Yin Yoga, lo yoga dolce e i suoi benefici

Yin Yoga, lo yoga dolce e i suoi benefici

I tipi di yoga conosciuti e apprezzati in Occidente, come il Power Yoga o l’Ashtanga Yoga, prevedono che gli esercizi siano svolti in modo attivo e con forza, concentrandosi quindi sulla muscolatura. Al contrario, nello Yin Yoga gli esercizi vengono eseguiti in modo passivo senza alcuna forza, poiché non vengono sollecitati i muscoli, bensì gli strati più profondi del corpo.

Gli esercizi di Yin Yoga hanno una durata variabile dai 3 ai 5 minuti; i più allenati possono mantenere le varie posizioni per un periodo di tempo a piacimento. In questo modo si va a riarmonizzare il flusso dell’energia qi nell’organismo: le persone che hanno poca energia ne stimolano il flusso, coloro che hanno un eccesso di qi (dannoso quanto uno stato di carenza) hanno la possibilità di ribilanciarlo. Ricordiamo che un flusso del qi equilibrato è importante per mantenere in buona salute il corpo, lo spirito e l’anima.

esercizi per la schienaLe articolazioni tendono ad atrofizzarsi sempre più con l’avanzare degli anni. Lo Yin Yoga permette di rallentare questo processo di irrigidimento rendendole più morbide. Praticando gli esercizi yin le curve della colonna vertebrale vengono stimolate a rigenerarsi. La maggior parte delle persone è abituata a stare seduta a lungo durante la giornata: di conseguenza, la colonna vertebrale viene sollecitata in modo errato e insorge dolore. Lo Yin Yoga è un ottimo metodo per combattere con delicatezza ma in modo efficace questi disturbi.

Un altro importante vantaggio di questo tipo di yoga è il suo effetto sulle fasce del corpo, normalmente difficili da raggiungere tramite gli stili di yoga più attivi. Infatti, spesso gli esercizi proposti dagli altri tipi di yoga provocano mal di schiena che non parte dalla colonna vertebrale, ma dai tessuti fibrosi che la circondano. In effetti, le fasce sono dei grandi magazzini di informazioni dove si possono radicare dolori anche di molti anni prima. Le fasce circondano tutte le parti del corpo, compresi muscoli, tendini, legamenti, articolazioni, ossa e nervi; continuando ad allungarle delicatamente si avranno, quindi, effetti lenitivi e guaritivi anche su eventuali dolori che interessano queste partiyin yang, oltre ad aumentare la flessibilità.

La maggior parte delle posizioni dello Yin Yoga si svolge da seduti o da sdraiati. In particolare si carica la regione compresa tra le ginocchia e la colonna toracica. La gamma di asana dello Yin Yoga è leggermente più contenuta rispetto allo yoga classico, ma è comunque ampiamente sufficiente a sollecitare tutte le parti del corpo che si vogliono raggiungere. Ovviamente è sempre possibile personalizzare le asana in base alle esigenze del proprio organismo.

La bellezza dello Yin Yoga consiste anche nella libertà che ciascuno ha di adattare la durata e l’intensità degli esercizi alle proprie esigenze e sensazioni. Una sequenza ottimale di Yin Yoga dovrebbe donare tranquillità ed energia allo stesso tempo.

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Pran Mudra
Le spezie, gustoso alleato anti-freddo (terza parte)
Videointervista con Alida Dal Degan a SANA 2014
Ayurveda, purificazione con Kichadi
Che cos'è e a cosa serve l'oil pulling
Loading Facebook Comments ...

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con*

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.