Contattaci!

Trappola globale

Il governo ombra di banche e multinazionali 

13,90 €
13,21 € Risparmia 5%
Tempi di consegna: 24-48 ore
Quantity:
Disponibile per l'ordine

Con questo prodotto guadagni 13 punto punti. Potrai convertire i tuoi 13 punti in buono di: 1,43 €.

4x3promozione

Una volta si diceva: “The sun never sets on British empire”, sull'impero britannico il sole non tramonta mai. Oggi l'astro della perfida Albione è agonizzante mentre, ironia della sorte, le grandi multinazionali globali nate dall'alleanza anglo-americana non hanno la più pallida idea di che significhi tramonto. Che cos'è la globalizzazione? Il frutto venefico delle cospirazioni d'importanti società segrete internazionali? La tela di ragno tessuta da grandi imprenditori, banchieri e politici? Il risultato finale di un disegno fosco, abbozzato tra Ottocento e Novecento da esponenti di logge massoniche? Un accurato piano di schiavizzazione del pianeta che culminerà con l'istituzione di un governo globale onnipotente e onnipresente? E come siamo caduti in questo tranello costruito sul potere del denaro? Trappola globale, l'indagine storica più approfondita e completa sull'oligarchia che da secoli controlla il pianeta, vi aiuterà a trovare le risposte.

Libro

Scheda tecnica

Pagine
240 pp.
Formato
14 x 21
Tipologia
Brossura
ISBN
9788880939658
Pubblicazione
01/05/2013

Riferimenti Specifici

Voto 

23/08/2015

La mia recensione

Libro scritto con un linguaggio piú che accessibile, necessita comunque di una certa attenzione in quanto non é un saggio perverso o fantasioso ma largamente documentato e ricco di riferimenti. Si sospettano sempre le teorie del complotto ma la verità é peggio di quanto si immagini. Un libro da dare in dono ad amici e che serve a spronarci a cercare le informazioni con piú attenzione e completezza.

Voto 

15/07/2014

La mia recensione

Il libro della Marineo scende implacabile come una scure sulla testa del condannato. La testa che sta per rotolare dentro il cesto purtroppo è la nostra, o per meglio dire quella dell’Occidente, oggi più che mai rassegnato al destino di un popolo che ha dimenticato il suo passato o, peggio ancora, che pensa di poterne fare a meno. Trappola globale offre spunti storicamente molto interessanti e documentati, scritto con un linguaggio asciutto ed efficace, propone una tesi di fondo condivisibile, forse un po’ azzardata, ma indubbiamente coraggiosa . La “longa manus” delle multinazionali e delle banche ha ridotto sistematicamente la democrazia degli stati nazionali e dei suoi cittadini sempre più spaesati e sempre meno consapevoli dei propri diritti. L’opinione pubblica, se non quella allineata, a sempre meno voce in capitolo e la capacità del cittadino di condizionare la formazione dei governi – sia quelli nazionali che europei - si è incamminata verso il viale del tramonto. Il cittadino del futuro sarà sicuramente più povero in termini economici ma soprattutto di ideali, di cultura e quindi di libertà di pensiero, e un paese senza questi anticorpi è destinato ad ammalarsi.

Voto 

13/07/2014

La mia recensione

Non perdete questo libro, un saggio molto interessante e scritto bene. Ho letto diversi testi su questo tema, ma questo a mio avviso è il migliore. L' autrice spiega le cose con grande chiarezza e poi si vede che le informazioni derivano da una ricerca accurata, da documenti e fatti appurati. Niente fantasticherie, libro serio per informarsi sulla situazione attuale e sugli intrighi delle società segrete. Lo consiglio.

Voto 

30/01/2014

La mia recensione

Mi sbagliavo, non c'è speranza, LORO, i viscidi, sono ben nascosti e manipolano masse, merci e informazioni a loro piacimento. Il Nuovo Ordine Mondiale, il Grande Fratello, controlla tutto e tutti. Tra le sue maglie non passa neanche uno spiffero d'aria.

Voto 

15/12/2013

La mia recensione

L'Occidente è in conclamato declino: invecchiamento della popolazione, un welfare che non si può più permettere (Europa), spese militari insostenibili (Stati Uniti), saldo negativo della popolazione autoctona. E' finito il tempo in cui le masse occidentali potevano contare sul saccheggio delle risorse planetarie a spese dei paesi meno svilupaptti economicamente e meno avanzati tecnologicamente. A furia di delocalizzare si è attuato un travaso tecnologico e consocitivo dall'Occidnete al resto del mondo. Così ora il vantaggio non c'è più per l'Occidente e per le sue masse, che ormai fanno una vita al di sopra delle proprie possibilità: ferie pagate, viaggi, pensioni, stato assitenziale, ecc. E' finita la festa e ora si riapre la caccia alle streghe. Si riverdisce la teoria del complotto anglo-sionistico dell'alta finanza. Un consiglio agli Occidentali-Noi stessi: decrescita felice. Consumare meno, sapersi accontentare, fare a meno dell'oggettistica. E leggersi un libro in più, anche questo!

Sabina Marineo

Sabina Marineo

Sabina Marineo è nata a Venezia. Ha studiato Lingue e Letterature Straniere e Lettere e Filosofia. In Italia ha lavorato come attrice di teatro, traduttrice e autrice di romanzi e racconti. Oggi vive a Monaco di Baviera. Archeologia, egittologia di confine, mitologia, enigmi insoluti, origine e sviluppo delle società segrete e delle dottrine esoteriche occidentali costituiscono da anni i suoi ambiti di ricerca.

Scopri di più su Sabina Marineo qui.

www.sabina-marineo.net