Alexandre Saint-Ives d'Alveydre

(1842-1909), fu una delle figure di maggior rilievo dell’esoterismo del XIX secolo, “maestro degli occultisti francesi”. Figlio di un medico bretone, il titolo di “marchese d’Alveydre” gli fu conferito dal papa nel 1880. Nonostante le sue idee spirituali e mistiche non convenzionali, rimase un devoto cattolico fino alla fine della sua vita. Le sue opere prospettavano un programma ambizioso e visionario per istituire la “sinarchia” – un governo di un’elite predestinata, fortemente ordinato, basato su quelli che a suo avviso erano leggi e principi universali – in Francia e altrove. Le idee di Saint-Yves influenzarono figure famose del misticismo come René Guenon e Steiner, ma il suo maggior ammiratore e discepolo, che trasmise il suo insegnamento alla generazione successiva, fu Papus.
Autori Bestseller
Libri consigliati
Categorie più sfogliate
Tematiche più seguite