Metti un freno alla velocità 1
in Psiche ed emozioni

Metti un freno alla velocità

“Sento il bisogno, il bisogno di velocità!”, diceva Tom Cruise in Top Gun.

multitaskingNon c’è dubbio che nella nostra cultura e nel nostro mondo moderno il bisogno di velocità lo sentiamo. La velocità rende ogni cosa più comoda (o almeno così ci viene detto). Possiamo farci recapitare quasi tutto direttamente a casa in un giorno o due. Le pizze ci arrivano in meno di trenta minuti. Riceviamo dagli altri risposte immediate a lunga distanza tramite messaggini o altre forme di comunicazione. Le attività che richiedono ore, come andare in banca e fare shopping, possono essere svolte a distanza premendo alcuni pulsanti su un dispositivo mobile o un computer. Tutto ok, no?

Non c’è niente di fondamentalmente sbagliato nel fare le cose più velocemente. Ma se risparmiamo così tanto tempo grazie a tutte queste comodità, perché ci sentiamo stressati? Perché durante il giorno sembriamo correre sempre più veloci? Perché con tutto quel tempo “extra” ci ritroviamo a fare di più. Cerchiamo di avere un bel lavoro, essere genitori attenti, stare con i nostri amici, divertirci, leggere i nostri libri preferiti, provare quel nuovo ristorante, fare sport… Ma c’è solo un numero limite di cose che possiamo gestire (bene) in un giorno.stress e ansia

La velocità è una forma di spazzatura quotidiana che ci fa correre e sentirci come se non riuscissimo a raggiungere il ritmo sempre più veloce della vita. Con il suo incalzare, la velocità tende ad aumentare il livello di stress e ansia. Cosa fare allora?

 

1. Fai meno cose al giorno. In questo modo, riduci naturalmente la quantità di incertezza e ansia che provi. È una forma di semplificazione della vita. Supponiamo, per esempio, che il tuo elenco di cose da fare nella giornata includa attività fisica, andare dal dottore, fare la spesa, acquistare abiti, trovare un regalo per il matrimonio del tuo amico, programmare la cena del fine settimana e andare a prendere i figli da scuola. Anziché infilare tutto questo in un solo giorno, puoi raggruppare tra loro due o tre attività che sono in prossimità fisica e creando un altro raggruppamento da svolgere magari il giorno successivo.

2. Limita il numero di progetti durante la giornata. Dedica più tempo a concentrarti su un singolo progetto, anziché passare continuamente da uno all’altro. Le ricerche indicano che questo approccio è più produttivo e ti fa essere più concentrato. Riserva a Facebook e ad altri social solo un breve periodo di tempo, invece di ritornarci spesso. Quando svolgi un’attività, sii pienamente presente. Renditi consapevole di quando la tua attenzione si distoglie dal lavoro in questione. Con questa strategia, otterrai di più e ti sentirai mentalmente meno esausto.

mindfulness3. In ogni cosa che fai, rallenta e sii presente. Non affrettarti come se svolgessi faccende gravose. Tratta anche un evento ordinario, quale sparecchiare dopo cena, con un senso di curiosità o sacralità. In alcune tradizioni spirituali le faccende più banali, come pulire i bagni e lavare i pavimenti, vengono affidate solo agli studenti più progrediti. Questo perché capiscono che ogni momento contiene il seme e il dono della presenza, indipendentemente da quale attività stiano svolgendo (per aiutarti, puoi provare la mindfulness).

 

Facile? Non sempre. Rallentare coscientemente richiede attenzione, pianificazione, impegno e disciplina. Se affrontiamo la giornata senza pensare, convinti di essere liberi di fare ciò che vogliamo, rischiamo di perdere la vera libertà di vivere ogni nostra azione in piena consapevolezza (per approfondire, ecco alcuni spunti per vivere il momento presente con più consapevolezza).

 

 

Redazione

Summary
Metti un freno alla velocità
Article Name
Metti un freno alla velocità
Description
La velocità ci fa correre e sentirci come se non riuscissimo a raggiungere il ritmo sempre più veloce della vita. Con il suo incalzare, la velocità tende ad aumentare il livello di stress e ansia. La mindfulness ti può aiutare a vivere con più consapevolezza il presente
Author
Publisher Name
Edizioni Il Punto d'Incontro
Publisher Logo

Ti potrebbero interessare anche questi:

Concentrarsi sul presente: una vera e propria terapia di Mindfulness

Attenti ai manipolatori!

Insonnia e meditazione

Avere successo in amore: elogio della vulnerabilità

San Patrizio: il trifoglio, il verde, il folletto e l’arcobaleno

Il senso di colpa

Il significato psicosomatico delle malattie

La mente è il corpo

Slow life: apprezzare il cammino, oltre che la meta

La paura

Messaggio alle donne: siete voi il tesoro che state cercando

I pensieri guidano i tuoi stati d’animo? “Mettili in riga” con la mindfulness!

La forza delle emozioni

La schiena e i suoi significati psicosomatici

Saper riconoscere le proprie emozioni

Amore e dipendenza affettiva

Stress? Impara a coccolarti e ritrova la tua serenità mentale

I sogni ci comunicano informazioni preziose

Esercizio pratico di felinità: sorridi!

La dipendenza affettiva: quando l’amore fa soffrire

Divieto di scarico!

Come esprimere la collera in maniera costruttiva

Viaggi nel tempo: realtà o illusione?

Non solo corpo: i mudra per comunicare con efficacia

L’intestino ci rende felici: perché una flora batterica sana fa bene anche all’umore

L’adolescenza, un’identità in rivoluzione

Scopri chi sei con gli archetipi della tua personalità

La mente subconscia e il potere del cambiamento

I pensieri ci fanno ammalare?

Le paure: come affrontarle passo a passo

Le principali piante medicinali per attacchi di panico

Intervista a Nirodh Fortini

Control freak: le personalità controllanti

Un autosabotatore: il silenzio

Imparare a dire no

L’ansia e la mente catastrofica

Gli autosabotatori

L’interpretazione dei sogni

Anche l’occhio vuole la sua parte

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei

I sogni ricorrenti: cosa sono e il loro significato

L’arte della fusione con l’altro

Che “emisfero” siamo?

Riconoscere la violenza psicologica

In ordine di nascita: il primogenito

Il segreto delle guarigioni eccezionali

Liberarsi dalle ripetizioni familiari negative

Cos’è lo stress e come ridurlo

Perché incontro sempre l’uomo sbagliato?

Esercizio di respirazione per armonizzare gli emisferi cerebrali

Simboli dei sogni: LA VITA E LA MORTE

Il perfezionismo: dal desiderio di far bene all’ossessione

Il Toxoplasma, parassita che influenza il comportamento di uomini e topi

Le nostre convinzioni possono guarirci?

Simboli dei sogni: GLI ANIMALI

Simboli dei sogni: LE PARTI DEL CORPO

Mindfulness per super mamme in cinque minuti

Trasforma otto emozioni letali in emozioni sane – recensione su La mente mente

Innamorarsi sempre delle stesse persone: i copioni inconsci

Come combattere la depressione stagionale

Quando ci mettiamo in gabbia da soli…

Canto armonico, intervista e video di Roberto Laneri

I fantasmi di un amore passato

Mindfulness in famiglia: meno crisi e più serenità!

Ecco perché ingrassiamo quando siamo stressati

Come funziona l’intuizione

Il lutto: perdita ed elaborazione

Esercizio di sofrologia: dalla contrazione alla decontrazione

IL CANTO ARMONICO di ROBERTO LANERI

Come si manifesta la depressione

Esercizio di meditazione per superare un lutto

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.