Blog, consigli e libri per il tuo benessere
Durgā: l’invincibile distruttrice dei demoni 1
in Spirito Spiritualità

Durgā: l’invincibile distruttrice dei demoni

Durgā (detta anche Mahishamārdinī o Chandī) si dice che sia emersa dal sacro fuoco formato dalla collera degli dei per sconfiggere Mahishasura, un demone che non poteva venire distrutto da nessun uomo e da nessun dio. Da qui il popolare epiteto di Durgā, Mahishamārdinī.

Lei attese pazientemente in un giardino di piacere fino a quando il demone venne attirato dal suo sorriso e dal suo fascino schivo. Quando lei rifiutò la sua proposta, lui cercò di prenderla con la forza. Seguì una grande lotta con armate di demoni che attaccarono la dea e le sue shakti. Alla fine sconfisse Mahishasura in un combattimento solitario, mentre lui si trasformava in molti animali diversi, compreso il bufalo.

shutterstock_634264145La storia di Durgā è ben nota ed esistono molte interpretazioni.
C’è chi dice che il demone sia il pensiero, altri che sia l’ego e altri ancora che sia la lussuria. Forse è tutti e tre. Altre versioni della storia la mettono contro i fratelli demoni Shumbha (arroganza) e Nishumbha (autosvalutazione).
Qualcuno dice che Durgā sia la consorte di Shiva e la madre di Kālī. Altri sostengono che sia Mahālakshmī o la personificazione della kundalinī-shakti.

Quale che sia il racconto, viene sempre identificata con una grande compassione e anche con la dignità, la compostezza, la bellezza e l’umorismo. Viene spesso raffigurata con dieci braccia, che simbolizzano le dieci direzioni: su, giù, i quattro punti cardinali e i quattro punti intermedi. Durgā cavalca una tigre o un leone, simboli della sua forza e del suo coraggio.

Il nome Durgā in sanscrito significa “Fortezza”, “l’Inaccessibile”, o “Difficile da avvicinare in battaglia”. Un’altra versione del suo nome è Durgatināshinī, che vuol dire “Colei che elimina le sofferenze”.

Oggi in India viene comunemente considerata una delle forme più potenti della divinità, la personificazione della Shakti che porta tutte le armi degli dei (deva) ma anche il fiore di loto e la conchiglia.
Di tutte le dee induiste è forse la più nota e adorata, adottata da molte tradizioni. Di conseguenza ci sono molte versioni diverse della sua storia e innumerevoli raffigurazioni in diversi stili regionali.

shutterstock_326984240Invocazione

Oṁ Durgāyai Namaha

Descrizione dell’immagine

Durgā viene solitamente presentata con vesti rosse. Il colore della sua pelle dipende dalla forma che viene invocata e va dal blu al “colore dell’alba”. Questa immagine (vedi sotto, tratta dall’album da colorare Shakti) si basa sullo stile delle sue raffigurazioni comune nello stato nordorientale del Bengala, dove viene ritratta con la pelle gialla o dorata e con indumenti rossi.
Il loto su cui si trova è giallo con petali rossi. Il demone ha la pelle verde e le brache rosse, mentre il leone è bianco con criniera e coda gialle. Questa immagine è ispirata da un’incantevole opera d’arte di Calcutta della metà del Settecento, in uno stile popolare tradizionale che è cambiato ben poco negli ultimi trecento anni.

Virtù

Intensa compassione, potere illimitato, forza, concentrazione, integrità, dignità.

02a Durga FINAL

 

Arianna Bianchi

Ciao! Sono Arianna e per Edizioni Il Punto d’Incontro mi occupo di tutto (o quasi) ciò che riguarda la comunicazione… Ufficio stampa, social network, organizzazione eventi e chi più ne ha più ne metta!
Blogger per Liberi di Leggere, sono da anni anche operatrice shiatsu e da sempre studiosa e amante delle discipline orientali e bionaturali.

Ti potrebbero interessare anche questi:

Che cos’è la felicità?

La nostra destinazione è qui e ora

I sette veli: unità e separazione nella visione degli Indiani d’America

Capo Molti Trofei

Lo Zodiaco: il Cancro

I simboli di guarigione di Serge Kahili

Non siamo nati per soffrire

L’amore incondizionato per noi stessi | don Miguel Ruiz Jr.

