Aiutare gli adolescenti a sviluppare fiducia in se stessi 2
in Crescita personale

Aiutare gli adolescenti a sviluppare fiducia in se stessi

L’adolescenza è una dura prova in famiglia. Il cambiamento di comportamento ne è l’essenza stessa. L’andamento scolastico può peggiorare perché le difficoltà aumentano. La durata e il ritmo del sonno si evolvono: andare a letto più tardi diventa sempre più frequente. L’umore è spesso molto fluttuante. Ansia e atteggiamenti di superiorità si alternano in contraddizione tra loro. Il rinchiudersi in se stessi, l’importanza degli amici della propria età, la certezza che i genitori sono arcaici e limitati fanno parte del gioco.

studio e stanchezzaTutti vogliamo che i nostri figli diventino degli adulti felici, di successo e ben inseriti nella collettività. Ma la pressione sui ragazzi per avere successo in ogni ambito – sport, scuola, attività artistiche ecc. – è più alta che mai. Non c’è da meravigliarsi, quindi, se si sentono storie di genitori che fanno di tutto per i loro adolescenti: i compiti, il bucato, la preparazione del pranzo e persino il modulo per iscriversi all’università.

Benché questo atteggiamento possa nascere dall’amore, sostituirci a loro nelle cose che possono fare da soli non vuol dire aiutarli. Se siamo onesti con noi stessi, dobbiamo riconoscere che il nostro fare troppo nasce dalla nostra ansia e dalla nostra preoccupazione. “E se mio figlio non fosse capace? E se non ce la facesse? E se non fosse all’altezza? Per questa volta lo aiuterò”.

Tuttavia, malgrado i nostri tentativi di tenerla nascosta, i nostri figli percepiscono la nostra ansia e tendono a farla propria, dubitando delle loro capacità. In secondo luogo, quando interveniamo per salvarli anche solo per una volta, creiamo l’aspettativa che ciò accadrà di nuovo. Questo rinforza il messaggio che mettiamo in dubbio la loro competenza.
crescere
Insegnare ai nostri figli come credere in se stessi, nella loro capacità di risolvere e superare qualsiasi situazione la vita metta loro di fronte è davvero un regalo. Date quindi ai vostri figli l’opportunità di fare dei passi falsi mentre sono ancora sotto le vostre ali. Molto spesso questo significa lasciare andare e togliersi di mezzo. Il loro apprendimento, ovviamente, comprende prove ed errori, successi e fallimenti. Senza, c’è poca crescita.

Pertanto, è di vitale importanza che indaghiamo dentro di noi e riconosciamo quando la spinta a proteggere viene solo dai nostri bisogni, non dai loro, quando viene dal cercare di evitare potenziali sofferenze invece che dal dare una mano per amore.

 

Esercizio: aiutare gli adolescenti a diventare adulti

  • Fai dei respiri profondi per raccoglierti in te, calmare il corpo e aiutarti a focalizzare i pensieri. Tieni a mente la domanda “Lo sto preparando per il lancio?”; ti guiderà e ti aiuterà. Poi affronta la situazione in questo modo.
  • Primo, esaminati. Ti senti in ansia? Ha paura? Se è così, che sensazioni fisiche si manifestano? Stomaco in subbuglio? Oppressione al petto? La spinta a proteggere tuo figlio sorge dalle tue paure, dai tuoi bisogni o dai tuoi dubbi? Se la risposta è affermativa, offriti un po’ di compassione per questa parte difficile del lavoro di genitore, che richiede molto coraggio e una fiducia assoluta. Per permettere ai nostri figli di evolvere, dobbiamo imparare a riconoscere e a sopportare la nostra ansia per le loro capacità e le loro difficoltà.
  • Secondo, valuta le sue capacità. Non è mai facile decidere se tuo figlio è all’altezza di certe sfide, quindi bisogna saggiare un po’ il terreno. Meglio comunque sbagliare per eccesso di fiducia che il contrario. Noi esseri umani tendiamo a essere all’altezza della sfida che abbiamo di fronte quando è evidente che qualcuno crede in noi. Quindi, se pensi che sia in grado di affrontare la prova, anche se hai un piccolo dubbio ti invito a rilassarti. Togliti di mezzo. Ricorda che sarai lì a sorreggerlo se dovesse cadere. Ma prima di tutto vedi se riesci a immaginarlo in volo!

