spesso che protegge il nostro viso o il nostro corpo dall’aggressione degli agenti esterni come il sole, il caldo, il freddo o il vento.

olio di cocco
L’olio di cocco cura i capelli secchi e sfibrati

L’olio di cocco è un ingrediente fondamentale per rendere la propria chioma lucida e più forte, a prova di caduta. Per chi ha un po’ di tempo a disposizione, una cura per i capelli secchi e sfibrati può essere quella di cospargere i capelli con uno o due cucchiai di olio – a seconda della lunghezza – e lasciare agire per un’oretta. Al termine si procede con il normale shampoo (meglio se delicato).
L’olio di cocco rafforza le unghie

L’olio di cocco può essere anche applicato con un pennellino sulle unghie. Se il trattamento viene eseguito quotidianamente, le unghie diverranno più forti e brillanti. Come per tutti i rimedi naturali, però, è importante che il trattamento venga protratto nel tempo.

 

L’olio di cocco in cucina

L’olio di cocco è un eccellente alleato delle nostre ricette culinarie. Rientra infatti tra i grassi più indicati per la frittura, perché ha un punto di fumo variabile tra i 177 e i 190°C (a seconda dei metodi di estrazione dell’olio).

È inoltre un ottimo ingrediente per le preparazioni dolciarie. Per esempio, è un ottimo sostituto del burro. Infatti, è tra i pochi a contenere grassi saturi derivati da sostanze vegetali e utilizzabili in cucina. In questo modo si ottiene un vero e proprio sostituto del burro da adoperare per la realizzazione di molte ricette vegane.

 

Per approfondire:

 

Image credits: MaraZe/Shutterstock.com

Tolikoff Photography/Shutterstock.com

Redazione

Summary
Usi e benefici dell'olio di cocco
Article Name
Usi e benefici dell'olio di cocco
Description
Come si usa e che proprietà ha l'olio di cocco?
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Il cioccolato, una miniera di benefici per la salute

Bicarbonato di sodio: carta di identità

Il massaggio con gli oli essenziali

La couperose o rosacea: cos’è e come si combatte

A cosa giochiamo oggi? Il rilassamento come gioco

Scrub zucchero, mandorle e miele

Nati per spendere?

Le erbe amiche del fegato

Siamo tutti disidratati?

Come affrontare le vampate in menopausa

La corsa dolce, per un benessere a ogni età

L’arte del riciclo

…E dopo i cenoni, mi depuro!

Le diete iperproteiche: servono o no?

Consigli per la salute: difendersi dal caldo estivo con la fitoterapia, a cura di Luigi Torchio

La salute a tavola: i superalimenti

Alimentazione e buonumore: mangiar sano per essere più felici

Proteggere gli occhi davanti al computer

Il fegato: depurarlo e disintossicarlo

EFT, tecniche di liberazione emozionale

Le otto cure rivitalizzanti – recensione su Bottega Scriptamanent

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (prima parte)

La dieta metabolica: come e perché

Acqua e spazzolature: aiutiamo il corpo a disintossicarsi

Messaggio alle donne: siete voi il tesoro che state cercando

Bucce d’arancia: rifiuti o risorse?

Basta sprechi in cucina!

Una coccola per farti felice!

Pelle e purificazione: la frizione a secco

Mudra, la danza delle mani

Videointervista con Alida Dal Degan a SANA 2014

Il colesterolo: amico o nemico?

L’eccezionale ricchezza nutritiva del lievito di birra

I piedi ci parlano

Acqua e sale: rigenerarsi con il più naturale degli elementi

Guarire con le campane tibetane – recensione su La Stampa

L’intestino ci rende felici: perché una flora batterica sana fa bene anche all’umore

L’importanza di un buon sonno

Intervista a Gianna Tomlianovich

Purificarsi col respiro

Farsi un tatuaggio: i significati

Oli essenziali per combattere i chili di troppo

Il digiuno, un incontro con se stessi

Il massaggio ayurvedico del piede

Labbra screpolate? Ecco un balsamo fai da te!

10 buone regole per esporsi al sole (per l’abbronzatura perfetta)

La forza nel freddo | Wim Hof

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (quarta parte)

Latte e oli essenziali, per un bagno da regina!

La “vera” deambulazione a piedi nudi: come si configura

Cos’è e come si manifesta la sindrome del colon irritabile

Stress e invecchiamento precoce: 4 consigli per combatterli

Non solo “Hugo”: proprietà e usi del sambuco

Sūryanamaskāra: i benefici della pratica del saluto al sole

Intestino sempre in forma

10 motivi per cui scegliere di praticare la camminata veloce

Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (seconda parte)

Troppi antibiotici nel nostro corpo: mangi carne e ingerisci antibiotici

Come scegliere la scarpa giusta

Le articolazioni e il loro significato psicologico: la spalla

Il cambio degli armadi: come vestire bello e sano

Regole generali per un’alimentazione contro i funghi

EBooklife: tutti gli ebook per il tuo benessere, e molto altro!

Le fusa del gatto, una frequenza guaritrice?

La betulla: un prezioso alleato per la depurazione primaverile

Applicazioni pratiche di acqua e sale

Il canto è gioia, di Patrizia Saterini

Gli oli essenziali: il fior di loto

L’idroterapia Kneipp, una fonte di benessere a portata di mano

La camminata veloce: la corretta andatura

Geometria della guarigione – recensione su La mente mente

Carciofo crudo tutti i giorni per combattere la stanchezza e depurare

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

La chia, un piccolo seme dalle grandi virtù

Un massaggio rilassante

Dieta alcalinizzante è sinonimo di salute

Pelle spenta? Illuminala con una maschera!

I difetti della vista: guarire si può, con la ginnastica oculare

Il massaggio californiano: l’arte del tocco

Perdere peso, una questione di energia

Ancora uno… e poi basta – recensione su L’angolo del personal coaching

Come pulire la pelle secondo la Slow Cosmétique

Che cos’è e a cosa serve l’oil pulling

Proteggere i capelli dal sole

Esercizi antirughe per il contorno occhi

Proteine vegetali, proteggono l’apparato cardiovascolare

Cosmesi e “lavaggio del cervello”: il parere della Slow Cosmétique

Psoriasi e stress

L’efficacia del Nordic Walking

10 buoni motivi per esporsi al sole (abbronzatura a parte…)

Mal di schiena? Dolori cervicali? Attenzione alla postura!

I filtri solari: abbronzarsi proteggendo la pelle

Loading Facebook Comments ...

1 Commenti

  1. Che cos’è e a cosa serve l’oil pulling | Liberi di Leggere

    […] di “calore” (quindi infiammazioni, sanguinamenti ecc.) è più appropriato l’utilizzo dell’olio di cocco, dalle virtù […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.