Miguel Ruiz

Don Miguel RuizDon Miguel Ruiz autore de I quattro accordiLa padronanza dell’amore, La voce della conoscenza, L’arte tolteca della vita e della morte e Il quinto accordo


Don Miguel Ruiz, il più giovane di tredici figli, nasce il 27 Agosto 1952 in un paese rurale del Messico da una famiglia umile legata ad antiche tradizioni tolteche. In particolare, i suoi genitori Don José e Doña Sarita, così come suo nonno Don Leonardo erano noti curatori messicani e custodivano le antiche tradizioni tolteche. La sua famiglia era estremamente convinta che Miguel avrebbe seguito i passi della loro tradizione secolare. Tuttavia, Don Miguel decise di frequentare la facoltà di medicina a Città del Messico e si laureò in neurochirurgia. Decise così, per diversi anni, di praticare la professione medica a Tijuana con suo fratello. Ben presto, però, si accorse dell’importanza non solo di curare il corpo, ma anche e soprattutto la mente.
Questa sua consapevolezza si rafforzò in seguito a un incidente stradale quasi fatale. Lasciò la medicina ed esaminò la realtà essenziale della vita e dell’umanità. Capì, a quel punto, che la saggezza tolteca custodita nella sua famiglia avrebbe potuto fornirgli gli strumenti necessari per cambiare la mente umana.


Riprese quindi il suo percorso formativo, che lo portò a scoprire la strada giusta da seguire verso la piena consapevolezza, verso una profonda comprensione dell’universo fisico e del mondo della mente. Divenne uno sciamano. Si trasferì negli Stati Uniti per diffondere la sua saggezza e trascorse i successivi quindici anni esplorando le diverse possibilità di trasformazione e cura della mente umana. Tutte le sue ricerche e le sue idee vengono raccolte nel bestseller I quattro accordi, pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1997 e tradotto in 40 lingue. Questo libro, che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo, contiene una serie di stadi pratici da seguire per raggiungere una trasformazione personale.


Nel febbraio del 2002, Don Miguel ebbe un infarto quasi mortale. Egli non accettò la prognosi dei medici, che lo condannavano a una vita inattiva a letto, ma continuò a vivere una vita gioiosa, impersonando il messaggio che lui stesso diffondeva. Continuò a scrivere libri, a tenere lezioni e a viaggiare per diffondere la sua saggezza. Tuttavia, nonostante si stesse godendo la vita, era ben consapevole di stare morendo lentamente e così cominciò a preparare suo figlio quale erede della saggezza tolteca della famiglia.


Nel 2010 si sottopose a un trapianto perfettamente riuscito e si avviò verso un nuovo inizio pieno di gratitudine e generosità. Nella tradizione tolteca, un Nagual (sciamano) ha il compito di guidare verso la libertà personale. Combinando mitologia tolteca e prospettive scientifiche, Don Miguel diede vita a una nuova filosofia, nata dalla fusione tra saggezza antica, fisica moderna e senso comune, una filosofia autentica per chi cerca la verità e una trasformazione personale a lungo termine. Dello stesso autore: La padronanza dell’amore, La voce della conoscenza, L’arte tolteca della vita e della morte e Il quinto accordo, scritto in collaborazione con suo figlio don José Ruiz.






Sito ufficiale di Don Miguel Ruiz

Ordinato per