Contattaci!

.

Euroballe

La favola che non si può uscire dall’euro e come farlo prima di affondare.

10,90 €
10,36 € Risparmia 5%
Tempi di consegna: 48 ore
Quantity:
Disponibile per l'ordine

Con questo prodotto guadagni 10 punto punti. Potrai convertire i tuoi 10 punti in buono di: 1,10 €.

Nonostante la devastante situazione economica e sociale che la moneta unica ha generato, uno stuolo di economisti convenzionali (usciti dalle università sovvenzionate e controllate dall’élite finanziaria che ci ha trascinati nella situazione attuale) si affanna a proporre soluzioni per modificare e/o aggiustare l’euro, in sintesi per salvarlo da se stesso.

Svelando il reale percorso storico che ha portato alla nascita della moneta unica europea (di cui le popolazioni sono state tenute all’oscuro) e distruggendo i luoghi comuni con cui l’euro ci è stato “venduto” (integrazione culturale, sociale, politica ed economica), Andrea Bizzocchi mostra che in realtà una soluzione al problema dell’euro esiste ed è praticabile da subito: decretarne la fine e tornare alla moneta nazionale per far risorgere una democrazia degna di questo nome e dare un futuro all’Italia, che di risorse, nonostante vogliano farci credere il contrario, ne ha ancora tante (e fanno gola a molti...).

 

  • Il piano per la distruzione dell’Italia (quando, come e perché)
  • Globalizzazione: che cos’è davvero?
  • Uccidere la democrazia
  • La vendita dell’Italia alla finanza internazionale
  • Debiti pubblici e debiti privati
  • Uscire dall’euro: “Non si può, è illegale” e altre fandonie
  • Dall’euro alla nuova lira
  • Contanti e moneta elettronica
  • L’emissione del denaro (chi e come tiene le redini)
  • Inflazione e svalutazione
  • Perché paghiamo le tasse
  • La moneta senza debito e senza interessi
  • Prove di democrazia diretta
  • Il ruolo dell’Istruzione
  • Il “Britannia party”
  • Chi controlla il mondo: club segreti, fondazioni, think tank e molto altro

 

 

 
Libro

Scheda tecnica

Pagine
288 pp.
Formato
12 x 17
Tipologia
Brossura
ISBN
9788868200558
Pubblicazione
01/05/2014

Riferimenti Specifici

Voto 

07/06/2014

La mia recensione

Concordo in pieno con l'autore,come trappola globale ben orchestrata e messa in atto già da tempo,sono parole che fungono da deterrente ma solo per chi non ha capito la situazione sofferta che stiamo vivendo.Questa è la vera informazione!!!

Andrea Bizzocchi

Andrea Bizzocchi

Conferenziere, autore e ricercatore, ha scritto di energia, ecologia, stili di vita sostenibili, decrescita, crisi, viaggi e soprattutto di libertà. Il suo metodo di lavoro è una ricerca indipendente svolta evitando rigorosamente qualunque canale di informazione ufficiale. Ove possibile, predilige lesperienza diretta e la ricerca empirica.
È autore di: Piccole riflessioni di un criceto in gabbia (magma Edizioni, 2004), Ritorno al passato La fine dellera del petrolio e il futuro che ci attende (Edizioni della decrescita felice, 2009), Pura Vida e altri racconti raminghi (Terra Nuova Edizioni, 2010), Non prendeteci per il Pil Lavorare meno, vivere meglio e ritrovare la libertà perduta (Terra Nuova Edizioni, 2012) e del libro ecologista per bambini e genitori Lettera da Babbo Natale Per una festa più naturale (Macro Junior, 2011).
Partecipa e conferenze e seminari in tutta Italia ed è molto attivo sul web. Vive con poco e in maniera nomadica tra Italia, Stati Uniti e Centroamerica.

www.andreabizzocchi.it


Siamo schiavi senza catene, lo siamo perché lo vogliamo, ma il sistema ha delle crepe e dalla prigione con muri invisibili si può evadere. Questo libro è uno stimolo a farlo.

Il Messaggero


Bizzocchi invita a cercare la libertà nella vita di tutti i giorni.

Lifegate


Dobbiamo decondizionarci, ritrovare la libertà di pensare con la nostra testa, ritrovare la voglia e il piacere di essere liberi, soprattutto liberarci dai condizionamenti e dalle paure che ci tengono incatenati. Dobbiamo trovare il coraggio di abbandonare lumiliante vita a cui siamo costretti, per inseguire quella per cui siamo nati: una vita libera. Si può fare!.

Andrea Bizzocchi