Il dito e la luna Ingrandisci

Il dito e la luna

Insegnamenti dei mistici dell'Islam

Libro

5,95 €

7,00 €

-15%

Maggiori dettagli

Novità

Opzione disponibile

Voti e valutazione clienti

Votare/scrivere un commento
Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

ISBN 9788880932505
Pagine 160 pp.
Tipologia Brossura
Formato 12 x 17

Il Sufismo non si presenta come una religione. Non dà eccessivo spazio alle credenze o alle conoscenze acquisite sui libri, preferendo l'esperienza diretta fatta nella vita di tutti i giorni.

Il linguaggio utilizzato dal Sufismo è quello del cuore, lontano dai dogmi, dai rituali religiosi formali, dalle convenzioni. Con una breve parabola i Sufi sono capaci di trasmettere la conoscenza con più rapidità ed efficacia di una spiegazione discorsiva, logica o filosofica. Le storie sufi sono infatti ideate per avere un preciso effetto: inviare alla mente condizionata dell'allievo un messaggio impossibile da esprimere in modo diretto. Ogni storia è dunque una chiave in grado di aprire una porta, poiché offre un modo di vedere la realtà e un suggerimento su come affrontare i problemi della vita quotidiana.

Le storie qui presentate sono state tutte "saccheggiate" dall'immenso tesoro dell'Oriente sufi, quindi riconvertite in moneta corrente per il distratto e frenetico Occidente. Queste storie rappresentano una raccolta di veri gioielli riadattati per la comprensione dell'uomo occidentale contemporaneo. Con una logica semplice e disarmante, le storie e gli aneddoti contenuti in questa raccolta veicolano un pensiero diverso, che va oltre le parole e i fatti materiali, per portare al lettore attento quel prezioso seme che germoglierà nel suo cuore.

 

"Si legge d'un fiato e ti mette addosso una gran serenità".

- Samuele Bersani

Felicità - Racconto sufi

Un saggio sufi, che conduceva una vita semplice e meditativa, ricevette la visita di un gruppo di pellegrini. “Vogliamo risolvere i nostri problemi esistenziali ed essere felici!”, dissero. Ma erano talmente litigiosi e indisciplinati che ognuno voleva parlare per primo. “Il mio problema è più importante del tuo!”, incalzò uno …

Continua a leggere...