 

 

Redazione

Summary
Aiutare gli adolescenti a sviluppare fiducia in se stessi
Article Name
Aiutare gli adolescenti a sviluppare fiducia in se stessi
Description
L’adolescenza è una dura prova in famiglia. Il cambiamento di comportamento ne è l’essenza stessa. L’andamento scolastico può peggiorare perché le difficoltà aumentano. La durata e il ritmo del sonno si evolvono: andare a letto più tardi diventa sempre più frequente. L’umore è spesso molto fluttuante.
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Il primo animale a cui non fare del male è l’uomo…

La mente subconscia e il potere del cambiamento

Una riflessione sul tempo: il presente

Il Ki delle nove stelle ti dice chi sei

Guarire l’ambiente, passo dopo passo

Negoziare con gli altri: tutti i significati della parola NO

L’inganno della crescita – Luca Mercalli

Costruire la propria autostima

Giveaway: Il gioco dell’eroe

La libertà personale

Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

Costellazioni familiari sistemiche: presentazione con Daniele Ronchi

Space clearing: anno nuovo, casa nuova!

Una riflessione sul tempo: il passato

L’amicizia tossica

Mollo tutto e vado all’estero: intervista a Francesco Narmenni

La paura

Gli autosabotatori

Messaggio alle donne: siete voi il tesoro che state cercando

Il risparmio è una condizione mentale: piccole strategie per risparmiare in modo “indolore”

Carlo Scirocchi: L’evoluzione come terapia

Gianluca Magi – Chi ti ha insegnato che nulla si può cambiare, voleva solo un altro schiavo

Alzarsi un’ora prima al mattino per essere più felici. Sì, ma come si fa?

Sconfiggi la rassegnazione: videolezione con Rosario Alfano

Senso di appartenenza e libertà individuale

L’empowerment: come riacquistare il controllo sulla propria vita

Armonizza i tuoi spazi mentali con il feng shui interiore

Intervista a Emanuele Tessarolo, autore di Mental Aikido

Il senso di colpa

Smettere di lavorare: il booktrailer

Essere donna: riscoprire il vero potere femminile

Slow life: apprezzare il cammino, oltre che la meta

L’addomesticamento secondo don Miguel Ruiz

Una riflessione sul tempo: il futuro

Ecco i vincitori del giveaway de Il gioco dell’eroe

Vivere relazioni sane

Esercizio di PNL: Creiamo la nostra ancora di fiducia

La frequenza del sì di Gary Quinn

Cambio vita: mi trasferisco all’estero!

Il potere dei numeri

Seminario AMARE CIÒ CHE È, The Work di Byron Katie

Intervista a Nirodh Fortini

Il lato positivo – recensione su L’angolo del personal coaching

Nati per spendere?

Il codice segreto del tuo nome – recensione su La mente mente

Un autosabotatore: il silenzio

L’arte del riciclo

Esercizio di consapevolezza con don Miguel Ruiz

Scopri chi sei con gli archetipi della tua personalità

La leadership nel mondo degli indiani lakota

L’arte di dare e ricevere

Intervista a Gary Quinn

Istruzioni mancanti sulla vita – recensione su La mente mente

Aspettative: utili o dannose?

Il piccolo libro della vita

Esci, se ne hai il coraggio

La forza delle emozioni

L’amicizia

Riconquistare la saggezza di vivere un giorno alla volta

Il manifesto dell’abbondanza di Joe Vitale

Amare ciò che è

Gli specchi esseni ti dicono chi sei

Gli errori sono nostri amici

EBooklife: tutti gli ebook per il tuo benessere, e molto altro!

Il lato positivo – recensione su Nuove pagine

Vivere relazioni sane: i segnali di riconoscimento positivi e negativi

Quando ci mettiamo in gabbia da soli…

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.