5 cose facili da fare per smettere di rimandare

5 cose facili da fare per smettere di rimandare

rimandareRimandare le cose ci ruba tantissima energia senza produrre niente di buono. L’abitudine a procrastinare gli impegni poco piacevoli ci porta via tantissimo tempo e impegna la nostra mente in maniera negativa. Rimandare le cose pensando che invece dovremmo farle genera già di per sé uno stato d’ansia, senza contare che tutto ciò che proroghiamo si aggiunge a ciò che abbiamo già rimandato, con il risultato di farci sentire a un certo punto strangolati dagli impegni, con il fiato corto e la sensazione di non farcela.

Passare il tempo a elencare le cose da fare non ne porterà a compimento nemmeno una, se non passiamo all’azione.

Rimandare le cose ha un costo che paghiamo con l’insoddisfazione, una diminuzione della fiducia in noi stessi e un abbassamento della nostra autostima. Rimandare le cose ci fa vivere nel futuro, nell’illusione di un tempo perfetto che non esiste e ci fa perdere il presente, l’unico momento in cui possiamo vivere e che invece finiamo per sciupare con la noia, la frustrazione e la demoralizzazione.

C’è un solo momento in cui possiamo fare le cose: adesso. Le cose fatte appartengono al passato, quelle da fare appartengono al futuro. Il nostro momento di potere è il presente. La soluzione è avere la forza di volontà di vivere nel qui e ora (leggi anche Cambia vita, prima che la vita cambi te).

La forza di volontà è come un muscolo che va allenato, meno l’esercitiamo e più diventa debole. La cattiva notizia è che ogni volta che rimandiamo un compito impegnativo o sgradevole, la tendenza a procrastinare si rafforza e diventa sempre più difficile vincere la pigrizia o l’ansia per affrontare le cose.aspettare

La buona notizia è che ogni volta che facciamo quello che dobbiamo, la nostra forza di volontà aumenta, perché il fatto di aver portato a termine quello che ci eravamo prefissi ci fa sentire più forti, aumenta la fiducia in noi stessi e ci motiva ad agire sempre di più e sempre meglio

Come smettere di rimandare:

 

  1. Definisci il tuo obiettivo

Tutto comincia dal fatto che non sappiamo da dove cominciare. Pensiamo che dovremmo fare tante cose, ci sentiamo sopraffatti e finiamo per non fare niente. Fai una lista delle cose che vuoi fare, in ordine di importanza e comincia dalla prima. Agire è il primo passo per sentirsi subito meglio.

 

  1. Smetti di aspettare il momento perfetto

Il momento perfetto per cominciare è adesso. Elimina tutte le frasi tipo: “Comincerò quando….”, “Lo farò appena…”. Queste frasi non portano a niente e anzi, occupano il cervello alla ricerca di scuse per continuare a rimandare. Nessun piano può essere realizzato senza darsi da fare e l’unico modo è quello di cominciare subito, senza più rimandare (ti potrebbe anche interessare: La vita è adesso).

 

pianificare

  1. Scomponi l’obiettivo in piccole tappe

Spesso rimandiamo perché la cosa da fare ci sembra troppo grande e ci sentiamo scoraggiati. Se ad esempio pensiamo che dobbiamo dimagrire venti chili, ci sentiamo sconfortati, ma se ci diamo come obiettivo quello di perdere un chilo alla settimana, sappiamo che possiamo farcela. Se vogliamo pulire a fondo la nostra casa e ci sembra un lavoro enorme, possiamo darci come obiettivo quello di occuparci di una stanza al giorno.

 

  1. Credi in te

Se pensi che tanto non ce la farai mai, è sicuro che andrà proprio così. Abbi fiducia nelle tue capacità. Smetti di paragonarti agli altri e pensare che siano migliori di te. Ogni persona ha capacità diverse, nessuno ha il modo giusto o sbagliato di fare le cose. Decidi quello che vuoi fare e comincia con piena fiducia in te stesso. Abbandona il pensiero che non ce la farai. Se ci metti impegno, puoi fare tutto ed è sicuro che ci riuscirai.

 

  1. Premiatiagire ora

Prima di cominciare, decidi il regalo che ti farai a obiettivo raggiunto. Prometti a te stesso che quando porterai a termine quello che ti sei prefisso, ti premierai con qualcosa che ti piace. Sei la persona più importante, non aspettare i complimenti o i riconoscimenti dagli altri per quello che fai. Fare un regalo a te stesso dà soddisfazione e motivazione per agire e portare a termine le cose.