Preghiera per l’Amore di don Miguel Ruiz

Il sesto senso

Meditare con i Mandala 2

Prima della coscienza, Nisargadatta Maharaji | 30 anni con Edizioni Il Punto d’Incontro

Sai che gli alberi parlano? 1992 | 30 anni di Edizioni il Punto d’Incontro

Il libro della vita di Jiddu Krishnamurti

Lo Zodiaco: la Vergine

Koan zen: la cultura interiore di Ta-t’zu

Doris Lessing: testimonianze da un’anima forte

Messaggio per tutto il mondo…

Apri il tuo scrigno

Meditazione camminata: presentazione e incontro con Volker Winkler

Camminare verso la Pace

La mente limpida è come l’acqua | Byron Katie

Trova il tuo sorriso interiore

Scienza e meditazione

Meditazione e risveglio spirituale

Lo Zodiaco: i Pesci

Annamalai Swami: tutta la felicità viene dal Sé

Lo Zodiaco: l’Ariete

Tantra yoga: sessualità e liberazione

Numerologia: i numeri come chiavi del Codice dell’Anima

Il monaco che voleva solamente contemplare Buddha

“Aprire la porta e non vedere nient’altro che un mucchio di foglie”: la saggezza zen per combattere l’ansia

Conosci te stesso con i segreti dei tarocchi

I tarocchi: significato psicologico dell’Amante, arcano VI

Il significato del Solstizio d’Inverno

Trasformare le esperienze in saggezza | La via del guerriero di pace

Tao Te Ching – capitolo I

I defunti, anime amorevoli che non ci lasciano mai

Aiutare le anime ad andare verso la luce

Il sesso illuminato: respirare l’energia sessuale in un cerchio completo

Capodanno cinese 2018: l’anno del Cane

Lo Zodiaco: la Bilancia

Lo Zodiaco: il Toro

La profondità e bellezza della Ribhu Gita

Lo Zodiaco: il Leone

Esiste la vita dopo la morte?

Capodanno cinese 2017: l’anno del Gallo

Sii ciò che sei, Ramana Maharshi – 1988 | 30 anni di Edizioni Il Punto d’Incontro

Lo Zodiaco: l’Acquario

Abbiamo menti complesse | Dialogo con Jiddu Krishnamurti

Il potere vibratorio della voce

La Bhagavad Gita: un tesoro che trascende il tempo e lo spazio

Shakti, album antistress da colorare

Karma e reincarnazione

Racconto: un monaco riconosce l’illusione della vita

Tiziano Terzani e “il trucco della candela”: la meditazione come via di conoscenza e di vera libertà

Canto della Notte dei Navajo

Se il fallimento fosse una possibilità? | Pema Chödrön

Vajrapradama mudra: sicurezza di sé

Lo sciamano: guida e guaritore | Nicolás Pauccar Calcina

Meditare con i Mandala

Lo Zodiaco: lo Scorpione

Coloring book, gli album anti-stress da colorare

Ananda Moyi Ma

Il ritorno del guerriero di pace di Dan Millman

Il viaggio di Maui sulla Terra

Lo Zodiaco: il Sagittario

La pratica della meditazione e la rivoluzione della coscienza

La meditazione della gentilezza amorevole (Metta bhavana)

Fai sempre del tuo meglio | don Miguel Ruiz

Parole magiche per isolare e fermare la negatività

Felicità – Racconto sufi

Quando il dolore e la pace sono una cosa sola | Dialogo con Mooji

La Grazia del Guru 1986-2016 | 30 anni di Edizioni Il Punto d’Incontro

Tiziano Terzani, un saggio dei nostri tempi

La mia vita con i maestri himalayani, di Swami Rama

Il saggio e la morte

La meditazione camminata, un esercizio di mindfulness da praticare ovunque

Meditazione: nuovi studi scientifici ne dimostrano l’efficacia

Fantasmi

Storia zen: nessun attaccamento alla polvere

Esercizio di meditazione per superare un lutto

Sai Baba, il santo di Shirdi

Come attrarre la fortuna: la numerologia e il numero dell’Io

Perché si festeggia la Pasqua?

Meditare con i Mandala 3

Tecniche di visualizzazione: proteggersi dalle energie negative

Il sentiero dell’amore, il sentiero della paura

Conversazioni con Ramana Maharshi, dal diario di Annamalai Swami

Il cuore dell’universo – meditazione

Come l’ape ebbe il suo pungiglione (leggenda Cherokee)

Ebooklife.it: l’energia che fluisce libera porta armonia

Lo Zodiaco: il Capricorno

L’amore in 10 frasi

Tao Te Ching: il libro della Via

Insonnia e meditazione

Videointervista a Gloria Germani, autrice di Tiziano Terzani: la forza della verità

Lo Zodiaco: i Gemelli

I chakra e i tre livelli di guarigione dell’uomo

Storia di Pasqua

Meditare con i Mandala 4

Cos’è la meditazione trascendentale?

Racconto: La brama del monaco che divenne un pidocchio

La meditazione – Racconto indiano

Quando i defunti si manifestano

Le esperienze di premorte

I poteri dell’Arcangelo Gabriel e la sua invocazione

Mudra, la danza delle mani

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.