Altri eBook
eBook: Friedrich Nietzsche Ingrandisci

eBook: Friedrich Nietzsche

Tentativo di labirinto

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Altri eBook

ISBN 9788858827406
Formato EPUB, Reflowable
Tipo di protezione Adobe DRM
Pubblicazione marzo 2017
Pub. Cartacea marzo 2017

Disponibile per l'ordine

Consegna garantita in 24/48 ore

Prezzo: 7,99 €

Maggiori dettagli

Opzione disponibile

Guadagni 7 punti fedeltà
Avrebbe mai potuto Friedrich Nietzsche, il filosofo più influente nella contemporaneità, fare un’altra filosofia? Il Nietzsche dei manuali viene improvvidamente riassunto in formule, come se il superuomo, la volontà di potenza e l’eterno ritorno fossero concetti inequivocabili. In realtà il senso di quelle formule, esposto alle più diverse interpretazioni, rimane tutt’altro che trasparente e profondamente enigmatico. Contro il Nietzsche citato a vanvera, pronto a sostenere qualunque tesi, questo libro si domanda: e se invece Nietzsche non sostenesse alcuna tesi? Se il suo pensiero fosse per l’appunto l’esempio di un pensiero sperimentante, antidogmatico, antifanatico? E se ciò fosse dovuto innanzitutto al tratto estetico che lo caratterizza? L’ipotesi sconcertante e liberatoria che propone Susanna Mati, dunque, è che si debba congedare l’immagine del Nietzsche pensatore oracolare e soprattutto dottrinale. Infatti la filosofia intesa in questo senso, cioè come quell’antica forma di aspirazione al sapere connotata da un rapporto di possesso con la verità, è finita. Perciò l’opera di Nietzsche mira piuttosto a produrre un effetto estetico, come lo definisce Susanna Mati, quasi fosse una sorta di operazione artistica svolta sull’intero corpo della filosofia occidentale, qualcosa che chiede di essere attraversato e lasciato alle spalle, concludendosi in un grande, definitivo naufragio. Un libro strutturato secondo la forma del labirinto, che si confronta con i molteplici volti del grande filosofo, perché essere nietzschiani oggi significa smascherare anche il maestro che ci ha insegnato le virtù psicologiche dello smascheramento.Un burattinaio è alle prese con i suoi burattini, ma naturalmente non crede a quel che dicono ai burattini. Mira semmai a produrre un effetto “estetico”, come lo definisce Susanna Mati. Forse quella di Nietzsche non è una filosofia ma un’opera d’arte, anzi un’operazione artistica, una sorta di happening. Qualcosa che chiede di essere attraversato e lasciato alle spalle. Perché essere nietzscheani oggi significa smascherare il maestro che ci ha insegnato le virtù dello smascheramento.

Voglio essere il primo a fare una recensione !