Come riconquistare un ex quando sei stata lasciata

Come riconquistare un ex quando sei stata lasciata

litigioLa fine di una relazione sentimentale è un evento doloroso e spiazzante. La persona che è stata lasciata, oltre al dolore per la separazione, tende a mettere in discussione tutta la propria vita e a pensare che niente sarà mai più come prima.

Nella mente di una persona lasciata si affollano pensieri contrastanti e oltre alla sofferenza per il distacco c’è la paura della solitudine, la nostalgia per i bei tempi andati, l’idea di non ritrovare mai più una persona come quella perduta e spesso anche la rabbia, accompagnata da un forte desiderio di rivalsa nei confronti di chi ha voluto la rottura.

In questo momento di confusione, è facile che la persona lasciata si senta smarrita e perda la sua razionalità, lanciandosi in comportamenti dettati dalla disperazione, che mettono fine a ogni possibilità di recuperare il rapporto.

La cosa più importante da fare è prendersi il tempo necessario a ritrovare l’equilibrio emotivo, solo così si può eventualmente aprire uno spiraglio per la riconquista dell’amore perduto.

Respira. Calma la mente e domina l’impulsività, che in questi momenti è sempre una pessima consigliera.

Niente messaggi della disperazione, niente esplosioni di rabbia, niente esibizioni di falsa felicità sui social o frecciatine tese a fargli capire che quello che starà peggio d’ora in avanti sarà lui. A questo proposito, leggi anche “11 cose da non fare se siete state lasciate e sperate nel ritorno dell’ex”.

Usa questo tempo per capire se davvero può valere la pena tentare un riavvicinamento. È possibile che anche lui abbia dei ripensamenti, quindi non fare niente di avventato che potrebbe solo dargli la conferma che lasciarti sia stata la scelta giusta.

Rifletti su due punti importanti:

 

Perché è finita?gelosia

Incolpare l’altro è la cosa più semplice, ma assumersi le proprie responsabilità è l’atteggiamento migliore per comprendere i motivi che hanno portato alla rottura. Fatti delle domande e risponditi con obiettività. Sei stata troppo gelosa? Troppo controllante? Lo hai sminuito o svalutato come persona? Pensa al tuo comportamento, prova a guardare le cose dal suo punto di vista e rifletti sulla possibilità che se lui avesse tenuto la tua stessa condotta, magari saresti stata tu a lasciarlo.

Ammettere le proprie mancanze non è sempre facile, ma mettere via l’orgoglio sterile che ci fa pensare di essere sempre nel giusto è un passo necessario per aprire la porta alla possibilità di ricominciare.

 

Perché vuoi riconquistarlo?

A volte le persone pensano di essere innamorate, quando in realtà hanno solo paura di rimanere sole. A volte, il desiderio di riconquistare l’ex è una questione di orgoglio ferito oppure è dettato dalla preoccupazione di fornire spiegazioni a familiari e amici o dalla paura dei cambiamenti che questa nuova situazione comporta.

Fare chiarezza con la massima onestà verso te stessa è di fondamentale importanza, perché se la motivazione non è quella giusta, tornare con un ex può diventare un cammino faticoso e costellato da insoddisfazioni.

Dedica tempo a te stessa, occupati del tuo benessere e della tua crescita personale, esci con gli amici, coltiva le tue passioni. Usa questo tempo per riconquistare la tua indipendenza: spesso, in una relazione, le persone tendono ad affidarsi troppo al partner e si dimenticano di vivere autonomamente.

 

flirtSe ti sei presa il tempo necessario a comprendere i motivi della rottura, la vera natura dei tuoi sentimenti per lui e sei arrivata alla conclusione di volerlo riconquistare, fai il tuo passo, con dignità e rispetto per te stessa.

Non puoi avere il controllo della situazione, non puoi conoscere in anticipo la sua reazione, ma hai il controllo su te stessa e questo ti aiuterà a uscirne comunque bene.

Metti via l’orgoglio sterile, ma mai, per nessun motivo, la tua dignità. Parla a cuore aperto. Se ritieni di aver fatto degli errori, ammettili e dichiara la tua volontà a migliorare la situazione. Ascolta quello che lui ha da dire senza metterti sulla difensiva, non recriminare, ma non passare nemmeno sopra a cose che in passato ti hanno disturbato, se non vuoi che si ripetano.

Metti via la tentazione di farlo ingelosire per riaccendere il suo desiderio e in generale metti via tutti i trucchetti di seduzione che potrebbero farti riconquistare il tuo ex, ma non risolverebbero i problemi che hanno portato alla rottura. Se manca la componente essenziale, quella di stare bene insieme, è inutile ricreare attrazione e mettere in atto tattiche di seduzione.

Quando una relazione importante si rompe, oltre a essere un grande dolore puoi vedere la questione anche come una nuova opportunità: quella di ricominciare su nuove basi, riscoprendo insieme tutti i motivi che vi avevano fatto innamorare.

Inutile aggiungere (ma lo faccio, perché non si sa mai) che se dall’altra parte c’è un atteggiamento di chiusura totale e la mancanza di ogni desiderio di rimettere in discussione la questione, tutto quello che devi fare è accettare la rottura con classe e dignità.

Scenate, pianti, minacce, recriminazioni o esagerata insistenza nel tentativo di convincere l’altro a riallacciare la relazione sono tutti comportamenti che allontanano ancora di più. Non è saggio cercare di recuperare un rapporto facendo leva sui sensi di colpa o promettendo cose che non si potranno mantenere.

Nessun comportamento può garantire la riuscita della riconquista dell’ex, ma l’atteggiamento equilibrato di chi è disposto a mettersi in discussione e dimostrare il proprio interesse a riallacciare la relazione è una prova di maturità che porterà l’altro a riflettere.

Una volta che avrai espresso pacatamente il tuo desiderio di riallacciare la relazione e dichiarato le tue buone intenzioni in modo convincente, non fare altro.

Ritirati con garbo e lasciagli il tempo di riconsiderare la situazione.

L’amore non si può elemosinare, ma lasciare il buon ricordo di una persona degna di stima e rispetto è in ogni caso un punto a tuo favore.

Lasciare un buon ricordo significa anche offrire all’altro la possibilità di ripensare ai bei momenti passati insieme e spesso è proprio nell’assenza di una persona che riaffiorano tutte le belle sensazioni provate con lei, suscitando il desiderio di riaverla nella propria vita.

 

Articoli correlati:

Sbagliare è umano, nascondere gli errori dietro un muro di orgoglio è un fallimento

Quando l’amore è in crisi: rompere o continuare?

La chiave dell’amore è essere in pace con se stessi

Come far durare una relazione

Come dimenticare l’uomo che ti ha lasciato

Related Posts